Cheating, confessioni e foto hot: il dramma di un giocatore di Overwatch

overwatch foto hot cheating
Il dramma di un giocatore di Overwatch tra confessioni e foto hot


Non sappiamo se la storia che stiamo per descrivervi sia più tragica o più divertente. Senza dubbio, è una storia strana. Non c’è Overwatch al centro di questo “dramma”, non direttamente almeno, ma un giocatore professionista dello sparatutto Blizzard.


Il protagonista è Brian “Kephrii” St. Pierre, un giocatore competitivo di Overwatch anche molto bravo, visto che ha militato nel Team Liquid ed è tuttora uno dei migliori player che utilizza Widowmaker come main.

La storia è complessa e piena di colpi di scena, in alcuni frangenti neanche noi ci abbiamo capito molto, ma cercheremo di farla breve e comprensibile ai più. Confessioni e foto hot sono il fulcro della faccenda.

Un giocatore in piena crisi esistenziale

Nelle ultime 48 ore, Brian “Kephrii” St. Pierre è passato dall’essere il paladino dei giocatori maturi ad essere umiliato senza pietà proprio per le sue strane manie. Il giocatore ha fatto un video in cui accusa gli altri professionisti di Overwatch di essere “scortesi” e consiglia loro di provare a essere “persone migliori”. Guardare in casa propria forse sarebbe stata la soluzione migliore.

Difatti, Kephrii nel giro di poche ore, dopo aver pubblicato il video, è diventato il centro di uno scandalo perché egli stesso ha ammesso di aver tradito la moglie con più fan femminili. In uno stato pubblicato su Twitlonger, Kephrii ha dichiarato:

Ho usato la mia posizione per colpire le donne online perché ero eccitato e mi mancavano l’autocontrollo e il rispetto per me e soprattutto per mia moglie… ero un ragazzo 23 anni eccitato ed ero disposti a dire e fare qualsiasi cosa per farlo accadere.

Video Twitch —-> https://clips.twitch.tv/SuccessfulCaringDadThunBeast

Il lunedì dopo, Kephrii ha pubblicato un nuovo video in cui “ha voluto affrontare i suoi haters“. Il video su YouTube in seguito è stato eliminato e includeva estratti di un video molto più lungo che si trova ancora sul canale Twitch di Kephrii. Kephrii ha affermato che chi lo attacca lo fa perché si sene insicuro e vuole raggiungere una posizione più elevata.

Non l’avesse mai detto… il giorno dopo, sono trapelati log di una chat in cui Kephrii ha offerto e richiesto immagini hot a ragazzine adolescenti. Un gran “bel” casino. Finché il tutto si fosse fermato all’adulterio… ma qui si parla anche di richieste esplicite ad adolescenti.


Kephrii è ormai al centro dell’attenzione

Si sa, quando si scoperchia il vaso di Pandora sono… problemi. Poteva bastare lo scandalo sessuale? No. Ecco allora arrivare le due piaghe per eccellenza degli eSports: cheating e doping. Kephrii viene accusato di barare nelle competizioni facendo largo uso di cheat e di Adderall, un farmaco usato per curare il disordine di iperattività.

Kephrii viene attaccato da Timo “Taimou” Kettunen, un altro pro player, che pare lo abbia definito “boosted”, un termine slang che sta a indicare un giocatore scorretto che non merita la posizione in cui è arrivato. Kephrii afferma di aver trovato il commento “molto immaturo e non professionale”.

Il ​​giorno seguente, la cosa arriva anche su Discord in cui alcuni utenti discutono del fatto che Kephrii abbia inviato foto di… del proprio membro a delle fan. Queste immagini mostrano un Kephrii in atteggiamenti sessualmente espliciti. Le foto sono censurate, ma il mobilio fa identificare la stanza di Kephrii. Il ragazzo, in cambio, ovviamente, voleva foto hot delle fan.

Le avventure di Kephrii non sono sfuggite alla moglie, cosa che lo ha fatto davvero infuriare:

Ho trascorso diversi mesi cercando di nascondere tutto. Prima che mia moglie fosse informata… tutti gli individui coinvolti concordavano che fosse una questione privata tra lei e me. Uno di quegli “individui” ha deciso però di andare avanti e pubblicare le discussioni.

La sua affermazione sembra quella di un uomo sbigottito che non si aspettava questo putiferio. Chi ha ragione? Era giusto pubblicare immagini e chat “private”? Senza dubbio, Kephrii non ha dimostrato grande acume, soprattutto quando ha chiesto maggior maturità agli altri giocatori di Overwatch che se la sono legata al dito.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

è deceduto internethulk

È deceduto Dennis “INTERNETHULK” Hawelka, veterano degli Esports

Dragon Ball FighterZ: il nuovo trailer è dedicato ad Android 16