Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh, famoso per i video parodie con un massiccio uso di parrucche, ha finalmente fugato i dubbi sul suo orientamento sessuale in un simpatico video su Youtube. Elenca con nonchalance dieci cose che gli piacciono e dieci che non gli piacciono – tra cui D&D messo nelle cose belle e il pokémon Charizard in quelle brutte (e chi scrive non può dargli torto!) -, e così scopriamo in modo poco ortodosso la verità.

Secondo molti era evidente già da prima, altri cascano dal pero: Willwoosh è gay. Ci cambia davvero qualcosa? Certamente lui si è tolto un bel peso dalla coscienza, soprattutto pensando a quanto avrà dovuto fare buon viso a cattivo gioco con tutte le ragazze invaghite e con la gran quantità di interviste che, come al solito, danno per scontata l’eterosessualità delle persone.

L'eteronormatività imperversa.
L’eteronormatività imperversa nelle interviste al buon Guglielmo (e non solo).

Finché vivremo in un mondo in cui si dà per scontato che tu sia etero fino a prova contraria, la dichiarazione della propria omosessualità è un momento necessario per poter essere veramente sé stessi, con chi ci sta attorno e, nel caso di Willwoosh, con i propri numerosi fan. Non è facile, richiede coraggio e ciascuno ha i suoi tempi in base alla propria personalissima situazione, difficilmente giudicabile da fuori: e dunque bravo Guglielmo che ce l’ha fatta!

Si può dire che ha furbamente unito l’utile al dilettevole, visto che con questa mossa farà certamente parlare di sé, proprio poche ore prima del debutto nell’edizione 2017 di Pechino Express, “adventure game” di Rai 2 in cui i concorrenti a coppie si sfidano lungo un percorso di 8000 km in posti sperduti, con 1€ al giorno e varie prove da superare.

Grease
Willwoosh nei panni di Zuko per i 20 anni di Grease in Italia.

Artista eclettico, Guglielmo Scilla recita, canta, balla: oltre ad essere stato tra i primi di YouTube Italia a fare video parodie e a farli con le parrucche, è stato anche in radio e in televisione (ad esempio nella fiction Baciato dal Sole), e nel teatro interpretando Danny Zuko nel musical di Grease. Su YouTube si è fermato per un paio d’anni, ma, come rivela nel video, è tornato.

Appassionato giocatore di ruolo, da pochi anni si dedica anche ai LARP (live action role playing, ossia GDR dal vivo), dove non manca di mostrare la sua predilezione per look appariscenti.

Willwoosh nei LARP
Willwoosh ha partecipato a vari LARP.

Da sinistra a destra, vediamo il nostro Guglielmo intento a interpretare personaggi in Gate of Eternity, Vaniria, e Arcaniversitas, live ispirato a Harry Potter, un’altra sua grande passione.

Non resta che augurargli maggiore serenità ora che non deve più nascondere la sua vita affettiva, in bocca al lupo per la trasmissione, e chissà che un giorno non si parteciperà a qualche LARP insieme!

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!