Kickstart del Giorno: Gamefolio 2.0, la vera borsa “da giocatore”

gamefolio 2.0

Dopo l’enorme successo di pubblico raccolto su Kickstarter nemmeno un anno fa, ci ritroviamo di nuovo faccia a faccia con Gamefolio, uno dei progetti più amati dai giocatori. Come molti di voi ricorderanno, il sistema ideato da Init rappresentava la soluzione ideale per tutti i fan dei giochi da tavolo e non solo. Con questa grande invenzione era possibile trasportare, nella maniera più comoda al mondo, qualsiasi gioco si desiderasse. Giochi da tavolo, giochi di carte, giochi di miniature, giochi di ruolo, niente era impossibile per Gamefolio. E se il progetto del 2016 aveva riscosso un ottimo successo tra i backer della piattaforma di crowdfunding più famosa al mondo, ora è il turno della sua versione aggiornata. Signore e signori, diamo il benvenuto a Gamefolio 2.0!

Gamefolio 2.0: il sogno di ogni giocatore si realizza

Se siete giocatori, o se amate definirvi tali, non potete non aver mai riscontrato un singolo e frustrante problema: come trasportare i nostri giochi preferiti? Che fosse una sessione di D&D, parte di una campagna di Warhammer, o anche una semplice partita a Monopoli, ogni volta era sempre la stessa storia. Dovevamo cercare buste grandi, resistenti, capaci di contenere tutto ciò che ci occorresse e che, al tempo stesso, non fossero troppo larghe. Il rischio era, manco a dirlo, che le scatole dei nostri boardgame potessero aprirsi durante il tragitto, rovesciando tutto il loro contenuto e creando un caos da cui sarebbe stato difficile districarsi. Per non parlare dei giochi di miniature. Non bisogna viaggiare troppo con l’immaginazione per comprendere quanto fosse difficile trasportare i propri modellini scongiurando ogni possibile danno.

gamefolio 2.0 kickstarter
La soluzione ideale per i nostri giochi.

Ebbene, Gamefolio è riuscito, in un colpo solo, a far svanire le angosce di qualsiasi giocatore. Non importa a quale tipologia appartenga il vostro gioco preferito, con il sistema ideato da Init, non ci sarà luogo in cui non potrete trasportarlo. Ma in cosa consiste Gamefolio? Nonostante le immagini possano trarre in inganno, non si tratta di una semplice borsa. Gamefolio è un sistema di borse, tanto semplice quanto rivoluzionario. Con Gamefolio, non ci sarà gioco che non potrete portare con voi, scongiurando rischi di qualsiasi genere, come danni e usura.

Gamefolio: come trasportare giochi diversi in un’unica soluzione

gamefolio 2.0 giochi da tavolo
Un sistema modulare di borse imbottite, per la felicità di ogni giocatore.

Ma la creatura di Init non si limita a trasportare una sola tipologia di gioco alla volta. Immaginate di dover trasportare più giochi contemporaneamente. Immaginate di dover passare una giornata piena di divertimento, che inizia con un match di Bloodbowl, che continua con una partita a Cluedo, terminando con una bella sessione di D&D fino a notte fonda. Se il vostro sogno è stato interrotto dal sudore freddo causato dal pensare a come trasportare tanti giochi così diversi, sappiate che la soluzione a tutto ciò esiste, e risponde al nome di Gamefolio. Utilizzando i vari moduli che vedete in foto, potrete tranquillamente creare la borsa più adatta per portare con voi ciò di cui avete bisogno. Gli strati di gommapiuma proteggeranno le vostre miniature, mentre i manuali di gioco, posizionati negli appositi scompartimenti, non si muoveranno di un centimetro.

La versione 2.0 di Gamefolio va a migliorare un progetto che già aveva convinto migliaia di backer in tutto il mondo. Provate ad aggiungere, ad un sistema geniale come quello appena illustrato, alcuni piccoli ma importanti dettagli come, ad esempio, un alloggiamento per l’acqua, un sistema per agganciare la borsa alla cintura di sicurezza della vostra macchina, dei materiali ancora più resistenti, e via discorrendo. Ecco, potete facilmente comprendere quanto la versione 2.0 di Gamefolio sia l’indispensabile equipaggiamento, nonché la borsa dei sogni che ogni giocatore dovrebbe possedere.

Come mettere le mani su Gamefolio 2.0?

gamefolio 2.0 warhammer
Un prodotto quasi indispensabile per qualsiasi giocatore.

Come vi abbiamo detto in apertura, la campagna Kickstarter di Gamefolio ha avuto luogo nel 2016, e si è conclusa con oltre 100.000 dollari raccolti. Ma non preoccupatevi, siete ancora in tempo per acquistare la vostra borsa Gamefolio 2.0, scegliendo il prodotto più ideale alle vostre esigenze. Cliccando a questo indirizzo, potrete scegliere tra diverse tipologie di borse, acquistando quella più adatta a voi.

Un consiglio spassionato: non lasciatevi scappare l’occasione di mettere le mani su Gamefolio 2.0, i vostri giochi potrebbero non perdonarvi mai.

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

AESVI e il Games Industry Day 2017, il futuro dei videogiochi in Italia

Guida mondiali Player

Esclusivo: la guida per il videogiocatore ai mondiali senza Italia