Il 15 di Gennaio è partito il Kickstarter per un progetto ormai classico in questi tempi, una nuova ambientazione per D&D 5^ edizione, la cosa che però distingue questo progetto dagli altri è proprio il setting non più fantasy ma futuristico. Carbon 2185 è un mondo Cyberpunk che sfrutta le regole di D&D 5^ come base e aggiunge il proprio tocco per rendere l’esperienza più affine al genere.

L’obiettivo

Dopo aver raggiunto praticamente nel primo giorno di campagna il 100% e aver raggiunto altrettanto facilmente il 150% entro quello successivo, possiamo dire che questo progetto non solo è seguito ma anche che certamente potrà raggiungere le nostre case una volta completata la raccolta fondi, niente più dubbi ma solo certezze. Gli Autori oltretutto hanno alle spalle anche altri Kickstarter di successo, parlo della Dragon Turtle Games, divenuta nota per una serie di avventure per D&D 5^.

Parliamo di un manuale in formato A4 a colori ricco di novità sul piano del regolamento. Classi e sottoclassi originali in perfetto tema Cyberpunk, un nuovo sistema di background ispirato al classico sistema dell’originale Cyberpunk RPG e ovviamente regole per gestire armi, hacking e usare la “magia” come tramite per descrivere effetti più tecnologici.
Non abbiamo poi solo parti meccaniche ma anche inerenti al mondo di gioco, dozzine di pagine che dipingo una San Francisco 2185 con PNG dettagliati, scenari spunto e un apposito sistema economico.

Il mondo di gioco

Come già detto il mondo di gioco sarà una futuristica San Francisco ispirata a media come Blade Runner, Ghost in the Shell, Akira, Deus Ex.. “tutto pensato per ricreare il senso cinematografico di queste opere”. E proprio su questo il gioco pare sarà capace di dare vari gradi di personalizzazione sia dal lato dei giocatori che dal lato del Game Master con anche la possibilità di ricreare personaggi ispirati alla letteratura cyberpunk.

Questo grazie anche al sistema di D&D 5^ alla cui base c’è la semplicità iniziale che permette velocità nella creazione di un personaggio e poi un ampio bagaglio di scelte via via che il giocatore diventa più affine al gioco.

L’aggiunta di un apposito meccanismo di generazione del background tramite dadi aggiunge pepe e unicità ad ogni personaggio e permette di vivere la storyline del gioco anche senza averla giocata. Un mondo dove la Musk Interplanetary ha conquistato Marte e il sistema solare, dove, dopo l’assassinio dei presidenti di UE e Stati uniti, le grandi corporazioni hanno preso il sopravvento, dove nascono umani sintetici e dove il cervello umano si collega alla rete connettendo una spina.

Un ultimo commento

Consiglio vivamente di seguire il progetto e certamente chi è interessato al genere o ha nel cassetto il regolamento Cyberpunk-D&D5 definitivo avrà di che prendere spunto. Personalmente sono un gran fan di entrambe le cose e soprattutto spero che questo progetto vengano notato da qualche editore italiano per crearne una traduzione qui da noi.

 Un esperimento da incoraggiare

Rober Marriner-Dodds è il lead designer del progetto ed è proprio lui ad aver inizialmente progettato questo mondo con la moglie anni fa. Da allora questo suo sogno nel cassetto si è sviluppato fino a diventare un Kickstarter di successo con migliaia di dollari in ballo e tra un anno sarà un gioco fatto e distribuito in tutto il mondo.
Queste solo le cose che mi rendono orgoglioso e invidioso della comunità che c’è dietro D&D; e dunque non posso che dirvi di incoraggiarlo e seguire le sue orme.

Potete ancora ottenere questo gioco tramite vari pledge: dalle 15£ (17€) dove avrete solo il manuale in pdf, a pledge più cospicui con aggiunte di poster (55£), l’edizione speciale (60£), o ancora più in alto con la possibilità di inserire personaggi, armi o PNG a capo di corporazioni (200£+)

3.9/5 (10)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!