Nvidia Shield TV: recensione

Lo Shield fece la sua comparsa nel 2015 con concetto semplice: un box multimediale in grado di far girare anche i giochi Android per poterseli godere sulla tv di casa. Semplice, lineare, però non sfondò.  Un pò il gamepad del periodo non era particolarmente preciso, un pò l’hardware non era in grado di fare girare i giochi più pesanti che nel tempo sono usciti, fatto sta che lo Shield non solo venne dimenticato presto, ma in pratica non venne preso neanche cin considerazione dal mercato.  Nel 2017 Nvidia ci riprova, questa volta con una versione notevolmente più performante e ambiziosa, sia in termini di hardware che software.

Appena tirato fuori dalla scatola si capisce subito una cosa: lo Shield è sottile e bello da vedere, misura appena 160 x 96,5 e il design è bello accattivante.  Sul retro due porte USB, una porta ethernet  e naturalmente l’HDMI per collegarlo alla TV.

Per giocare le modalità sono in tutto tre: si possono scaricare e installare i giochi presenti sul market Android (la prima) che supportano Shield, si può giocare in streaming attraverso una piattaforma di Nvidia chiamata GeForce Now (9,99 Euro mensili con il primo mese gratuito), oppure come terza opzione giocare in streaming direttamente da Steam, però a condizione di avere il support di un PC configurato Gaming di potenza medio-alta. Il tutto accessibile da un singolo menu.

GeForce Now

La piattaforma GeForce Now è molto interessante, il parco titoli è ampio, sono giochi ottimi (Ultra Street Fighter, Tomb Raider Legend, LEGO Star Wars e molti altri, ma potete trovare l’elenco a questo link), quindi le premesse buone ci sono tutte. Bisogna vedere se manterranno questo standard, visto che 10 Euro al mese non sono pochi.  Per giocarci in streaming a 4K senza rallentamenti noi abbiamo utilizzato una 100 Mbit, ma il requisito minimo consigliato sarebbe la 10 Mbit. Questo per godere della risoluzione massima, altrimenti basta abbassarla e si può giocare fluidamente anceh con una 20 Mbit (crediamo). Meglio se si collega lo Shield via cavo.

Nella confezione oltre al box principale troveremo un gamepad e un telecomando. Comodissimo il primo sia a livello ergonomico che di reattività, fin troppo essenziale il secondo che utilizza come comando principale un pulsante a ghiera. Lato batterie Nvidia dichiara che le batterie del Gamepad durino fino a 60 ore, noi non ce la siamo sentita di giocare tutte le 60 ore ma ad una prima impressione se non sono 60 ci si avvicina molto.

 

 

 

 

Non solo gaming

Montando Android sarebbe stato un peccato limitare lo Shield al solo Gaming, infatti a disposizione ci sono molte apprezzate piattaforme tra cui Netflix,YouTube, Google Video, Plex, Spotify, Twitch, Amazon Video e persino…RAI TV!  Tante piattaforme video ma anche la possibilità di vedere i propri di video installando VLC o MX Player per aprire i contenuti che avete già a casa, il tutto da rete o da chiavetta USB.

Tutto a voce

Nvidia Shield integra anche google Assistant, questo ci permette di accedere alla maggior parte delle funzioni impartendo comandi vocali. Purtroppo i suddetti comandi vocali non funzionano perfettamente, ma siamo consapevoli che per Nvidia si tratta del primo approccio a questa interazione per cui confidiamo che le cose miglioreranno con il tempo.

Lo spazio non basta mai

Sul fatto di quale versione scegliere ci sarebbe da discutere, 16 GB di spazio sono davvero insufficienti, ma le 100 Euro in più per la versione da 500 GB non sono poche, soprattutto i 500 GB potrebbero essere anceh troppi. In aiuto ci viene il fatto che lo Shield supporta hard disk esterni collegabili via USB, per cui le alternative non sono poche; potrete investire in un hard disk esterni da almeno 1 TB (che costa sempre circa 100 Euro ma lo potete utilizzare anche per altro), oppure recuperare un vecchio hard disk che giace inutilizzato in fondo a un cassetto, tanto i giochi Android  non occupano tanto spazi, anzi.

In definitiva

In sostanza l’Nvidia Shield ci è piaciuta e molto, si conferma come uno dei migliori box multimediali in circolazione e la miglior soluzione per giocare ai titoli Android su TV. Speriamo che in futuro il numero di giochi supportati aumenti considerevolmente, ma per fortuna  tra qualche mese, con l’arrivo delle novità di NVIDIA Home AI e Samsung SmartThings  la SHIELD TV si arricchirà di nuove caratteristiche.

 

L’Nvidia Shield TV costa 229,99 Euro per la versione con 16 GB di storage, mentre 329,99 per quella con 500 GB.

 

Articolo a cura di Raffaele Gomiero

 

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!