LCS League: vietati sponsor di società di scommesse

LCS League

La LCS League, il campionato di League of Legends organizzato da Riot Games, ha vietato espressamente che i team partecipanti firmino sponsorship con certe tipologie di società. La sponsorship dell’importante organizzazione eSports Ninjas in Pyjamas con la società di gioco online Betway, avviata lo scorso settembre, è ora terminata, a volerlo è stata proprio l’organizzazione. La ragione? Ninjas in Pyjamas farà parte del campionato LCS League di Riot Games, che ha esplicitamente vietato l’affiliazione con le società di scommesse Ecco cosa si legge nel comunicato:.

All’inizio di quest’anno abbiamo annunciato il nostro ingresso nella League of Legends Championship Series. Non è un segreto che entrare in League of Legends porta a seguire una nuova serie di regolamenti legati esclusivamente a questo campionato, in quanto ha un’organizzazione diversa rispetto al resto del panorama competitivo. A causa delle regole di partecipazione del campionato, Betway non può più essere il principale sponsor dei Ninja in Pyjamas.


L’abbandono dello sponsor non è stata comunque una scelta facile visto che la partnership con la società di scommesse è “una delle più riuscite” negli eSports, a detta proprio degli interessati. C’è da notare che Betway continuerà a sponsorizzare il team Counter-Strike di NiP, ma solo su base individuale.

Ovviamente c’è un conflitto di interessi quando si tratta di società di gioco che hanno legami commerciali con entità competitive. Detto questo, molto spesso società di scommesse avviano partnership con squadre di altri sport tradizionali, anche se nell’ultimo periodo c’è stata una crescita in tal senso. Il messaggio generale di Riot Games riguardante le sponsorizzazioni di una squadra è sempre stato chiaro – non bisogna affiliarsi a nessuna industria che abbia a che fare con il gioco d’azzardo o il liquore. E mentre ciò ha causato gravi problemi riguardanti i flussi di entrate per le sue squadre, è difficile sostenere che non abbia mantenuto la lega pulita e adatta ai bambini. League of Legends rimane uno dei giochi più popolari mai realizzati e uno dei titoli di eSports più visti al mondo.

fonte: esportsobserver

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Pure Farming 2018: data d’uscita e trailer della Gamescom

recore definitive edition

ReCore Definitive Edition: potrebbe uscire molto presto