Battlefield 1 – Guida alle classi di base


Le classi base presenti in Battlefield 1, come abbiamo detto nella nostra recensione, non sono particolarmente originali: i ragazzi di DICE hanno deciso di seguire lo stesso schema visto in molti altri giochi proponendo assalto, medico, scout e support. Questi ruoli, tuttavia, vanno presi in considerazione pensando al particolare periodo storico in cui è ambientato il gioco e, di conseguenza, crediamo che questa guida possa essere utile per spiegare ai giocatori meno esperti come gestire un medico o un cecchino su un fronte della prima guerra mondiale.


Disponibile anche la guida con i consigli per principianti.

 

Assalto

Classe perfetta per il combattimento sulla breve/media distanza, dispone di armi automatiche e semiautomatiche maneggevoli ed efficienti. Probabilmente è la classe migliore da cui partire per i principianti dal momento che il ruolo dell’assalto è piuttosto semplice: il vostro unico scopo è ingaggiare il nemico uccidendo tutti i soggetti ostili alla vostra portata.

L’assalto è anche dotato di alcuni utilissimi strumenti per contrastare i carri nemici e, di conseguenza, è assolutamente fondamentale in partite in cui è possibile utilizzare i veicoli. Gestire la gittata e la portata delle granate non è assolutamente semplice e fallirete parecchie volte, ma quando avrete aggiustato la mira sarete un vero incubo per i piloti avversari. Oltre alle granate, per contrastare i carri si può usare anche la semplice dinamite o un potente cannone (poco maneggevole in realtà).

Stiamo parlando di una classe estremamente mobile che corre (possibilmente in gruppo) per il campo di battaglia, cercando di guadagnare progressivamente terreno e posizioni per permettere ai cecchini di piazzarsi. Con le armi in vostro possesso potete abbattere praticamente qualsiasi altra classe ma naturalmente dovrete riuscire a portarvi alla distanza giusta… Ricordate: il segreto per padroneggiare a dovere un assalto è sfruttare al massimo spazi e distanze.

Scout

Una classe pensata e ideata per chi non ama correre per il campo di battaglia, ma preferisce trovare la posizione perfetta e attendere che il nemico sia a tiro. Lo scout è in sostanza un cecchino, i fucili a vostra disposizione sono molto potenti ma sono fortemente inadatti a uno scontro ravvicinato e hanno dei tempi di ricarica piuttosto pesanti. Anche in questo caso dovete cercare di sfruttare al massimo le opportunità offerte dalla mappa di gioco, individuando le posizioni ideali e tenendovi sempre pronti a fare fuoco.

Lo scout è una classe piuttosto vulnerabile se utilizzata in modo spregiudicato, ma fortunatamente ci sono diversi trucchetti che potete utilizzare per rimanere vivi il più a lungo possibile. Sdraiandovi potete piazzare una copertura per coprirvi frontalmente (almeno in parte), mentre per evitare attacchi alle spalle potete utilizzare delle apposite bombe. Queste ultime non sono molto semplici da usare e dovete essere molto bravi per piazzarle nella giusta posizione, ma con un po’ di pratica otterrete grandi risultati. In conclusione segnaliamo la presenza dell’esca, un utile strumento che vi permette di stanare avversari nascosti, del periscopio, essenziale nei combattimenti in trincea, e della pistola lanciarazzi: utilizzandola potrete segnalare la posizione di bersagli ostili sulla mappa.

Medico

Una classe semplicemente essenziale per garantire la vittoria alla squadra, un buon medico è in grado di ribaltare le sorti di uno scontro rallentando moltissimo gli avversari e garantendo forze sempre fresche sul fronte.


In Battlefield 1, tuttavia, il medico non è semplicemente un mezzo per curare i compagni: fortunatamente i ragazzi di DICE hanno deciso di fornire agli amanti di questa classe un buon numero di armi per contrastare i mille pericoli del fronte e, sebbene non sia possibile competere con assalto o supporto per rateo e potenza, con la giusta abilità si possono comunque ottenere delle belle soddisfazioni.

Il medico dispone sia di cure singole che di cure ad area, per usare al meglio questa classe è necessario un buon coordinamento con i compagni e sicuramente la chat vocale può essere utilissima. Come da tradizione, inoltre, possiamo anche utilizzare la siringa per resuscitare gli alleati appena caduti, rendendo vani gli sforzi del nemico e guadagnando secondi preziosi; questo strumento può anche essere usato come arma da corpo a corpo per kill rapide, ma naturalmente dovete portarvi a una distanza super ravvicinata…

Il segreto per utilizzare al meglio il medico è comunicare costantemente con i vostri compagni, intervenire senza esporsi troppo e sfruttare al meglio le cure ad area nelle zone contese.

Support

Il migliore amico di medico e assalto, un personaggio il cui obiettivo principale è garantire supporto alle varie linee di difesa. Questa classe vanta generalmente armi con grossi caricatori, poca precisione e tanta potenza di fuoco: magari farete poche kill, ma sicuramente attirerete l’attenzione del nemico. Stiamo parlando di un soldato semplicemente perfetto per garantire fuoco di copertura, non deve praticamente mai fermarsi per ricaricare (se gestito bene) e può tranquillamente permettere al medico di fare il suo lavoro.

Il supporto, inoltre, garantisce un rifornimento costante di munizioni agli alleati, ripara i mezzi danneggiati e permette alla squadra di utilizzare il mortaio, un’arma utilissima per uscire da situazioni di stallo o per liberarsi di nemici particolarmente fastidiosi.

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Stranger Things

Netflix intende comunque produrre un gioco su Stranger Things

Red Dead Redemption 2

Devolver Digital vuole portare Red Dead Redemption 2 su PC