Non si sono ancora placate le polemiche sul fattaccio che ha visto protagonista lo youtuber Logan Paul, riguardo al suo video shock girato ad Aokigahara, la tristemente nota Foresta dei suicidi (clicca qui per l’articolo completo), che un altro personaggio pubblico del mondo di internet, in questo caso di Twitch, ci ricasca forse in maniera ancora più becera.

Stiamo parlando di un pro player di Fortnite, Jordan “Scubby” Selleck, che un paio di giorni fa, durante una trasmissione in diretta su Twitch si è lasciato andare a frasi davvero infelici rivolte a un’altra streamer. Sulla piattaforma video, è andata in onda una collaborazione tra streamer a cui ha preso parte anche “Scubby”, il quale ha cominciato a sproloquiare su un tema molto delicato: il suicidio.

Ha cominciato affermando che se conoscesse qualcuno con impulsi suicidi, gli direbbe di provare a uccidersi (I would dare them to do it). La discussione purtroppo è continuata e un’altra streamer che era in diretta con lui gli ha risposto che lei aveva avuto idee suicide. Scubby a questo punto, senza un minimo di buon senso, dichiara che l’ansia che porta le persone a suicidarsi sarebbe finta, accusando di falsità chi dice di aver pensato al suicidio.

In un certo senso, il pro di Fortnite ha sfidato chi soffre di depressione e problemi simili a fare quello che dicono: uccidersi. Dichiarazioni assurde e fuori controllo che hanno convinto la sua squadra, HavoK Esports, di cacciarlo dal team.

Scubby ha molta visibilità su Twitch e gode di privilegi legati alla piattaforma, tra cui quello che gli permette di ottenere una quota sulle entrate degli annunci e sugli abbonati. Lo scorso dicembre, un rappresentante di Twitch dichiarò a Kotaku che il servizio stava cercando di migliorare il controllo sui contenuti proprio per evitare queste spiacevoli situazioni. L’obiettivo attuale dell’azienda è

fermare la promozione di contenuti che possano portare a suicidio o autolesionismo, e limitare il rischio che un individuo sia esposto a esempi negativi.

Al momento la sua biografia su Twitter dice ancora che è un giocatore professionista di Fortnite per il team HavoK Esports. Le contromisure prese dalla sua squadra, però, sono chiare: il capitano del team di Fortnite ha pubblicato oggi che la squadra sta cercando un nuovo giocatore, inoltre HavoK Esports ha confermato che

JScubby non è più affiliato con HavoK Esports, siamo sicuri che verremo rimossi dalla sua biografia su Twitter una volta che tornerà su Twitter.

AGGIORNAMENTO: Scubby ha pubblicato un video su Twitter in cui chiede scusa e afferma di non credere davvero in ciò che ha detto durante la diretta su Twitch: