Verbatim presenta i nuovi SSD Executive Fingerprint Secure: i vostri dati non sono mai stati così al sicuro

Executive Fingerprint Secure SSD 53656 HDD 53652

Al giorno d’oggi chi ha a che fare con il settore digitale sa quanto sia importante avere spazio a disposizione per salvare i propri files e progetti. Mi vengono in mente i programmatori, che devono salvare delle linee di codice proprietarie e le loro dipendenze, così come i fotografi che – con l’ormai gold standard della risoluzione 4K HDR per foto e video – sono forzatamente invogliati ad acquistare soluzioni veloci per la memorizzazione dati da poter sfruttare anche in mobilità.
Ciò non toglie che anche lo studente universitario abbia bisogno di spazio per salvare i suoi appunti e pdf delle lezioni e così via.

A prescindere dall’ambito per cui vengono memorizzati, i dati salvati su supporti esterni non devono essere persi o sfruttati da terzi. Immaginate se il codice sorgente di FIFA22 fosse stato “dimenticato” in un SSD sul sedile di un Taxi…

Per evitare una situazione del genere Verbatim ha introdotto i suoi nuovi HDD ed SSD Executive Fingerprint Secure, che utilizzano una combinazione di crittografia hardware AES a 256 bit ed un sistema di riconoscimento biometrico per assicurare la massima sicurezza delle informazioni in essi contenute.

Gli SSD nel dettaglio

Snoccioliamo qualche dato un pò più tecnico:

  • Alimentazione: Bus alimentato tramite cavo USB
  • Interfaccia: USB 3.2 GEN 1
  • Materiale involucro esterno: Alluminio e plastica
  • Indicatore LED: Blu: In funzione – Verde: Sbloccato – Rosso: Bloccato
  • Peso: 1 TB 173 grammi/2 TB 196,6 grammi
  • Dimensioni: 132,2 mm x 78 mm x 16 mm (L x P x A)
  • Lunghezza Cavo: 625mm
  • Temperatura operativa: da 5°C a 90°C
  • Disco rigido portatile USB-CTM con scanner delle impronte digitali integrato
  • Accesso mediante impronta digitale di un utente autorizzato
  • Crittografia di sicurezza hardware AES a 256-bit Premium
  • Fino a otto utenti autorizzati più un amministratore (tramite password)
  • Conservazione e trasporto di dati riservati protetti da eventuali smarrimenti o hacking
  • Supporta Super-speed USB (5 Gbps)

Crittografia di livello elevato ma di semplice utilizzo

L’unità è crittografata al 100% in modo sicuro e quindi conforme ai requisiti GDPR; la crittografia AES a 256 bit, inoltre, codifica in tempo reale tutti i dati presenti su disco. È consentito l’accesso fino ad 8 utenti autorizzati tramite scansione biometrica delle impronte, ai quali si aggiunge un amministratore che può accedere al dispositivo via password. Il disco, per di più, non conserva le chiavi di autorizzazione nel computer o nella RAM di sistema rendendo la sua violazione ancora più difficoltosa.

Un comodo indicatore LED permette di conoscere lo stato di blocco/sblocco di Executive Fingerprint Secure: una volta poggiato il dito sul lettore d’impronte il LED diventerà Verde se avrà riconosciuto l’imput biometrico, consentendo libero accesso alla lettura e scrittura di files.

Come tutti i dispositivi “premium” che si rispettino, può essere utilizzato sia su sistemi operativi Windows che Mac tramite una interfaccia USB 3.2 GEN 1 con collegamento USB-C.

Per una maggiore protezione, viene fornito in dotazione il software Nero Backup – purtroppo disponibile solo per sistemi Windows – per eseguire il backup di tutti i file, le cartelle e le unità PC in qualsiasi momento, anche in maniera programmata.

I nuovi dispositivi di archiviazione esterna Verbatim sono già disponibili all’acquisto sia in versione HDD che SSD in due tagli di memoria differenti:

  • Executive Fingerprint Secure HDD da 1 TB e 2 TB
  • Executive Fingerprint Secure SSD da 512 Mb ed 1 TB

I prezzi al dettaglio variano, come al solito, in base all’e-commerce a cui ci si affida ed oscillano tra i 115€ di partenza per la versione HDD da 1 TB ed i 195€ della versione SSD da 1 TB.


Invogliati all’acquisto? Voi a che tipo di soluzione vi affidate per il salvataggio dei dati importanti?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Giannini

Gioco ai videogames sin da quando erano caricati su floppy disk ed il gamepad per eccellenza era il Microsoft Sidewinder.
Da li in poi è stato un susseguirsi di cartucce in cui soffiare, joypad, console ed aggiornamenti di sistema.
Sono un tech-dipendente, con un passato nel mondo dei GDR - ah, quante serate passate a giocare a D&D - nonché musicista mancato.
Leggo libri e fumetti e seguo tante, forse troppe, serie tv che persino i miei arretrati hanno gli arretrati da recuperare.
Mi piace smontare e rimontare cose, e prima o poi la Morte Nera Lego sarà mia!

Sono fortunato ed ho tante console, ma gioco principalmente su PS5, PS4 ed Xbox Series S... Se vuoi giocare con me qui ci sono i link ad miei account, aggiungimi agli amici!
https://linktr.ee/MG_Ringo89

oppo find X3 neo recensione

Oppo Find X3 Neo, la recensione

videogiochi tratti dai giochi, videogiochi tratti dai giocattoli, videogiochi con al centro giochi analogici, mighty max videogioco, videogioco paperino, videogioco street sharks, videogioco he-man, videogioco bionicles, hot wheels unleashed

Dopo Hot Wheels Unleashed, ecco i giocattoli del passato di cui vorremmo un videogioco