Non so quanti di voi siate in bilico tra serate di gioco di ruolo e serate di magic (ne mio gruppo quando non si fa il primo, perché spesso finisco a proporre giochi non proprio di loro gusto, si finisce sull’altro). Beh, la dualità Giochi di ruolo-Magic non è una cosa nuova, anzi questi due colossi si danno battaglia da anni perché noi siamo fondamentalmente il target di entrambi i prodotti. Ora con l’uscita di Guildmasters’ Guide to Ravnica (Ne ho parlato in > questo < articolo) sembra che dove prima ci fosse battaglia ora ci sia una collaborazione (per devastare i nostri portafogli). Quindi perché non portare un po’ di contenuti per andare a sfruttare quanto più possibile questa collaborazione?

Ecco cosa vi propongo oggi:

Trasformare carte inutilizzate di Magic in Token da usare durante le sessioni

L’idea è saltata fuori con un recente video del canale youtube Questing Beast dove spiega il procedimento e qualche altro trucchetto analogo. Se volete potete trovare il Video sul loro canale, questo articolo è rivolto a tutti quelli che l’inglese non lo masticano o che vogliono un tutorial facile facile per come realizzare i Token.

Passo 1: Materie Prime

Per creare i token ci servono 4 cose: Carte di magic, Dischetti di legno, Colla adatta e un tagliacarte a sagoma circolare.

  1. Carte di Magic
    Potete utilizzare qualsiasi carta, creando anche il nemico più particolare.

    Potete facilmente trovarle tramite dei rivenditori online in enormi quantità e con l’artwork di vostro gradimento in base all’edizione della carta. Ovviamente prima di comprare le carte sarebbe bene cercare un elenco che soddisfi e quindi guardare un bel elenco con immagini è quello che serve. L’archivio di Scryfall, nello specifico la sezione che mostra ogni set, è il modo che trovo più veloce per scorre attraverso le immagini delle carte; la sezione token di ogni set inoltre è perfetta per vedere artwork di creature intese per essere minion e sono reperibili in numero discretamente elevato e senza pagare molto visto lo scarso valore della carta in se.
    Ora che avete cercato attraverso l’elenco e vie siete detti che alcune carte possono essere adatte, segnatele e passiamo alla fase di acquisto! Ci sono tre siti che posso consigliarvi: TCGplayer, Cardmarket e Card Kingdom. Il primo ha dei prezzi molto onesti, si possono cercare carte di valore molto basso e pagare poco ma bisogna fare attenzione poi alle spese di spedizione perché è un attimo esser finiti a comprare 5 carte da 5 persone diverse e pagare 25 euro di spedizione per carte da 1 centesimo. Il secondo ha dei prezzi più alti (non significativamente) ma ha il vantaggio di essere anche in italiano e avere un’opzione chiamata Shopping wizard, questa opzione permette di cercare una lista di carte (wishlist) attraverso tutti i rivenditori e trovare un equilibrio tra prezzo della merce e spese di spedizione. L’ultimo invece è molto pratico per cercare dei Booster, ovvero gruppi assortiti di carte di basso valore che vengono vendute assieme abbattendo i costi (link specifico). Fate i vostri calcoli, questa è probabilmente la parte più difficoltosa di tutta la guida.

  2. Dischetti di Legno
    Per questa parte mi riferisco interamente a quanto suggerito nel video di Questing Beast. Questi dischetti di legno saranno la base solida su cui attaccheremo le immagini delle carte una volta ritagliate. Andremo a comprare il prodotto da (Casey’s Wood Products). Nonostante ci facciamo spedire il tutto in italia, comprando anche 200 dischi il prezzo totale non sale oltre i 20 euro se siamo proprio sfortunati, quindi comunque un acquisto modesto rispetto all’uso di miniature. In merito anticipo un paio di considerazioni: Quello riportato nel link è un formato di disco scelto per raffigurare al meglio l’immagine, grande quanto una chip da poker, per questo non è adatto al formato da Griglia di battaglia perché è più grande. Se volete creare un token adatto alla griglia che usate allora prendete delle misure e scegliete un formato di disco adatto a voi. Ricordate però di prendere un tagliacarte analogo.

    Le carte Token non solo costano praticamente nulla, ma sono pensate apposta per raffigurare creature generiche perfette come mostro.
  3. Colla superefficace
    Sempre consigliata dal Ben abbiamo (questa) colla, l’ho trovata anche su amazon italia ma se avete problemi o volete la versione più grande (quella che ho messo è un dosaggio da 59ml) potete trovarla facendo una rapida ricerca o controllando nei prodotti simili. Alternative possono essere acquistate in un negozio in cui vendano anche modellini o in un negozio del fai da te ma badate che quello che comprate funzioni su: Legno+Carta/Cartoncino.
  4. Tagliacarte a sagoma circolare
    Ultimo ma non per importanza il tagliacarte vi sarà molto utile per sagomare alla perfezione il token, se vi reputate coraggiosi o abili nel fai da te potreste fare a meno, per me però vince la prigrizia. (Ecco dove poterlo comprare).

 

Passo 2: Assemblaggio

Una volta che avete il necessario (ci rivediamo da una settimana di spedizioni se vi va male) il procedimento è molto semplice:

  1. Scegliete la carta e ritagliatene l’immagine come più vi aggrada
  2. Prendete il dischetto di legno e spargete una spirale di colla molto sottile, vi ricordo che abbiamo scelto una colla molto forte.
  3. Unite i due e mentre premete il pezzo di carta sul disco di legno iniziate a farlo scivolare ruotandolo per sistemarlo al meglio e spargere la colla in modo uniforme.
  4. Se siete andati nel panico ed è successo un casino non temete, avete compreso qualcosa che vi aiuterà per i successivi (199) tentativi e avrete probabilmente sprecato materiale per.. 50 centesimi?
  5. Andate avanti così per tutti i token che volete assemblare.

Ottimo lavoro!

Ora avete dei bellissimi token facili da trasportare, fighi da mostrare ed esattamente come li volete voi. Probabilmente me ne farò un centinaio da usare per le demo in fiera, sarà una figata. Ora ci salutiamo e a presto con altri consigli su come usare le carte di Magic per le vostre partite di giochi di ruolo!

E ricordate questo non è un…

5/5 (4)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!