Chris Pramas al Lucca Comics & Games 2019

È ufficiale la presenza di Chris Pramas al Lucca Comics & Games 2019

Alle varie ragioni per andare al Lucca Comics & Games di quest’anno, si è appena aggiunta anche la presenza di Chris Pramas, celebre game designer e soprattutto prolifico e apprezzato scrittore nell’ambito del gioco di ruolo: ex direttore creativo di Wizards of the Coast, nonché autore dei manuali di Dragon Age e di Warhammer Fantasy Roleplay seconda edizione, tanto per dirne un paio.

Grazie a Wyrd Edizioni, Chris Pramas sarà il padrino delle Ruolimpiadi 2019: si tratta di un appuntamento annuale, un torneo di gioco di ruolo ispirato a Giochi Senza Frontiere a cui, ormai da un quarto di secolo, partecipano oltre cento ragazzi.

Chris Pramas sarà il padrino delle Ruolimpiadi al Lucca Comics & Games 2019

La finale delle Ruolimpiadi di quest’anno si terrà nella mattinata di Domenica 3 Novembre, con le quattro squadre in cima alla classifica impegnate a contendersi il titolo di Campioni, ma già dal 30 Ottobre Chris bazzicherà i padiglioni del Lucca Comics per motivi di altra natura: la Green Ronin Publishing, presieduta proprio dallo stesso Pramas, ha recentemente pubblicato il gioco di ruolo su The Expanse, la saga letteraria firmata da James S. A. Corey, uno pseudonimo dietro cui troviamo il duo Daniel Abraham e Ty Franck.

Ok, ma chi è Chris Pramas?

Non lo conoscete? Ok, allora adesso vi beccate una breve presentazione dell’autore in questione.

Oltre ai giochi di ruolo di Dragon Age e Warhammer Fantasy Roleplay, a cui abbiamo già accennato, Pramas ha lavorato anche a Dungeons & Dragons, ha collaborato con Flying Lab Software e Osprey Publishing, e ha fondato la casa editrice Green Ronin Publishing che presiede ancora oggi.

Chris Pramas sarà presente al Lucca Comics & Games 2019

La Green Ronin, tanto per capire bene di cosa stiamo parlando, ha pubblicato titoli come Mutants & Masterminds, Modern AGE, True20 e Blue Rose, che in Italia sono editi e distribuiti proprio da Wyrd Edizioni, e si sta preparando per far uscire il GdR La Quinta Stagione, che si basa alla trilogia di La Terra spezzata firmata da N. K. Jemisin, che nel 2016 ha portato a casa il titolo di Miglior Romanzo nell’ambito nel prestigioso Premio Hugo.

Il gioco di ruolo di The Expanse al Lucca Comics 2019

Oltre a questi giochi di ruolo, come dicevamo poc’anzi, Chris Pramas e la sua Green Ronin Publishing ci hanno regalato il manuale di The Expanse, che ha avuto una storia curiosa: il progetto originario prevedeva un adattamento in chiave MMORPG della saga di J. S. A. Corey, grazie anche al successo ottenuto dall’omonima serie TV su Netflixche vi consiglio assolutamente, fidatevi-, ma poi è stato deciso di virare bruscamente verso un GdR più tradizionale.

La serie TV The Expanse su Netflix

Al Lucca Comics & Games potremo gustarci la presentazione del GdR The Expanse, sempre in collaborazione con Wyrd Edizioni, ma non è tutto: nell’evento saranno presenti anche gli autori della saga letteraria, cioè proprio quei Daniel Abraham e Ty Franck che abbiamo già nominato, che coglieranno l’occasione per presentare l’ottavo romanzo che andrà a comporre la saga di The Expanse, edita in Italia da Fanucci Editore.

Questa compenetrazione tra romanzi, serie TV, videogame e giochi di ruolo ben rappresenta la cross-medialità che sempre di più caratterizza il cosmo dei nostri media preferiti.

Nei prossimi giorni troverete sul sito web ufficiale di Lucca Comics & Games il programma degli eventi che vedranno la partecipazione di Chris Pramas; non ci resta, quindi, che prepararci a partire. E nel frattempo guardate la serie TV The Expanse: non ve ne pentirete, se vi piace la fantascienza gritty e credibile, in cui il pilota di un’astronave mercantile è più simile a un nostrano camionista che a un eroe leggendario delle saghe anglosassoni.

 

>>Leggi anche: LE NOVITÀ LUDICHE DI LUCCA COMICS & GAMES 2019<<

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Pierluigi Michetti

Pierluigi è un abruzzese di 33 anni, cittadino d'Europa e appassionato non soltanto di tutto ciò che sia vagamente fantasy, ma anche di mitologia, rievocazione storica e rasatura tradizionale.

Cresciuto a pane, olio d'oliva, videogame di ruolo, letteratura fantasy, lezioni di pianoforte ed heavy metal, studia Scienze Politiche, prima, Pubblicità e Marketing, poi, e a metà della storia si ritrova a fare il copywriter e il redattore.

Dopo aver adorato D&D 3.5, Sine Requie, Il Richiamo di Cthulhu e altri titoli meno celebri, si ritrova quasi per caso a sfogliare il PHB e la DMG di D&D 5E, e lì viene risucchiato in un vortice dimensionale senza via di scampo. Dopo aver giocato il Guerriero / Chierico per una dozzina d'anni, attualmente si diverte con un Barbaro in una campagna, fa il DM in una seconda, e gioca (male) un Warlock Legale-Malvagio in una terza, sempre con lo stesso gruppo.

In tenera età, armato di un Amiga Commodore 64 e un SEGA Master System II Plus, inizia a esplorare il multiverso videoludico; la vera passione, però, sboccia soltanto con l'arrivo di un Pentium 1 133 MHz.

I titoli amati, in ordine sparso: da Age of Empires a Earthsiege 2, da Earth 2140 a Carmageddon, e poi SimCity, SimCopter, i simulatori di volo, Populous, Black & White, Monkey Island, Wolfenstein, BloodRayne, Planescape: Torment, i Baldur's Gate (inclusi i Dark Alliance), Dark Forces, senza dimenticare Ultima Online, World of Warcraft, i due Knights of the Old Republic (giocati più volte di quel che il pudore mi consente di ammettere), Star Wars the Old Republic, i vari Max Payne, i Vampire the Masquerade: Redemption e Bloodlines, Kingdom Come: Deliverance e naturalmente la saga di The Witcher, quella di Dragon Age, i vari The Elder Scrolls (incluso l'Online) e soprattutto quella di Mass Effect, di cui è perdutamente innamorato.

Dopo una primissima adolescenza trascorsa in compagnia dei romanzi di Tom Clancy e Bukowski, spicca il volo con gli autori canonici, tra cui Tolkien, G. R. R. Martin, J. K. Rowling, Weis - Hickman, Terry Pratchett, Stephen King, Gemmell, Howard e -in parte- Terry Brooks; attualmente adora la prosa di H. P. Lovecraft ma non tanto la sua poesia, divora Luk'janenko, Sapkowski, Karpyshyn, Zahn e tutto l'Universo Espanso di Star Wars.

Copertina dell'articolo

Non sono pazzo, sto solo parlando con la mia Playstation

Games Workshop avvia una collaborazione con Marvel Comics