MTG Arena: Theros Beyond Death – tutto quello che c’è da sapere

mtg arena analisi Theros Beyond Death

E’ tempo di tornare sul piano di Theros con la nuova espansione di Magic: the Gathering, Theros Beyond Death! Io e Daniele abbiamo messo le mani sulle carte e ci siamo presi tutto il tempo per giocarle, guardarle, raccogliere le idee e formarci una opinione completa, sia su Arena che in cartaceo. Cos’è Theros Beyond Death? Che ha impatto sta avendo sul gioco? Vediamolo insieme!

Di cosa stiamo parlando 

Theros Beyond Death (d’ora in poi, THB) è uscito il 24 Gennaio 2020 in cartaceo e il 16 Gennaio su MTG:Arena. E’ il quarto set del ciclo di Theros, iniziato con Theros (2013), Born of the Gods (2014) e Journey into Nyx (2014). Contiene 254 carte ed è ambientato in un mondo liberamente ispirato ai Miti Greci e all’epica classica: si parla di Dèi ed Eroi, di arpie e satiri, idre e minotauri.

theros beyond death pacchetti

Come per tutti i set più recenti anche THB cerca di rendere il set più interessante con una serie di carte di particolare pregio collezionistico o estetico: oltre alle sbrilluccicanti versioni foil di tutte le carte, abbiamo in questo caso anche le versioni full art delle stesse, con una cornice meno invasiva che mostra maggiormente l’illustrazione, e anche le versioni alternative art degli Dèi e dei loro Campioni, rappresentati full art nella forma di costellazioni celesti.

Le fantastiche Terre Base Full Art di Theros Beyond Death
Le fantastiche Terre Base Full Art di Theros Beyond Death!

Hanno suscitato un grande interesse anche le cinque Terre Base Full Art di Theros illustrate da Sam Burley, una per tipo: mostrano il mana dal punto di vista del Nyx, la dimensione del sogno di Theros. I simboli del mana sono sospesi in un cielo stellato e sono formati da nebulose ed effetti di luce, come distanti galassie. Se ne trova una in ogni booster pack da 15 carte! Questo ha permesso di mantenerne il prezzo basso anche sul mercato secondario: al momento hanno un prezzo assolutamente abbordabile per tutti, da chi le vuole tutte e cinque per mero collezionismo a chi desidera usarle come terre nei propri mazzi.

Una veduta di Theros, il Piano d'Esistenza dove si svolgono le vicende di Theros Beyond Death i Magic: the Gathering

Dove eravamo rimasti

La storia recente di Theros è strettamente intrecciata con il destino della eroica planeswalker Elspeth Tirel, paladina del mana bianco. Dopo le molte prove e le molte sofferenze dello scontro sostenuto con Nuova Pyrexia, Elspeth ha viaggiato verso il piano di Theros, affranta, fisicamente ferita e alla ricerca di un luogo da poter chiamare casa. Ella aveva in effetti già dimorato in Theros per alcuni anni durante la sua adolescenza, subito dopo il suo risveglio come Planeswalker e la fuga dal suo piano di origine infestato dai Phyrexiani.

theros beyond death mazzi e bustine

Dopo essere divenuta in modo avventuroso la campionessa del Dio del Sole, Heliod, e aver ottenuto da lui la lancia Godsend, Elspeth rimane coinvolta in un conflitto fra gli Dèi di Theros che la vede come punto focale. Ingannati dal satiro planeswalker Xenagos, gli Dèi litigano per il possesso di Godsend, causando immense devastazioni in Theros fino a quando il potente dio Kruphix non ordinerà loro di cessare ogni ostilità e tornare in Nyx, la dimensione dei sogni. Uccidendo l’invincibile idra Polukranos Elspeth si guadagnerà un posto nel tempio di Heliod: tutto sembrerebbe al suo posto…

…se Xenagos non complottasse per ascendere come nuovo Dio nel pantheon di Theros: vi riesce, ma viene raggiunto e affrontato da Elspeth all’interno di Nyx stesso, e lì distrutto definitivamente. Purtroppo Heliod, forse geloso del potere della sua campionessa, alla prima occasione utile la trafigge con la sua lancia Khrusor, uccidendola e costringendola quindi a risiedere nel dominio del Dio dei Morti Erebos, l’Ade

Elspeth ritratta nell'Ade in una illustrazione promozionale di Theros Beyond Death in Magic: the Gathering.

Oltre la Morte

Tuttavia, il destino di eroi come Elspeth non termina con la morte, men che meno in un mondo come Theros. Presso l’Ade i suoi sogni sono turbati da Ashiok, il crudele planeswalker che infesta sogni e incubi; in uno di essi ella ottiene la lancia d Heliod, Khrusor, ottenendone una “copia” oscura che ella ribattezza Lancia delle Tenebre.

Tramite essa e alcuni alleati Elspeth si ribella al suo destino, fuggendo dall’Ade e causando un enorme scompiglio in tutta Theros per via delle creature che la seguono, tornando in vita. Dopo aver incontrato Heliod, averlo sconfitto e aver permesso a Erebos di imprigionarlo nell’Ade, ad Elspeth viene concesso di lasciare l’Ade in modo definitivo. Ella lascia infine Theros usando i suoi poteri di planeswalker.

Klothys, la Dea del Destino, le giura inimicizia per l’essersi ribellata a quello che doveva essere il suo fato e mette sulle sue tracce il suo servitore e planeswalker Calix.

Klothys, la Dea del Destino del piano di Theros in Magic: the Gathering.

Meccaniche

Come in ogni espansione, ci sono alcune meccaniche ricorrenti sparpagliate fra molte delle carte. Parlando solo dei temi maggiori, troviamo:

Costellazione, e Incantesimi come se piovesse

In Theros, gli Dèi e i loro servitori provenienti da Nyx vengono rappresentati tramite Creature Incantesimo, che anche in THB ritornano in grande quantità: funzionano esattamente come ogni altra Creatura, ma contano anche come Incantesimi per ogni effetto che abbia a che fare con essi (come Campionessa di Setessa / Setessan Champion, per esempio).

Ciò è sia un bene che un male: così come Campionessa di Setessa rende conveniente impiegarne il più possibile, carte come Intervento di Heliod / Heliod’s Intervention invece le puniscono, consentendo rimozioni altrimenti impossibili su Creature. Costellazione è una meccanica molto diffusa che sostanzialmente fornisce vari tipi di vantaggio quando un Incantesimo entra sul campo di battaglia sotto il tuo controllo. 

Una illustrazione alternate art per Theros Beyond Death

Fuga

Il tema principale dell’espansione (la fuga di Elspeth dall’Ade) è rappresentata dalla meccanica di Fuga. Prendiamo ad esempio proprio Elspeth, Nemesi del Sole / Elspeth, Sun’s Nemesis : per 4WW, esiliando dal cimitero altre quattro carte, è possibile lanciarla dal cimitero. Questo significa poterla riutilizzare ancora e ancora, finché si hanno abbastanza carte nel proprio cimitero!

Il costo in mana e carte esiliate di Fuga è sempre abbastanza oneroso per evitare che Fuga si trasformi in una inarrestabile macchina per il vantaggio carte, ma la possibilità di rigiocare carte potenti come Elspeth Nemesi del Sole, Uyro, Titano dell’Ira della Natura / Uro, Titan of Nature’s Wrath o Kroxa, Titano della Fame Mortale / Kroxa, Titan of Death’s Hunger val bene la fatica di accumulare abbastanza carte nel Cimitero e la spesa del mana necessario.

Elspeth distrugge Xenagos, un fatto avvenuto nel setting di Theros di Magic: the Gathering

Devozione

Devozione è un grande classico che ritorna! Introdotto nel primo set di Theros, Devozione è semplicemente un valore pari al numero dei simboli di un certo mana presenti sul campo di battaglia fra i costi di mana dei permanenti controllati.

Ad esempio, se si hanno sul campo di battaglia cinque Paludi (zero simboli di mana nero), un Mercante Grigio di Asfodelo / Gray Merchant of Asphodel (2 simboli di mana nero) )e una Apparizione Odiosa / Hateful Eidolon (un simbolo di mana nero), il proprio valore di Devozione al Nero sarà pari a 3

Devozione è un potente incentivo a costruire mazzi monocolore, un po’ come l’abilità Adamantino di alcune carte di Throne of Eldraine (es. Fuoco Sgominante / Slaying Fire): se in Draft i vostri avversari fanno l’errore di lasciarvi ampie disponibilità dei permanenti di un singolo colore, Devozione può permettervi di avvantaggiarvi notevolmente. 

Saga

Ritorna anche la meccanica Saga, che aveva esordito nel set Dominaria! Ne abbiamo già parlato qui: si tratta di Incantesimi che scatenano effetti turno dopo turno, e che vengono sacrificati all’esaurirsi di un certo numero degli stessi. Oltre a essere particolarmente memorabili (sono uno strumento per “raccontare storie”, per certi versi) sono spesso particolarmente utili o potenti, e sinergici con il tema generale “Incantesimi” del set. 

Illustrazione promozionale per Theros Beyond Death

Impatto sui formati

Ma quindi, come è cambiato il gioco con Theros Beyond Death?

Limited (Draft & Sealed)

Abbiamo draftato dal vivo e su MTG:Arena il set, abbondantemente! Non ci dilungheremo qui in una vera e propria guida a gioco Limited, ma possiamo sicuramente raccontarvi i caratteri generali del formato. 

THB Limited è un formato tendenzialmente lento e con un congruo numero di rimozioni: questo consente, fra le altre cose, di valorizzare la meccanica di Fuga e di prestare maggiore spazio alle proprie “bombe” (carte estremamente potenti, eventualmente anche molto scomode in termini di costo di lancio) anche se ciò ci potrebbe obbligare a stare in un maggior numero di colori.

L’esperienza Limited è tendenzialmente molto ben costruita a causa delle “tensioni multiple” a cui i il giocatore è sottoposto: occorre bilanciare il numero delle creature che beneficiano di Aure con il numero delle Aure stesse; occorre sfruttare la conveniente meccanica Fuga, ma troppe carte Fuga possono comportare il non avere abbastanza carte nel cimitero per sfruttarle adeguatamente; occorre inserire un certo numero di carte che rimuovono dal cimitero per fermare le Fughe dell’avversario; occorre sfruttare a fondo i combat tricks, che in questo set sono numerosi e piuttosto efficienti. La sensazione è quella di un gioco molto equilibrato, ma anche meno adrenalinico del set precedente, Throne of Eldraine. 

Elspeth incontra l'ombra del suo amato Daxos nell'Ade, in Theros Beyond Death

Commander

I giocatori di Competitive EDH (Commander competitivo) hanno immediatamente notato Oracolo di Thassa / Thassa’s Oracle, un Tritone che risulta essere migliorativo di Maniaco da Laboratorio / Laboratory Maniac in tutte le combo e chiusure che lo riguardano, specialmente in combo con Consulto Demoniaco / Demonic Consultation.

La ristampa di Tutore Idilliaco / Idyllic Tutor e dei vari Templi (es. Tempio dell’Illuminazione / Temple of Enlightenment) è stata in generale piuttosto apprezzata, sebbene tutte queste carte avessero comunque un costo contenuto.

Le Divinità sono state ovviamente oggetto di immediata costruzione mazzi, specialmente il bianco Eliod dalla Corona Solare / Heliod, Sun-Crowned che si presta a una comoda combo ammazza-tavolo con Ballista Mobile / Walking Ballista.

Standard

Fra le cose ad segnalare, nelle liste Controllo si sono viste arrivare Devastare il Cielo / Shatter the Sky, Pescatrice di Sogni / Dream Trawler, Elspeth Vince la Morte / Elspeth Conquers Death, Presagio del Mare / Omen of the Sea e La Nascita di Meletis / The Birth of Meletis, rivitalizzando significativamente Azorius Control.

Red Deck Wins ha ottenuto un potente nuovo accessorio in Anax, Hardened in the Forge , utilissimo nei matchup contro Controllo per mantenere una board presence adatta a sfruttare al massimo la sempre ottima Embercleave

Sicuramente sono entrate un po’ dappertutto le terre Tempio, specialmente nelle liste più orientate su Controllo che possono minimizzare il danno dovuto alla loro lentezza e massimizzare il beneficio della selezione carte dovuta a Scrutare/Scry. Ovviamente ogni nuovo set impatta significativamente nel meta di Standard, con scarsissime eccezioni, e non vogliamo in questa sede citarvi ogni singola inclusione.

Theros Beyond Death in MTG:Arena

MTG: Arena riceve ogni nuovo set più o meno come lo riceve il formato Standard: niente rimane lo stesso! Oltre ad apprezzare le nuove animazioni (che come consueto aggiungono molto “effetto wow” alle giocate delle carte più prestigiose) potrete come consueto giocare in tutte le modalità previste.

Abbiamo apprezzato molto Theros Beyond Death in MTG:Arena! Il draft all’interno del client pone sfide interessanti che pur non essendo al livello di sottigliezza del gioco cartaceo sono comunque davvero soddisfacenti e impegnative, e le varie interazioni che abbiamo citato sopra sono ottimamente implementate (e anzi, in alcuni casi comode come e più del cartaceo, a nostro avviso). L’impatto sul costruito ha rivitalizzato Bianco e Blu, e confermato la giocabilità del Rosso.

Il planeswalker Ashiok, manipolatore di sogni e incubi, personaggio di Magic: the Gathering

Carte preferite

Ci sono carte potenti e carte scarse, carte a cui ci si affeziona e carte che si dimenticano immediatamente… in Redazione abbiamo messo gli occhi su:

Diego: Lancia delle Tenebre!
Pompaggio, Legame Vitale e Travolgere su un Equipaggiamento? Sì, grazie, va benissimo! Per molti versi Lancia delle Tenebre / Shadowspear è una versione più economica di Martello da Guerra Lossodonte / Loxodon Warhammer, un classico fra i classici, e la può sostituire in tutti i mazzi in cui si preferisce il +1/+1 al +3/+0… e la metà secca del costo di mana fra lancio ed Equipaggiare! La sua abilità attivata è poi una fenomenale ciliegina sulla torta, in grado di rendere vulnerabili gli Dèi in Limited/Standard e di esporre tutte le creature di tutti gli avversari alle distruzioni di massa ampiamente giocate in Commander. 

Daniele: Kunoros, Segugio di Atreo!
Una 3/3 Cautela, Minacciare e Legame Vitale a costo 3 non ha bisogno di molto altro per farsi amare, ma l’abilità di Kunoros, Segugio di Atreo / Kunoros, Hound of Athreos di intralciare i mazzi con significativa interazione con il Cimitero è davvero forte e “definitiva”, proponendosi come chiodo spendibile in molteplici formati contro Reanimator, Dredge e compagnia bella. Il mastino del Dio della Morte ha inoltre un “colore” fantastico: nessuna carta meglio della versione Therosiana di Cerbero potrebbe interpretare meglio il compito di sorvegliare il Regno dei Morti.

Ubbi: Pescatrice di Sogni!
Pescatrice di Sogni / Dream Trawler fa davvero un po’ di tutto: vola, pesca, si pompa, si protegge, guadagna vita… l’interazione fra pompaggio, Legame Vitale e pescaggio carte è perfetta in Bianco e Blu, unendo evasione tutto ciò a una creatura picchiante evasiva e robusta, perfetta per chiudere la partita. Se non rimossa, Pescatrice di Sogni al minimo attacca volando con Forza 5, garantendo 5 punti vita e una carta per il disturbo: difficile volere di più

Una sfinge da Theros Beyond Death

Conclusioni

Theros Beyond Death aveva il difficile compito di mantenere alto l’hype sul gioco dopo un set colmo di emozioni e novità come Throne of Eldraine. La sensazione è che ci sia riuscito solo in parte, con un ambiente Limited un po’ più lento e un colore di fondo (“Grecia Mitica”) che non ha saputo generare lo stesso interesse del suo predecessore a tema “paese delle fiabe”. 

Anche il lato prettamente economico del set sembra essere inferiore al predecessore, con un impatto sui formati e sul mercato secondario inferiore a Throne of Eldraine: non ci troviamo, insomma, davanti a un set con bombe multiple come Oko, Ladro di Corone / Oko, Thief of Crown (fonte di infinite discussioni nella community e rapidamente pluribannato), Bestia dei Cimenti / Questing Beast, Oca d’Oro / Gilded Goose, Passaggio Leggendario / Fabled Passage… solo il tempo ci dirà se THB nasconde delle gemme nascoste che verranno scoperte nei prossimi mesi, ma la sensazione di un power level limitato tutto sommato c’è.

Analizzando però il set in modo indipendente, ci troviamo di fronte a un prodotto molto apprezzabile per le sue idee e trovate, prima fra tutte le fantastiche Terre Base Full Art comuni e a basso costo. La meccanica di Fuga è molto caratteristica e particolarmente potente nelle carte dei due “titani”, Uyro, Titano dell’Ira della Natura / Uro, Titan of Nature’s Wrath e Kroxa, Titano della Fame Mortale / Kroxa, Titan of Death’s Hunger , due carte che probabilmente vedremo ancora e spesso. 

Oltre a Standard, che per sua natura non può non essere sconvolto da ogni nuovo set, vedremo sicuramente gli Dei di Theros in Commander e su molti tavoli casual, insieme alle numerosissime carte che hanno interazioni significative con Incantesimi e Cimiteri. 

L‘ambiente Limited è davvero buono: il confronto con il Limited di Eldraine è improprio, perché Eldraine è da molti ritenuto un ambiente Limited fra i migliori di sempre. Sebbene più lento di altri, il design integra molto bene le dinamiche del set, ponendo sfide significative al giocatore sia in fase di costruzione del mazzo che di gioco. 

Le buone notizie arrivano anche dal lato del colore e del setting generale di Magic: sebbene la fuga di Elspeth potesse essere l’occasione per tirare fuori altri morti eccellenti dall’Oltretomba o collegare maggiormente il set alla trama generale dei set di Magic: the Gathering, salutiamo con interesse il ritorno sulle scene della Planeswalker paladina, amatissima dalla community; e l’arrivo di un nuovo personaggio davvero interessante, il suo cacciatore Calix

Anche il fatto che Elspeth abbia una nuova e formidabile arma, la Lancia delle Tenebre, lascia presagire che possa avere un ruolo significativo nella trama futura, specialmente ora che siamo orfani di Gideon Jura e della sua Blackblade Reforged.

Una trama futura che già coinvolge Ashiok, e i suoi recenti interessi per i Phyrexiani, già arcinemici di Elspeth! Possiamo aspettarci il ritorno dei seguaci di Yawgmoth? Speriamo di scoprirlo molto, molto presto. 

Articolo a cura di Diego Martelli

Appassionato di fantastico e di cultura pop, geek e nerd, sono larper, roleplayer, game master, autore di giochi di ruolo dal vivo (per GRVItalia, Terre Spezzate, Eryados, e molti altri), attore amatoriale, tecnico informatico e copywriter.

E' difficile condensare in poche righe una fascinazione per il fantastico che dura da tutta la vita: sono cresciuto con i librigame fra le mani, con Star Trek in televisione, con la scatola rossa di Dungeons & Dragons sul tavolo. L'amore per tutto ciò mi ha formato e accompagnato: la necessità di prendere parte alla dimensione fantastica che tanto mi affascina mi ha portato a scrivere campagne per giochi di ruolo (numerose), racconti, poesie, resoconti di sessioni, eventi larp (numerosissimi!), articoli e recensioni.

Mi piace approfondire, comprendere e aiutare a comprendere. Recensire un gioco, spiegare una meccanica, illustrare interazioni fra dadi, carte, numeri, aspettative e creatività dei giocatori è una missione e una predisposizione personale che non smette mai di entusiasmarmi.

Per player.it mi occuperò principalmente di gioco di ruolo, larp e Magic: the Gathering.

square enix ps5 xbox series x cover

Square Enix conferma la retrocompatibilità delle nuove console (e dice di non avere esclusive in cantiere)

the wonderfull 101

The Wonderful 101 Remastered: rivelata con un trailer la data d’uscita