The Legend of Zelda Breath of The Wild è un gioco piuttosto complesso, è facile bloccarsi e non capire come proseguire. Per questo motivo noi di Player.it abbiamo deciso di realizzare una guida completa che vi aiuterà ad iniziare e a trovare tutte le migliori attrezzature del gioco. Naturalmente stiamo parlando di un open world quindi ci sono alcune variabili che non potremo prendere in considerazione, ma faremo del nostro meglio per trattare il maggior numero di scenari possibili.

Attenzione: la guida, ovviamente, contiene diversi spoiler.

The Legend of Zelda Breath of The Wild: Tutte le guide del gioco

Prima di proseguire, eccovi un compendio con tutte le guide che abbiamo realizzato sul gioco e che non lasciano nulla al caso:

Zelda Breath of The Wild Guida: 5 passi per iniziare bene

Se invece cercate un sunto veloce per iniziare a giocare,eccovi una serie di 5 passi per iniziare bene e prepararvi al vasto continente di Hyrule:

  1. Si comincia
  2. Il primo sacrario
  3. Come ottenere la tunica antifreddo
  4. Boss e Guardiani: le tattiche vincenti
  5. Guida alla cucina e agli status

zelda breath of the wild guida

Si comincia!

Inizialmente vi risvegliate in una vasca nei panni di Link, ascoltate la voce misteriosa e, dopo aver esplorato la stanza, recuperate la tavoletta Sheikah e proseguite nella sala successiva. Prendente pantaloni e maglietta nei bauli e usate la tavoletta per uscire dalla caverna, a questo punto fermatevi un momento e date un’occhiata al mondo di gioco.

Scendete sulla destra e parlate col vecchietto recuperando funghi e rami lungo il cammino, selezionate tutte le opzioni di dialogo possibili e ascoltatelo. A pochi metri dal vecchietto troverete l’ascia da boscaiolo, la vostra prima arma: non è proprio il massimo, ma per il momento può andare. A questo punto non dovete fare altro che dirigervi verso la grande costruzione che il vecchietto vi ha indicato, lungo la via vi imbatterete in diversi nemici e vi consigliamo di approfittarne per fare pratica col sistema di combattimento.

Arrivate nei pressi della chiesa, seguite le indicazioni della voce e raggiungete la grotta indicata sulla minimappa, attivate la tavoletta e godetevi la sequenza.

Il primo sacrario

Quando siete in cima alla torre ascoltate i consigli e le parole del vecchietto, poi scendete gettandovi nel buco che trovate poco dietro di voi. Non è difficile lanciarsi quindi buttatevi senza paura, non morirete.

A questo punto è il momento di fare una piccola deviazione, tornate alla grossa struttura simile a una chiesa che vi ha indicato inizialmente il vecchietto e esplorate l’ambiente. Sulla sinistra, come forse avrete notato, è presente una scala: usatela, salite sul tetto, girate a sinistra e arrampicatevi sul campanile per prendere l’arco potenziato. Arrivati a questo punto scendete e dirigetevi al primo santuario indicato sulla mappa, entrate e recuperate il vostro primo gadget: la calamita. Il suo funzionamento è molto semplice, questo strumento vi consente di aprire grossi portoni di metallo e di spostare lastre e blocchi pesantissimi. Sfruttatelo per farvi strada, spostate semplicemente la prima lastra, mentre usate la seconda come una passerella per proseguire. A un certo punto vi troverete davanti un muro di blocchi cubici, usate la vostra calamita per staccarne uno e aprirvi così un varco.

Arrivati alla fine di questo (semplicissimo) santuario non dovete far altro che interagire col personaggio presente, prendere la ricompensa e tornare dal vecchietto che, sfortunatamente per voi, si prepara a farvi una brutta sorpresa…

Come ottenere la tunica antifreddo

Nel corso della vostra avventura dovrete raggiungere dei sacrari in delle zone gelide e innevate e, sfortunatamente, andando senza protezione morireste subito. Come fare quindi? Semplice, dovete procurarvi una tunica antifreddo! Ecco il percorso da seguire passo dopo passo:

1) La tunica vi viene data dal vecchietto di cui abbiamo parlato poco sopra, per prima cosa dovete raggiungere la sua casetta nella zona sud dell’altipiano (è piuttosto facile da trovare, è vicino al monte Hylia).

2) Entrate e leggete il suo diario, dovete chiaramente realizzare una pietanza nota come Grigliata mista piccapicca di cui però conoscete solo due ingredienti su tre: la carne (facile da ottenere, basta uccidere i cinghiali nella foresta) e il caldoperone (lo trovate direttamente nella casetta o vicino all’accampamento Boblin poco distante).

3) Il terzo ingrediente è un pesce noto come Aspio di Hyrule, lo trovate nell’acqua e potete tranquillamente ucciderlo con il vostro arco (non serve necessariamente la canna da pesca). E’ presente, per esempio, nei pressi del Sacrario di Mau Ona.

4) A questo punto non dovete fare altro che cucinare gli ingredienti nella pentola vicina alla casetta e darli al vecchietto, la ricompensa sarà proprio la tunica antifreddo!

boss breath of the wild

Boss e guardiani: le tattiche vincenti

The Legend of Zelda Breath of the Wild è un gioco ricco di misteri, oggetti affascinanti, luoghi da esplorare e, naturalmente, boss. I nemici presenti nel gioco sono veramente tanti e sono caratterizzati tutti in maniera differente, non sono impegnativi ma richiedono comunque una buona strategia. Se doveste incontrare problemi eccovi una guida a come attraversare tutti i Colossi Sacri e battere tutti i Boss di The Legend of Zelda Breath of the Wild:

COLOSSO SACRO VAH RUTA

Come superare gli enigmi del Colosso Sacro Vah Ruta e come sconfiggere facilmente l’incarnazione di Ganon al suo interno:

 

COLOSSO SACRO VAH NABORIS

Come superare gli enigmi del Colosso Sacro Vah Naboris e come sconfiggere facilmente l’incarnazione di Ganon al suo interno:

 

COLOSSO SACRO VAH MEDOH

Come superare gli enigmi del Colosso Sacro Vah Medoh e come sconfiggere facilmente l’incarnazione di Ganon al suo interno:

 

COLOSSO SACRO VAH RUDANIA

Come superare gli enigmi del Colosso Sacro Vah Rudania e come sconfiggere facilmente l’incarnazione di Ganon al suo interno:

 

Ma quali sono le tattiche migliori per liberarsi di questo scomodi avversari? Noi abbiamo adottato un approccio semplice ma assolutamente funzionante: inizialmente si fa una run di prova in cui si osserva il boss da vicino, studiando i suoi pattern, la gittata dei suoi colpi e la velocità dei movimenti.

CALAMITÀ GANON

L’ultimo boss del gioco, avrà diverse forme. Preparatevi bene prima dia affrontarlo:

 

Ci sono poi diversi boss secondari sparsi in tutto il gioco:

MOSTRI DI ROCCIA

A volete delle rocce prenderanno vita sotto di voi, si tratta di veri e propri mini boss che potrete uccidere come segue:

 

HINOX

Gli Hinox sono poi dei giganti ciclopi sparsi nel gioco, ecco come potete fare per eliminarli in fretta:

 

LYNEL

Un altro potente nemico che potrete incontrare nel gioco sono i Lynel, ma con questa videoguida per abbatterli sarà tutto molto più semplice:

 

Successivamente, dopo aver preso un po’ di confidenza, ci si può gettare in una run più rischiosa e scoprirsi di più, tenendo in considerazione tutto quello che abbiamo imparato nella prima run. Naturalmente tutti i boss possono essere abbattuti con un singolo tentativo, nessuno lo mette in dubbio, ma in caso di difficoltà l’approccio indicato poco sopra è sicuramente il migliore.

MASTRO KOGA

Il capo degli Yiga, sconfiggerlo vi servirà per terminare una delle quest secondarie più lunghe e interessanti del gioco:

 

GUARDIANI

Il gioco è anche pieno di Guardiani e se proprio non riuscite ad eliminare queste antiche macchine eccovi un video con qualche suggerimento per abbatterli:

 

I giocatori oltre ai boss si trovano a fare i conti anche con i guardiani. Questi simpaticoni sono generalmente meno ostici rispetto ai nemici di cui abbiamo parlato finora, ma vi assicuriamo che sottovalutarli potrebbe costarvi caro. Il consiglio di base in questo caso è semplicissimo: evitateli il più possibile. Non ci riuscite? In questo caso dovete usare il vostro equipaggiamento avanzato per infliggere danni, cercate di non romperlo possibilmente. Attenzione: questi nemici sono tremendi a distanza ravvicinata, in caso di ingaggio tenetevi a distanza e controllateli con archi e lance. Non sarà facile, ma con un po’ di pazienza e fortuna ce la farete.

Guida alla cucina e agli status

La cucina e gli status sono indubbiamente elementi importanti in The Legend of Zelda Breath of the Wild. Conoscere le ricette giuste da usare al momento giusto può rendervi la vita estremamente più semplice e permettervi di andare oltre sezioni altrimenti insuperabili. Le variazioni di status sono tutte molto utili e per ottenerle è necessario combinare in modo corretto le varie componenti.

Come abbiamo accennato poco sopra per cucinare in santa pace è strettamente necessario trovare un calderone (sono sparsi per la mappa o nelle abitazioni) e sfruttare il fuoco. Poi aprite il menu, andate nella sezione ingredienti dell’inventario e premete tira fuori dopo aver selezionato le componenti desiderate. Dopo aver fatto ciò uscite dal menu, andate vicino al calderone e usate il tato “cucina” per creare il vostro piatto. Se siete fortunati potreste ottenere un successo critico, ovvero un bonus che aggiunge alla vostra ricetta ulteriori miglioramenti alle statistiche. Ma andiamo con ordine, gli ingredienti possono essere classificati in questo modo:

Durezza: difesa aumentata

Forza: attacco aumentato

Vitalità: riempie i cuori e ne aggiunge uno extra

Freddo: resistenza al caldo migliorata

Subdolo: furtività aumentata

Piccante: resistenza al freddo aumentata

Elettro: blocco temporaneo della corrente

Rapidità: aumenta la velocità

Energizzante: stamina ripristinata

Resistenza al fuoco: resistenza al fuoco aumentata per poco

Ma quali sono le ricette più importanti, quelle essenziali per sopravvivere nel selvaggio mondo di The Legend of Zelda Breath of the Wild? Vediamole insieme:

  • Grigliata mista picca picca: ne abbiamo parlato prima, bastano carne, caldoperone e Aspio di Hyrule. Migliora la vostra resistenza al freddo
  • Spiedino di pesce e funghi levafatica: servono ghiada, vigorino e Aspio di Hyrule, vi ripristina il vigore perduto
  • Pesce al cartoccio: servono mela, ghianda, aspio vivax e principessa sirena, serve a migliorare la vitalità
  • Funghi al cartoccio levafatica: servono vigorino, ghianda ed erba di Hyrule, utile per ripristinare cuori e vigore
  • Carne al cartoccio Vivax: servono mela, carne xl, cuoranello e Hyrulino, utile per aumentare il recupero massimo di energia

Se volete vedere tutte le ricette vi rimandiamo alla guida apposita.

4.85/5 (13)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!