Guida PUBG Mobile: come installare il gioco e primi consigli

guida pubg mobile installazione
Tanti utili consigli per godervi al meglio l'esperienza di gioco.


Come in molti sicuramente sapranno, da giusto ieri è disponibile la versione mobile di PlayerUnknown’s Battlegrounds. Dopo una fase di beta durata veramente pochissimo tempo, questa nuova incarnazione di uno dei giochi più gettonati dai gamer di mezzo mondo è finalmente approdata sui nostri smartphone e sui nostri dispositivi palmari più in generale. Dato l’enorme interesse riscontrato dai videogiocatori, questa nostra guida vi aiuterà ad effettuare il download, ad installare il gioco, e vi darà anche alcuni piccoli ed utili consigli nel caso in cui foste alle prime armi (è proprio il caso di dirlo) con PUBG.

PUBG Mobile: un porting decisamente riuscito

[amazon_link asins=’B077NMJLL4,B078TLRMBJ,B078LYL6CY,B078M6Q8V5′ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’269a2391-2d1c-11e8-aecf-d344b3c46d91′]

Iniziamo subito col dire che la versione mobile di uno dei Battle Royale più famosi del momento è disponibile sia per dispositivi Android che per dispositivi Apple. Per procedere all’installazione, bisognerà prima di tutto effettuare il download, disponibile a questi indirizzi:

Il file di gioco dovrebbe “pesare” circa 892 MB, ovviamente escludendo eventuali patch ed aggiornamenti che, siamo sicuri, non tarderanno ad arrivare. Per quanto invece riguarda i dispositivi supportati, PUBG Mobile può essere giocato su: iPhone 5S, iPhone 6, 6S, 7/7S, 8/8 Plus, iPad Mini e iPad Pro, a patto che siano aggiornati almeno ad iOS 9. Spostandoci invece sui requisiti dei dispositivi Android, è richiesto un dispositivo aggiornato ad Android 5.1.1 con almeno 2 GB di memoria RAM.

pubg xbox one
PUBG ha raggiunto tre milioni di giocatori su Xbox One

Come è facile rendersi conto, si tratta di requisiti molto più abbordabili rispetto alla versione mobile della modalità Battle Royale di Fortnite, il principale competitor di PUBG. Come i nostri lettori più attenti sicuramente ricorderanno, per giocare alla versione Mobile di Fortnite, è necessario iOS 11, e possedere almeno un iPhone 6s / SE, o un iPad Mini 4, un iPad Pro, un iPad Air 2, o un qualsiasi dispositivo iPad uscito nel 2017.

Prima di andare oltre, ricordiamo che PUBG Mobile è disponibile come free-to-play. Il gioco sarà quindi scaricabile in via completamente gratuita, ma supporterà microtransazioni ed acquisti in-app.

PUBG Mobile: uno sguardo ai comandi del gioco

guida pubg mobile comandi
Ecco una schermata con i comandi della versione mobile.

Sotto questo aspetto, i giocatori meno esperti potranno tirare un sospiro di sollievo. I comandi della versione mobile di PlayerUnknown’s Battlegrounds sono, per forza di cose, molto diversi rispetto alle versioni console e PC . Proprio per questa ragione, poco importa se abbiate macinato ore e ore di gioco sulla vostra console o sul vostro PC, dovrete ugualmente familiarizzare con dei nuovi comandi. Fortunatamente, possiamo dire che l’adattamento mobile di PUBG è un’esperienza di gioco piuttosto vicina a quella vista sulle altre piattaforme su cui è approdata. Come è possibile notare, tutti i comandi di questa nuova incarnazione del gioco sono basati sul touch screen.

Sulla parte sinistra dello schermo, potremo trovare i comandi per poter muovere il nostro personaggio sulla mappa di gioco. Sulla parte destra, invece, troveremo tutta una serie di comandi, tra cui quello per accovacciarsi, quello per strisciare, quello per saltare e, ovviamente, i comandi per mirare e sparare. Tutto questo ci fa capire che, ancora una volta, la velocità di pensiero e di azione saranno elementi di primaria importanza per sopravvivere nel pericoloso mondo di PUBG.

Dando uno sguardo alle prime recensioni degli utenti su Google Play Store, possiamo renderci conto di quanto il lavoro svolto da Tencent Games sia di gran qualità. Nonostante ci sia ancora del lavoro da fare, come migliorare un po’ il dettaglio grafico, il consumo della batteria forse un po’ eccessivo, e nonostante ci sia qualche piccolo problema di lag, sembra proprio che PUBG possa estendere il suo dominio anche su mobile.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito.

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Recensione: Gravel

Recensione: Gravel

In arrivo l'annuncio della nuova espansione di Hearthstone

Hearthstone, arriva il Capodanno del Corvo