Fidget Spinner Simulator: quando non si sa più cosa simulare

fidget spinner simulator


Come abbiamo già detto altrove, fa caldo, il caldo, si sa, può dare alla testa. Così come accaduto con il gioco per mobile di Sua Sobrietà Zlatan Ibrahimovic, ancora una volta ci tocca fare i conti con un altro miraggio che proprio non vuol saperne di scomparire. Proviamo a fare un indovinello: qual è la categoria di giochi più prolifica e abusata di questi ultimi anni? I simulatori! Come sicuramente saprete, Goat Simulator è stato il capostipite dei simulatori demenziali, e da lì è stato un continuo delirare e scendere nei antri più oscuri e profondi del trash e della stupidità umanamente concepibile. Ma oggi, forse anche a causa di questo caldo allucinante, abbiamo toccato un nuovo picco. Che il mondo si prepari a dare il benvenuto a Fidget Spinner Simulator.

Fidget Spinner Simulator: perché?

fidget spinner simulator
Cosa c’è di meglio di andare in giro per i boschi in compagnia del nostro fidget spinner?

Vi è mai capitato di assistere ad un evento apparentemente insensato e, subito dopo, iniziano ad affollarsi tante domande, più o meno sensate, nella vostra testa? Perché il cielo è blu? Riusciranno mai a finire la Salerno-Reggio Calabria? Perché ogni cantiere si riempie di anziani appollaiati su panchine e ringhiere in stile Uccelli di Hitchcock? A molte di queste domande, signori miei, come ben sapete non è possibile dare una risposta. Tuttavia, quando mi è capitato di imbattermi nell’annuncio di Fidget Spinner Simulator su Steam, e dopo aver capito di non essere in presenza di un miraggio, nella mia testa si è materializzata una sola domanda: perché?

fidget spinner simulator
Lo sentite anche voi il brivido della velocità?

Anche in questo caso non è facile riuscire a trovare un senso a questo interrogativo, ma la risposta più corretta al nostro quesito è sicuramente: perché no? Dopo Goat Simulator, Rock Simulator e Tree Simulator, perché non pubblicare anche un simulatore sul popolare quanto fastidioso fidget spinner? Dopo 10 secondi di spiazzamento dovuti all’effetto sorpresa, ho deciso di cliccare: volevo saperne di più. Cosa si prova ad essere un fidget spinner? Cosa fa un fidget spinner quando non ruota su se stesso? La risposta è stata ancor più sorprendente dell’annuncio stesso.

Il giocatore non impersonerà un fidget spinner, ma un ragazzo con un fidget spinner roteante in mano. E non è finita qui! Il ragazzo in questione si sposterà a bordo di un Hoverboard, esplorando il mondo circostante, ed eventualmente potrà anche fumare dall’oramai celebre sigaretta elettronica, meglio nota con il nome di Svapo!

Fidget Spinner Simulator: cosa si prova a giocarci?

fidget spinner simulator
Si potranno anche organizzare delle gare con i vostri amici, tutti col proprio fidget spinner!

Questa è decisamente una bella domanda. Per trovare la risposta dovremmo pagare l’obolo, in questo caso corrispondente a un euro. Il che, sapendo che un fidget spinner reale costa più o meno 5 euro, rappresenta un sicuro risparmio. In ogni caso, sappiate che, giocando a Fidget Spinner Simulator potrete, in ordine sparso: far ruotare il vostro spinner, esplorare il mondo spostandovi col vostro hoverboard, svapare, esplorare il mondo con i vostri amici, ognuno col proprio hoverboard, facendo frullare il proprio spinner e magari provando, sul vostro svapo virtuale, il nuovo liquido al gusto Arrosticini e Nutella.

Guardando dall’esterno questo gioco, anche per molto tempo, non è facile, e forse non possibile rispondere alla domanda di cui sopra. Ma la vera domanda è un’altra: cos’è esattamente Fidget Spinner Simulator? È quella cosa che si ottiene quando si mischiano insieme Maionese e Nutella: non sai precisamente cosa sia, ma stranamente non hai molta voglia di scoprirlo.

 

Fonte: Steam

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

F1 2017: Il pilota Lando Norris alle prese col gioco

Titanfall: Assault sbarca su iOs e Android