Rise Of Incarnates chiude dopo solo 3 mesi!


Non è bastato il buon nome di Bandai Namco né la tanta pubblicità fatta a Rise Of Incarnates: il free-to-play lanciato la scorsa estate sta già per chiudere.


rise-of-incarnates-chiude-3-mesi

Dopo tre mesi e mezzo dal suo esordio, datato 1° luglio 2015, Rise Of Incarnates ha deluso le aspettative e pertanto presto verrà chiuso. Lo ha deciso la stessa casa produttrice che però lascerà aperti i server fino al 15 dicembre per permettere agli utenti che ancora vogliono giocarci, magari dopo aver pagato con soldi reali, di spendere i crediti restanti. Dalla data di oggi inoltre chiude il “mercato” dei crediti per fare in modo che non si possano più spendere soldi e non incorrere in eventuali richieste di rimborsi.

Per farsi perdonare della chiusura anticipata inoltre, Bandai Namco ha deciso di rendere gratuiti, disponibili per tutti, tutti i personaggi di Rise Of Incarnates, anche quelli che prima si pagavano, e di abbassare il prezzo tutti gli oggetti a pagamento.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Mobile Games: il consiglio del giorno – Max Ammo

Until Dawn: i contenuti della patch 1.03