Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Pubblicato in: Speciali

Destiny 2 | Il futuro è su Europa

Ci stiamo avvicinando a quel momento dell’anno in cui Bungie si prepara a rivelare la nuova espansione autunnale e non sono le uniche notizie attese. Anticipazioni ufficiali puntano verso il satellite Europa, l’Onnipotente si avvicina sempre di più alla Torre e le navi piramidali dell’Oscurità si inoltrano nel sistema solare. Andiamo quindi a capire perché dovremmo andare verso Europa e cosa potremmo aspettarci dall’annuncio del 9 Giugno.

Le anticipazioni ufficiali

Negli ultimi giorni abbiamo visto ben due brevi filmati che anticipano Europa come prossima destinazione di Destiny 2. Grazie a Esoterickk, YouTuber e supremo signore delle sfide PvE, abbiamo un video che raccoglie entrambi questi teaser (anche perché il primo è stato nascosto poco dopo la sua pubblicazione).

Il primo filmato ci mostra Eris Morn su un satellite ghiacciato di Giove, mentre nel secondo vediamo il Ramingo partire e dirigersi a sua volta verso quello che parrebbe essere lo stesso satellite, eppure perché proprio Europa?

Eredità

In Eredità, uno dei racconti pubblicati sul sito Bungie pochi giorni prima che iniziasse la Stagione dell’Intrepido, assistiamo alle indagini di Anastasia Bray su Museruola, un processo con lo scopo di suddividere la mente di Rasputin nel caso in cui quest’ultimo si fosse ribellato. Subito dopo la suddivisione effettuata tramite dodici stazioni Museruola sparse per il sistema solare, si sarebbe attivato il progetto ECO ed è questa la parte particolarmente interessante.

Per quanto ne sappiamo ora, il progetto ECO avrebbe caricato le parti di Rasputin all’interno di vari Exo presenti nella Stazione Caelus in orbita su Urano. Almeno una parte di questi Exo avrebbe fatto parte delle spedizioni tramite navi colonia: “il loro compito era stabilire e controllare lo sviluppo embrionico presso Colonia M31, Sito-A e Sito-B”. Tuttavia, ad un certo punto Ana scopre pure l’esistenza di un tredicesimo sito, ma il suo livello d’autorità non le permette di accedere alle informazioni su di esso. Vi starete giustamente chiedendo come si colleghi tutto questo con Europa ed è presto detto.

Le strutture elencate sono sparse per tutto il sistema solare. La Terra e la Luna, Europa, gli asteroidi alla deriva che ora fanno parte della Riva. Marte, ovviamente. Persino Urano.

Da Eredita, Parte 1

Clovis-9 è la stazione su Marte dove Ana inizia la sue indagini e la Stazione Caelus è un altro di questi dodici siti, ma ecco che spunta Europa tra i luoghi che ospitano una tra le Clovis 1-12. Il satellite gioviano ospitava una delle stazioni per il processo Museruola che avrebbe “spaccato” Rasputin, ma c’è di più.

Un progetto importante

Vele Solari, una nave esotica di Stagione dell’Intrepido, contiene la seguente descrizione:

“Cos’hanno scoperto?”

“Tutti stanno tenendo la bocca chiusa. Di qualsiasi cosa si tratti è importante abbastanza da farci venire qui. Non siamo peraltro gli unici.”

“Preferirei stessimo andando su Titano. Ovunque, piuttosto che Europa. Speravo di non dover passare la mia estate in una gelida tundra.”

“Eh, lo capisco. Abbiamo una nuova piscina. Ora a Dave toccherà restare a pulirla.”

“Dovremo portare i bambini, al ritorno. Speriamo sia una cosa veloce.”

“Ne dubito. Temo sia una cosa grossa. Ho sentito che c’è anche lui.”

“Ah, davvero? Un altro dei suoi progetti personali?”

“Non sono tutti suoi progetti personali?”

“Vorrei si prendesse una pausa, di tanto in tanto.”

“Non è contento se non infrange qualche legge della natura e non rende complici tutti noi.”

“Potrei iniziare a cercare un altro lavoro.”

“Sì…”

Stiamo chiaramente assistendo a un discorso tra due dipendenti di Clovis Bray nell’epoca pre-Crollo. Stando alle informazioni rivelate, Clovis Bray in persona sta supervisionando un grosso progetto in fase di sviluppo sul satellite ghiacciato Europa! Non è detto che ci sia necessariamente qualche collegamento con ECO o con Museruola, ma Bungie sta cercando di porre la nostra attenzione su Europa e la presenza di strutture Bray.

Foto e riflessioni

Eris Morn e il Ramingo si stanno recando su un satellite ghiacciato gioviano e già così è difficile non credere che si tratti di Europa, ma il secondo teaser ci fornisce la prova definitiva. Guardate il confronto tra l’Europa di Destiny e la vera Europa ripresa dalla sonda Galileo nel 1997.

Direi che non ci sono grossi dubbi. Le grandi linee che vediamo sono le lineae di Europa, crepe nella superficie che gli scienziati credono essersi formate a causa dello stress gravitazionale esercitato da Giove e di eruzioni vulcaniche d’acqua che si verificano quando la crosta di Europa scopre gli strati interni più caldi.

Se per il luogo non abbiamo più dubbi, per gli eventi che vi accadranno non abbiamo ancora molte sicurezze. Personalmente credo che idee come ECO e Museruola faranno da sfondo storico per i luoghi che esploreremo nella prossima espansione di Destiny 2, un po’ come Ombre dal Profondo ha avuto tutta la spiegazione sull’Anomalia e le installazioni esplorabili nei Settori Perduti lunari. Non credo che tutto ciò andrà a comporre la storia principale dell’espansione autunnale, ma ci permetterà di capire fin da subito quali luoghi esploreremo e molto probabilmente tutto sarà condito da una buona dose di Trionfi Leggende che potrebbero farci scoprire qualcosa in più sui progetti portati avanti da Clovis Bray.

Navi da abbattere

L’Onnipotente visibile dalla Torre

Tuttavia, potremmo comunque avere a che fare con qualche progetto legato a Clovis Bray e in particolare a Rasputin. Attualmente i Guardiani si sono occupati di aiutare Rasputin a costruire difese sparse nel sistema solare, in primis per affrontare l’emergenza corrente, ossia l’Onnipotente che la Legione Rossa ha deciso di far schiantare contro l’Ultima Città.

Non sappiamo ancora che cosa succederà alla fine della Stagione 10, ma nuove texture che mostrano la Torre danneggiata (scoperte dopo che un giocatore è riuscito a caricarle accidentalmente) fanno presumere che probabilmente non riusciremo a impedire al 100% lo schianto di almeno qualche pezzo di Onnipotente. Rimane ancora ignoto anche il tema della Stagione 11 e alcuni indizi visivi sembrano puntare verso Titano, ma poi Stagione 12 ci porterà a iniziare il vero conflitto contro le navi piramidali dell’Oscurità. Se ora abbiamo stabilito alcune difese per Rasputin, è ragionevole pensare che i Guardiani possano voler accedere a qualche tecnologia, progetto, registro o qualsiasi altra cosa si trovi su Europa che permetta loro di affrontare meglio questa guerra. Allo stesso tempo, è anche possibile che questo sia il luogo in cui incontreremo per la prima volta i veri agenti dell’Oscurità, un po’ come Phobos fu il luogo in cui incontrammo per la prima volta i Corrotti.

Eris Morn sarà andata su Europa per conto della Regina Mara Sov? Quest’ultima ha avuto contatti con l’Ignota Exo nell’ultimo anno ed è ormai noto che la vera identità dell’Ignota sia quella di Elsie Bray.

Il Ramingo si sarà recato su Europa solo per creare una mappa di Azzardo anche su Europa o c’è qualcosa sotto? Come scoperto in Stagione 6, lui è uno dei primi ad aver avuto visioni sull’arrivo delle navi piramidali, quindi è ovvio che si interessi.

Nell’attesa di saperne di più, parliamo ancora di Europa.

Europa: aprire vecchi cassetti

Per chi segue Destiny fin dalle prime voci sul suo sviluppo, probabilmente Europa potrebbe suonare familiare ed è giusto che sia così. Nel programma di sviluppo iniziale di Destiny, Bungie voleva già inserire la Zona Morta Europea ed Europa all’interno di Piaga dell’Oscurità, espansione che sarebbe poi diventata Il Re dei Corrotti. Successivamente, Bungie decise di concentrarsi sull’Astrocorazzata, eppure Bungie non butta mai niente. Tante storie e tante idee vengono solo messe in un cassetto, in attesa d’essere riprese per un progetto futuro. La Zona Morta Europea è stata inserita al lancio di Destiny 2, la storia di Vex Void è diventata la Stagione dell’Intramontabile e ora stiamo per vedere Europa. Chissà, forse un giorno vedremo pure luoghi come la Vecchia Chicago o le rovine di Mumbai.

Originariamente Europa avrebbe avuto delle colonie abbandonate, infatti il vecchio concept visibile qua sopra mostrava una città in rovina e ormai completamente avvolta dal ghiaccio. Sulla sua superficie avremmo trovato anche delle basi militari e nelle fasi di creazione dei concept si pensava anche a una città ghiacciata occupata da un esercito di macchine e i cui grattacieli sono diventati dungeon con i piani più bassi sepolti dalla neve. Quest’ultima fu un’idea che probabilmente non andò mai oltre ai concept.

Concept art della città ghiacciata

Insomma, Europa è un luogo che Bungie aveva in mente da davvero molti anni, queste idee furono letteralmente presentate da Joe Staten e Christopher Barrett alla Game Developers Conference 2013. Bungie l’ha solo tenuta per più tempo in quei cassetti, ma ora pare proprio che voglia recuperare tante idee che, per un motivo o per un altro, furono abbandonate per riprenderle in un secondo momento.

Ora che il cassetto di Europa è stato aperto, ci attende la misteriosa conclusione della Stagione dell’Intrepido, qualcosa di ancora ignoto nella prossima e poi l’inizio di una nuova guerra. Tra vittorie e sconfitte, sono innumerevoli i conflitti affrontati dai Guardiani e molto probabilmente la venuta del Vagliatore e delle navi piramidali sarà quello peggiore, ma ci prepareremo.

Eyes up, Guardian.

Nicholas Sacco

Appassionato di ogni forma di gioco, che sia fisica o digitale, aspirante game designer e narrative lead, vorrebbe curare e/o creare ambientazioni che ogni nerd possa amare. Negli anni è passato da un interesse nei confronti dei giochi come puro consumatore ad uno in cui trova estremamente interessante approfondire le dinamiche delle compagnie e dei processi di sviluppo che stanno dietro ad essi. Il suo lavoro gravita principalmente attorno agli universi di Warhammer in qualità di Astropate e attualmente collabora con Need Games per la localizzazione italiana del gioco di ruolo Warhammer 40.000: Wrath & Glory, ma si è espanso comprendendo anche argomenti videoludici come il franchise di Destiny. Per trovare i Momenti BG, consulta la sezione apposita: Momenti BG

Disqus Comments Loading...
Share

Recent Posts

La canzone meme di Yakuza Baka Mitai ha una versione in italiano

Nelle ultime settimane la canzone "Baka Mitai" della serie videoludica Yakuza è diventata estremamente virale…

Shin Megami Tensei V: rilascio previsto per la fine di Marzo 2021

Secondo SEGA/Atlus, l'atteso Shin Megami Tensei V vedrà la luce non più tardi di Marzo…

Game of Thrones: un nuovo gioco ci porterà a combattere sulla Barriera

Fame estiva di Game of Thrones? Allora abbiamo quel che fa per voi. Nelle scorse…

Turok 5: Resurrection, Nightdive Studios stava effettivamente lavorando al titolo nel 2004

Immaginate Rambo inviato in missione al Jurassic Park o nell'isola di King Kong con creature…

SEGA e Atlus pubblicheranno più giochi su PC

Nel report finanziario di SEGA e Atlus è emerso che i due partner commerciali pubblicheranno…

Batman: assieme a Suicide Squad anche un nuovo episodio della serie Arkham?

La notizia di un gioco DC totalmente dedicato alla Suicide Squad ha fatto drizzare le…