Appassionati di Clash of Royale di tutta Italia: siete stanchi di vedervi sopraffare dai vostri avversari? Non capite come mai, nonostante abbiate speso innumerevoli ore a potenziare le vostre carte ad un passio dalla vittoria non riuscite mai ad uscirne vincitori? Oppure siete dei giocatori alle prime armi che hanno bisogno di dei consigli per iniziare a diventare dei campioni nell’Arena di Clash Royale?

In ogni caso, non disperate! Qui di seguito vi forniremo alcuni semplici ma utilissimi consigli per cominciare a vincere e sbaragliare chiunque vi si pari innanzi. Siete pronti? Ecco quindi 20 punti da seguire per entrare a fare parte dell’olimpo di Clash Royale.

Leggi anche la nostra guida completa per come crescere rapidamente a Clash of Clans

Come giocare a Clash Royale

Innanzitutto, alcuni cenni introduttivi su come funziona questo gioco. È qualcosa da tenere sempre bene a mente, che voi siate un giocatore novizio o uno navigato. Sul singolo schermo che vi troverete davanti vi sono due set di torri che si affacciano le une verso le altre. I giocatori useranno degli elisir per disporre le proprie truppe, e il loro obiettivo sarà di farsi strada fino ad una torre e danneggiarla il più possibile. Sembra semplice ma c’è molta più profondità di quello che sembra.

Bisogna, infatti, essere abili nel selezionare le unità adatte che andranno a far parte del vostro mazzo di 8 carte, e sfruttare al meglio i vostri fondi virtuali o, nel caso decidiate di spendere soldi del vostro portavoglio, moneta reale.

Bilancia bene il tuo mazzo di Clash Royale

Il mazzo è la base del gioco e necessita pertanto di particolari attenzioni nella sua creazione e nella selezione delle carte che andranno a comporlo. Non è infatti una buona idea avere un mazzo interamente composto da rozzi combattenti corpo a corpo, così come non lo è creare un deck composto unicamente da arcieri o combattenti dalla distanza. Per fare fronte infatti a tutti i possibili attacchi che il vostro avversario potrebbe sferrarvi, è necessario bilanciare i diversi tipi di unità: servirà quindi un tank, qualcuno capace di assorbire l’assalto dell’avversario, unità capaci di fare danno ad area, ed infine unità d’attacco a distanza per danneggiare efficacemente le torri.

clash royale mazzo migliore

Ultima cosa da tenere a mente è il costo in elisir delle carte, per evitare di rimanere con le mani in mano e costretti ad aspettare che i propri elisir si ricarichino.

 

Includi nel tuo mazzo unità che attacchino le torri

Per quanto sia divertente combattere il nemico e osservare l’azione svolgersi sul campo di battaglia, non dimentichiamoci che l’obiettivo di Clash Royale è distruggere le torri avversarie.

Esistono alcune unità che vi renderanno il compito molto più facile e dovrebbero quindi essere incluse in ogni deck che si rispetti. Unità come il gigante (dal costo di 5 elisir e dall’elevato numero di punti ferita) e il domatore di cinghiali (dal costo di 4 elisir e dai punti ferita più contenuti) ignoreranno gli attacchi avversari per andarsi a dirigere senza distrazioni contro le torri degli avversari. Avere almeno una di queste truppe tra le proprie fila quindi risulterà estremamente utile per conseguire il proprio obiettivo. Va notato che anche queste carte possono essere controbattute e possono essere distratte dalle carte edificio avversarie, quindi ragionate bene prima di scagliarle senza pensarci contro le torri avversarie: potresti ritrovarvi senza il vostro strumento principale per arrivare alla vittoria senza nemmeno rendervene conto.

Capisci come combinare le tue unità

Abbiamo parlato di quali unità scegliere e in maniera veloce di come bilanciare il proprio mazzo di carte. La strategia tuttavia non finisce qui: mandare allo sbaraglio le proprie truppe è una mossa assolutamente sbagliata ed è necessario conoscere la giusta strategia per come schierarle sul campo di battaglia.

Gettare unità singolarmente nella mischia avrà come unico risultato l’essere decimate dall’esercito nemico, ed è quindi una scelta da evitare. Ciò che dovreste fare, invece, è ragionare e cercare le combinazioni più efficaci di carte da attivare in contemporanea. Ad esempio, poiché i giganti possono assorbire molti danni avversari grazie ai loro alti punti ferita, è una buona idea posizionarli di fronte ad unità d’attacco a distanza come arcieri mongolfiere per fare in modo che questi ultimi riescano a raggiungere le torri avversarie senza perdite e comincino ad attaccarle.

I domatori di cinghiali, invece, sono deboli alle strategia swarm ma possono essere devastanti se combinati assieme ad altre carte come gli spiriti di fuoco, gli spiriti di ghiaccio e i goblin. Tenendo a mente questi consigli, provate anche voi a costruire la vostra strategia bilanciando attentamente unità differenti. Ricordate che il vostro obiettivo è di arrivare alle torri avversarie, quindi cercate sempre di difendere il più possibile le unità che le distruggano con più facilità.

Non dimenticatevi degli incantesimi!

È facile dimenticarsi nell’azione concitata e nell’eccitazione della battaglia che le truppe in campo non siano i vostri unici strumenti per combattere e sbaragliare gli avverarsari. Esistono infatti le carte incantesimo per aiutarvi e permettervi di arrivare alla vittoria.

clash royale guida agli incantesimi

Le carte incantesimo generalmente hanno un costo di elisir molto basso e, pertanto, sono ottime per essere incluse in ogni tipo di mazzo. Gli incantesimi in Clash Royale possono sia generare effetti benefici per le vostre truppe, come recuperare punti ferita o avvelenare gli avversari in una area. Esse possono essere schierate in ogni parte del campo di gioco, quindi sia nella propria che nella metà di campo avversaria.

Alcuni incantesimi potenti da tenere in considerazione sono sicuramente congelamento, che bloccherà le truppe avversarie per qualche secondo per dare la possibilità, ad esempio, ad un domatore di cinghiale di dare qualche colpo extra alla torre, e scarica, che con soli due elisir spesi annienterà le truppe più debili dell’avversario e stordirà per un secondo le altre unità presenti nel range dell’esplosione per un secondo. Esistono altri incantesimi molto utili, provate a cercare  le combinazioni che più si adattino al vostro mazzo.

Usate gli sciami di unità per sconfiggere i nemici avversari più ostici

 

Distruggere le torri avversari da’ dei vantaggi immediati non indifferenti ma talvolta la fretta è cattiva consigliera: siate strategici nei vostri attacchi e considerate le vostre azioni nel lungo periodo, non solo per il loro risultato immediato.

Fai in modo che le unità che perdi valgano meno delle unità distrutte

Abbiamo accennato prima come sia importantissimo che, nel caso si decidesse di “scambiare” con l’avversario alcune proprie truppe con le sue, nel gioco degli elisir il nostro obiettivo è fare in modo che sia l’avversario ad aver perso più risorse. Nello specifico, quindi, non ha senso utilizzare unità di attacco a distanza potenti per sbaragliare truppe come scheletri o sgherri dal bassissimo costo di attivazione. Allo stesso tempo, tuttavia, state attenti poiché se non le eliminate con il giusto tempismo rischiate che la cosa vi si ritorca contro e, se prima siete stati voi a distruggere un mini PEKKA con uno sciame di unità deboli, le vostre unità potrebbero subire lo stesso destino.

Esistono strategie anche in questo caso: ad esempio, una valchiria di livello elevato può aiutarvi nella missione di fare tabula rasa di eserciti di unità poco costose come scheletri senza subire alcuna ritorsione.

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!