Nintendo LineUp E3 2016 – Provata


Articolo di Rosario Speciale


Come ogni anno Nintendo ci ha invitati all’evento post E3 per darci la possibilità di provare con più calma i titoli mostrati in fiera e apprezzare maggiormente quella che sarà la line-up per questo fine 2016 e inizio 2017 sulle sue console. Come già ampiamente visto a Los Angeles anche a Milano a farla da padrone era The Legend of Zelda: Breath Of The Wild, titolo di punta della manifestazione accompagnato persino dal presidente della divisione europea Satoru Shibata. Proprio la nuova avventura di Link ci ha visti girovagare per una quarantina di minuti all’interno della zona esplorabile presente nella demo, potendo cosi da un lato verificare la bontà del titolo e della grande libertà d’azione di cui vi abbiamo ampiamente parlato nel nostro articolo. Purtroppo nonostante il gioco sia meraviglioso alcuni elementi ci hanno lasciati perplessi, come il ritorno in partita dopo essere morti che avviene quasi sempre nelle vicinanze del luogo della nostra disfatta. Questo significa che se eravamo intenti a combattere un boss o un gruppo di nemici dopo la nostra sconfitta riappariremo proprio in mezzo a loro o abbastanza vicino da iniziare subito a essere attaccati, una situazione spiacevole che però speriamo possa essere risolta nel titolo finale proprio come quella legata ad alcuni puzzle dei dungeon presenti. Nel nuovo Zelda il nostro eroe dovrà recuperare delle speciali magie da incastonare nella sua tavoletta Sheikah, proprio cercando di superare il dungeon relativo a quella che ci dona l’abilità di spostare oggetti metallici nelle nostre vicinanze abbiamo lanciato una scatola fondamentale per proseguire in un punto irraggiungibile rimanendo cosi bloccati e dovendo quindi resettare il tutto vista l’impossibilità a continuare. Il tempo non manca per perfezionare questi difetti e nonostante tutto abbiamo potuto apprezzare il nuovo combat system, meno dinamico e più ragionato rispetto al passato, e lo splendido stile artistico usato dai grafici che non hanno fatto che aumentare la nostra voglia di avere il titolo molto prima del prossimo marzo.


Purtroppo che Nintendo Wii U sia arrivato al capolinea lo dimostra anche il fatto che tra i giochi presenti c’erano titoli già disponibili e dei quali potete leggere le nostre recensioni come Mario & Sonic Ai Giochi Olimpici di Rio 2016 o Tokyo Mirage Sessions #FE e il solo Paper Mario Color Splash del quale però non abbiamo potuto effettuare nessuna prova, nonostante infatti il gioco esca il 7 ottobre abbiamo assistito ad una semplice dimostrazione con la spiegazione del meccanismo di gioco delle carte e di alcuni scontri dei quali abbiamo già parlato nell’anteprima. Qui si esaurisce il pacchetto più corposo dei giochi destinati alla console casalinga della grande N oltre ad alcuni indie come Axiom Verge, che abbiamo già apprezzato sulle console Sony, Jotun Valhalla Edition che rappresenta la versione definitiva comprendente tutti i DLC di questo ottimo gioco uscito lo scorso settembre su Steam e infine Severed, il nuovo lavoro dei ragazzi di DrinkBox Studios anch’esso già visto qualche mese fa su PlayStation Vita e molto apprezzato dalla critica.


Sicuramente più corposa la line-up di Nintendo 3DS, dove oltre la postazione di Monster Hunter Generations, del quale potrete leggere tra pochi giorni la recensione, erano presenti anche quelle l’atteso Dragon Quest VII previsto per il 16 settembre e che si mostra più in forma che mai, sebbene la demo era talmente corta che non abbiamo potuto apprezzare tutte le novità annunciate ma solo gli ottimi effetti grafici introdotti nei combattimenti e la possibilità di impostare tattiche di gioco al nostro party, in modo da farle eseguire automaticamente senza quindi perdere troppo tempo combattendo manualmente.

%(gallery 358;12)%

Il titolo più divertente era senza dubbio Mario Party Star Rush, che sebbene possa sembrare il solito gioco di cui ormai abbiamo visto tante versioni riesce a introdurre novità che rendono le partite molto appassionanti. Gli sviluppatori in questo nuovo capitolo, che potremo giocare dal prossimo 4 novembre, hanno spinto molto sulla collaborazione tra i vari giocatori, dove ad esempio dovremo unire le forze per vincere le varie boss fight nelle quali ci potremmo imbattere nel coro di una partita. Sappiamo che la versione Wii U ha lasciato un amaro ricordo in tutti noi ma Sonic Boom: Fuoco e Ghiaccio per 3DS sembra avere le potenzialità per farci dimenticare il pessimo titolo basato sul nuovo cartone animato realizzato in America sulla mascotte Sega. Abbiamo potuto provare un primo livello con Sonic nel quale prendere dimestichezza con le sue nuove abilità, quella di essere circondato dal fuoco o quella di congelare ogni elemento che tocca, in un livello impostato con la classica visuale della serie dove per proseguire nella nostra frenetica corsa dovevamo attivare le fiamme per eliminare ostacoli di ghiaccio presenti sul nostro cammino o il ghiaccio per congelare le apposite zone e renderle cosi delle piattaforme. Tra la solita azione frenetica tipica del personaggio, qualche trovata aggiuntiva come un rampino per slanciarsi su baratri non superabili con un semplice salto e il solito lock-on dei nemici abbiamo avuto delle impressioni molto positive, bisognerà però vedere come si svilupperanno i restanti personaggi e le altre novità che devono reggere la longevità del gioco. Il resto dei titoli presenti era costituito da Rythm Heaven Megamix, che presenta il meglio di questa serie con oltre 70 giochi musicali e in arrivo il 20 ottobre, Orsetto Amichetto che è già disponibile dalla scorsa settimana e si rivolge ai più piccoli che con questo nuovo titolo possono imparare molte cose sull’amicizia e non solo, per finire con Disney Art Academy, altro titolo che insegnerà a disegnare passo passo i personaggi più famosi del magico mondo della case americana che troveremo nei negozi dal prossimo 15 luglio. Anche nei totem dedicati al Nintendo 3DS c’era qualche titolo già disponibile, come l’ottimo BOXBOXBOY che trovate da settimana scorsa sull’eShop e merita la vostra attenzione visto che si tratta del sequel dell’acclamato rompicapo BOXBOY! dal quale potrete anche recuperare tutti i costumi sbloccati grazie all’interazione dei dati di salvataggio.
Dobbiamo ammettere che da quanto mostratoci Nintendo sembra proprio pronta alla prossima generazione e al tanto rumoreggiato Nintendo NX, con solo Paper Mario a tenere in piedi Wii U quest’anno e Zelda atteso solo a marzo sembra evidente come i maggiori team di sviluppo siano al lavoro sulla nuova console. Non è stato mostrato molto e la sensazione è che assisteremo ad un passaggio di consegne simili a quanto visto anni fa con Gamecube e Wii, sperando che anche il successo sia il medesimo, molto presto con probabilmente una line-up più corposa nel 2017 per NX.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Lifeless Planet: annunciata versione rimasterizzata su PS4

Evolve 2: presto l’annuncio?