HOME » guide

I Colori di Ravnica – Orzhov (Bianco-Nero)

Anteprima della guida I Colori di Ravnica: Orzhov


Ravnica è uno dei Piani (ovvero i Mondi) più amati dai giocatori di tutto Magic: The Gathering. Una gigantesca città planetaria che comprende distretti industriali, oceani sotterranei, foreste rigogliose e rovine immemori, dipinta da quasi vent’anni con numerosi Set e carte leggendarie.

Ma Ravnica è soprattutto apprezzata per aver stabilito le regole, strategie ed in generale la struttura delle classiche combinazione di colori doppi, basate sulle dieci Gilde che regolano la vita politica, economica, religiosa e sociale di tutta l’ecumenopoli.

Oggi andremo ad esplorare le navate dorate del Sindacato degli Orzhov, i prelati e banchieri di Ravnica caratterizzati dall’uso dei colori Bianco-Nero e da mazzi tribali Aggro e Midrange con strategie molto adattabili.

 

“No Salvation without Taxation”

 

Artwork della carta Pitiless Pontiff di Magic: The Gathering

 

Gli Orzhov sono un misto di funzionari religiosi, strozzini e mafiosi vecchio stampo che regolano i traffici leciti e non di tutto il Piano attraverso l’uso della forza, della legge e soprattutto della totale e perpetua schiavitù delle anime dei suoi debitori, costretti a servire la Gilda fino allo scadere della loro sentenza spirituale. Al suo interno vi sono schiere di umani, vampiri, thrulls, angeli e, ovviamente, spettri.

Ai tempi della stipulazione del Patto delle Gilde, gli Orzhov probabilmente credevano davvero in una sorta di ideale religioso, ma col tempo il denaro e la corruzione sono diventati i veri cardini di ogni manovra e piano della Gilda. Nel corso dei millenni la Gilda è stata governata da una solida gerarchia di ministri, nobili e patrizi con a capo gli Obzedat un consiglio di avidi spettri eterni uccisi in seguito dalla Planeswalker Kaya poco prima degli eventi della Guerra delle Scintille.

Per gli Orzhov nulla è più sacrilego (e dannoso) di qualcuno che non rispetta la sua autorità religiosa. Ciò significa che la Gilda dei Golgari, che fanno beffa della morte grazie ai loro sortilegi e ai loro continui cicli di rinascita e riciclo dei morti, sono i loro rivali più agguerriti. Disdegnano anche la Gilda degli Izzet, uomini di scienza più che di spirito, mentre hanno una forte affinità con gli Azorius per la loro fitta rete burocratica e i Boros per esser il braccio armato della legge su Ravnica.

 

Le Strategie degli Orzhov

 

Artwork della carta Smothering Tithe di Magic: The Gathering

 

La combinazione degli Orzhov permette ottime e semplici sinergie tra le sue carte, con il Bianco capace di creare protezioni, lifelink e creature volanti mentre il Nero permette di utilizzare pesanti rimozioni. Combinate questi due colori ed avrete potentissimi mezzi per costruire una solida via verso la vittoria senza alcun tipo di fretta. Nello specifico possiamo trovare:

  • Creature variegate e incantamenti fastidiosi che permettono al giocatore di guadagnare notevoli quantità di punti vita, creando quindi l’opportunità di sopravvivere più facilmente in tutto l’Early e Mid-Game.
  • Pesanti rimozioni specifiche per qualsiasi tipo di permanente ed anche potenti wipe-board capaci di spazzare via tutte le creature sul campo e sfaldare in questo modo le strategie avversarie.
  • Planeswalker molto sinergici con la maggior parte delle creature di questo blocco e pericolosi per l’avversario che possono ribaltare completamente il corso di una partita

 

Artwork per la carta Seraph of the Scales di Magic: The Gathering

 

Nella nuova espansione Fedeltà di Ravnica è stata anche introdotta la nuova abilità della Gilda Bianco-Nero, ovvero Aldilà: le Creature con Aldilà, una volta distrutte, evocano un numero di token Spettro 1/1 pari al numero specificato nella carta. Ciò permette di costruire interessanti sinergie e combo con carte che si attivano ogni qual volta una creatura entra nel campo di battaglia, come ad esempio Corpse Knight.

In linea generale, i mazzi Orzhov puntano ad uno stile di gioco difensivo con un quantitativo esagerato di rimozioni a basso costo come Mortify o Legion’s End, per poi passare al contrattacco con una schiera di creature capaci di grande sinergie tra loro quali Ajani’s Pridemate, Vampire of the Dire Moon e Angel of Vitality, oppure continuare con una strategia di tabula rasa con altrettante wipe-board come Kaya’s Wrath e Planeswalker dagli effetti devastanti quali Ajani, Strength of the Pride.

 

Punti di Forza e Debolezze dei Mazzi Orzhov

 

Artwork della carta Ethereal Absolution di Magic: The Gathering

 

Lo stile di gioco degli Orzhov tende ad adattarsi ad ogni situazione proprio perché punta più sullo sgominare i piani dell’avversario e mettergli i bastoni tra le ruote con carte come Smothering Tithe, per poi settare delle minacce lente ma inesorabili che andranno via via a decimare i suoi punti vita come Ill-Gotten Inheritance  o una serie di creature pericolose. Ciò significa che questa coppia di colore prediligi specialmente il formato BO3 piuttosto che duelli singoli, che offre la possibilità di cambiare le proprie strategie con le carte della vostra sideboard ad ogni partita.

Proprio per questo motivo gli Orzhov danno il meglio di sé contro mazzi Aggro pieni di creature bersaglio delle numerose rimozioni, o mazzi Midrange che basano la loro strategia su due o tre pezzi forti. I mazzi Orzhov devono aspettare le mosse dell’avversario prima di agire e passare all’offensiva, perciò la pazienza sarà la vostra arma più forte. Non preoccupatevi per i vostri punti vita: avrete modo di riguadagnarli facilmente.

Dall’altro lato della bilancia vi sono i mazzi Control, specie quelli Azorius o Simic-Flash, che a causa dell’elevato numero di counterspells come Negate e carte a velocità istantaneo come Frilled Mystic e Nightpack Ambusher risultano molto più difficili e pericolosi da contrastare.

 

Esempi di Mazzi Orzhov

 

Aggro Knight

 

23 TERRE
27 CREATURE
2 STREGONERIE
8 INCANTESIMI
SIDEBOARD

 

 

Artwork per la carta Basilica Bell-Haunt di Magic: The Gathering

Orzhov Midrange

 

26 TERRE
10 Plains
10 CREATURE
6 PLANESWALKER
11 INCANTESIMI
1 Elderspell
7 ARTEFATTI
SIDEBOARD
1 Deafening Silence

 

Non conosci la terminologia specifica di Magic o vuoi semplicemente fare un ripassino? Ecco la nostra guida sul glossario di Magic: The Gathering!

 

 

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

Credendo Vides: Istruzioni per l’uso alla Puntata 2×12 di Luxastra

playstation cover image by cory smith

Sono passati venticinque anni dalla prima Playstation