HOME » video

Qualcuno ha rifatto il trailer di Doom Eternal con il motore del primo Doom


Ah che belli i trailer dei videogiochi.
Quando sono fatti bene rasentano il capolavoro cinematografico, come è accaduto con Dead Island qualche anno fa o o con Death Stranding ultimamente, quando va male… beh, il trailer di Mighty No 9 è perfettamente in grado di esemplificare da solo la triste situazione che si viene a creare.

Oggi abbiamo invece un trailer che è in realtà la riproduzione in versione demake di un trailer recentemente mostrato durante l’E3 2019, simbolo incredibile di quanto una community si possa innamorare di uno stile grafico e di un intero immaginario visto che sono passati più di venti anni dall’ultimo videogioco rilasciato con la prima versione dell’id tech.

Qualcuno, in sostanza, ha rifatto il trailer di Doom Eternal utilizzando modelli poligonali, engine e materiali provenienti dal primo Doom, aggiungendo quae la nuove cose grazie ad un enorme numero di mod create dalla community.

Lo youtuber Szczebrzeszyniarz Brzeczyszczyczmoszyski (eh già, è davvero il nome di tale account) ha rialsciato sulla piattaforma di video più famosa al mondo una ricostruzione del trailer id gameplay di Doom Eternal mostrato all’ultima edizione della fiera losangelina. Per poter mettere insieme un trailer verosomigliante, lo youtuber ha usato una pletora di differenti mod per ottenere i modelli poligonali, gli sprite e le armi necessarie.

Per la precisione, le mod usate all’interno del trailer sono le seguenti: Murder, GMOTA, Project Brutality, Russian Overkill, Samsara, Samsara Extra Heroes + exMixer, Trailblazer and Zen Dynamics mods, as well as the Brigandine, Deus Vult II, Doom 2 Project Remap, Eviternity, Gothic 99, Hellbound, Scythe 2 and Stardate 20×7

Questo trailer è la dimostrazione della forza bruta che potrebbe mettere assieme uno stuolo di modder intenzionati a realizzare un demake, per un estetica nineties all’interno di un decennio dove la corsa al fotorealismo sta giungendo ai suoi ultimi metri. Nel dubbio, gustiamoci le tecniche usate dai modder per trasformare le limitazioni tecniche in punti di forza della loro produzione.

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

LARP: A Night With... Simone Meconi - WarhammerLive

LARP: A Night With… Simone Meconi – WarhammerLive

Mario Royale play now battle royale

Vecchi giochi ricevono modalità battle royale non ufficiali: il caso Super Mario Bros