L’annuncio di un nuovo progetto sviluppato e gestito da nostri connazionali porta sempre dentro di noi una puntina d’orgoglio, e se questo progetto va a toccare anche aspetti del medium videoludico per noi giocatori diventa un motivo di vanto.

Il progetto in questione è la nascita del Wave Racing Simulation Center, nato dalla collaborazione tra Wave Italy e ASUS. Noi di Player.it siamo stati invitati all’inaugurazione del centro, e possiamo ora raccontarvi i dettagli di questo interessantissimo progetto tricolore.

 

Scienza, Industria e Cuore Italiano

 

 

Per chi non la conoscesse, Wave Italy è un’azienda italiana con sede a Maranello e Verona che si occupa della ricerca e dello sviluppo di software ed hardware per la simulazione di guida competitiva, detta più comunemente Sim Racing.

I loro prodotti sono anche utilizzati da piloti professionisti di tutto il mondo, che fanno affidamento sulla certosina ricreazione dei modelli delle vetture di Wave Italy per sessioni d’allenamento o per affinare la propria tecnica di guida. 

Wave Italy è considerata un’azienda leader nel suo settore proprio per la cura minuziosa ai dettagli sia meccanici e tecnici dei macchinari, sia per l’attenzione sulle sensazioni di guida e simulazione per piloti veterani o amanti del Sim Racing.

 

Fotografia di una postazione di tracking di dati in tempo reale al Wave Racing Center di Verona

 

Uno degli obiettivi di Wave Italy è fornire quest’esperienza simulativa ad un pubblico più vasto e con le più innovative tecnologie a loro disposizione. Proprio per questo hanno unito le proprie forze con ASUS per creare il centro dedito alla guida simulativa più avanzato di tutta Europa: il Wave Racing Simulation Center

Il Centro è stato inaugurato il 21 Marzo a Verona, sede della divisione Ricerca&Sviluppo di Wave Italy, e come abbiamo potuto vedere attraverso il tour avrà al suo interno ben 6 postazioni dinamiche e customizzabili a seconda del desiderio e della voglia di simulazione.

Le postazioni sono attualmente pensate per 3 categorie di piloti: i professionisti di Formula 1 e GT, gli aspiranti piloti della neonata Formula E ed infine per tutti gli atleti che competono in gare ed eventi di Sim Racing e gli amatori del genere.

 

Fotografia di un abitacolo simulativo della Ferrari Formula 1 al Wave Racing Center di Verona

 

I macchinari a disposizione da Wave Italy saranno all’ordine del giorno: volanti professionali che ricreano perfettamente quelli della Formula 1, pedaliere ed abitacoli con materiali all’avanguardia, schermi e monitor offerti da ASUS che portano fluidità e nitidezza d’immagine senza paragoni. Questi saranno il terreno d’allenamento ideale per le prime due categorie di fruitori del Wave Racing Simulation Center.

I piloti potranno allenarsi nel Professional Training Center sviluppato all’interno del centro esclusivamente per loro. Saranno affiancati anche da Driver Coaches con strumenti all’avanguardia per la misurazione delle prestazioni e delle variabili simulative.

Per tutti i Sim Racers ci saranno invece altre 4 postazioni GT per potersi allenare in solitaria, in compagnia o addirittura on-line, connessi con molti altri center intorno al mondo. Il tutto sarà supervisionato dagli strumenti ed affidabilità di ASUS ed il know-how e l’organizzazione di Wave Italy.

Abbiamo avuto modo anche noi di provare una delle postazioni, settata prima per un’esperienza più giocosa e un pelo più arcade, passando successivamente alla vera prova simulativa. Possiamo assicurarvi che le sensazioni provate appena sfiorato l’acceleratore di una potentissima macchina GT sono state impagabili e quasi indistinguibili dalla realtà.

Tanti auguri quindi a questa nuova iniziativa tutta nostrana, che dimostra ancora una volta la volontà e le capacità italiane di innovare il mondo che ci circonda.

 

 

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!