F1 2009 – recensione


Recensione di Alienor

f1 2009 è disponibile per nintendo wii e psp. La recensione di basa sulla versione wii del gioco.

 


Torna finalmente dopo un anno di pausa il gioco dedicato alla Formula1 sotto licenza Codemasters. Il passaggio di licenza ha provocato non poche turbolenze alla serie: passata da Sony Computer Entertainment  a Codemasters, nel 2008 non è stato possibile rilasciare nessun gioco con la licenza F1 per nessuna piattaforma. Per quanto riguarda questo 2009 invece, al motto di “ uno su mille ce la fa” possiamo finalmente rimettere le nostre ruote in pista ma solo su Nintendo Wii. La qualità del lavoro sarà all’ altezza del tempo atteso? Le premesse ci sono tutte.

DI NUOVO FORMULA 1

Formula 1 2009 per Nintendo Wii è una promessa mantenuta quasi del tutto. Il gioco si presenta subito ricchissimo di opzioni, con tutti i piloti e le piste di questo campionato 2009. Il gioco permette di scegliere diverse modalità per gareggiare e testare la guida di tutte le vetture. La più gettonata sarà sicuramente la “ carriera” dove è possibile prendere un pilota e portare avanti fino a tre stagioni per vincere il campionato del mondo. A livello simulativo ci siamo: F1 2009 non è per niente semplice sin dall’ inizio, potreste quasi provare smarrimento nella precisione necessaria per effettuare le curve  evitando numerosi testacoda. In questo senso ci giungono in soccorso una serie di opzioni di assistenza alla guida che possiamo impostare o la prima volta che giochiamo, oppure modificare successivamente nelle opzioni: si tratta del cambio automatico, dell’ aiuto nelle traiettorie e il controllo a trazione. Conviene che queste opzioni siano tutte attivate in fase di apprendimento del gioco, visto che fortunatamente dopo poche fare potrete cominciare a guidare in perfetta autonomia. E’ possibile anche attivare o disattivare il danno alle vetture; attenzione che appena toccate un’ altra macchina o fate qualcosa di azzardato rovinando qualche componente, l’ auto diventa quasi ingovernabile.

La giocabilità si attesta quindi su ottimi livelli, e la curva di apprendimento è fin troppo facile nelle modalità più semplici: conviene che cominciate a difficoltà media il gioco per non dover ricominciare il campionato dopo poche gare, essendo impossibile modificare durante la carriera il livello di difficoltà.  E’ possibile anche mettere a punto la macchina fin nei minimi particolari: alettoni, sospensioni ecc per i veri maniaci del genere.
Le altre modalità interessanti sono quella campionato, prove libere, gara a tempo, e l’ immancabile sfida con un amico in multiplayer. Ci sono inoltre delle modalità che permettono di fare pratica come: giro perfetto, scia, porte, sorpasso, punto di controllo, pova di sterzo, testa a testa. Peccato per la totale assenza dell’ online, che fa perdere qualche punto al gioco in fase di valutazione al titolo.


GRAFICA E SONORO

Le scuderie e le vetture sono riprodotte alla perfezione, il campionamento del rumore dei motori è discreto ma non eccellente vista la difficoltà a distinguere il diverso rumore per le differenti vetture. Durante la vostra galoppata per i vari circuiti sarete supportati dalla comunicazione radio con i box, essenziale ma realistica, che vi indica le condizioni di pista, le posizioni in gara e i tempi del giro. Manca invece completamente una telecronaca, ma non è detto che sia un male.

Per quanto riguarda il comparto grafico: siamo su livelli superiori al F1 2008 visto su Playstation 2, anche se si poteva fare ancora qualcosina in più siamo rimasti in generale soddisfatti dalla riproduzione grafica. Sia le auto che le scritte sulle auto, sono curate e ben fatte.
 Anche il cielo e gli eventi atmosferici sono ben riprodotti, nonostante non influenzino in alcun modo lo svolgimento della gara ( gli avversari fanno lo stesso tempo sia con la pioggia che con il sole). Meno texture invece per gli edifici e in generale gli elementi di sfondo.
Ma è assolutamente da sottolineare la sensazione di velocità che è in grado di regalare il gioco quando siamo in grado di guidare bene una vettura. La visuale può essere modificata da dentro l’ abitacolo a fuori, così da incontrare i gusti di tutti i tipi di giocatori.

PER CONCLUDERE

Formula 1 2009 è un buon gioco di simulazione, che non può far altro che appassionare i fans del genere e avvicinare anche chi con non ha mai avuto grandi esperienze di gioco di questo tipo. Il consiglio è assolutamente quello di giocare con un volante compatibile ( sia quello in bundle che quello della wii nonché quello della Logitech)  l’ esperienza di gioco raggiunge i livelli di fluidità e simulazione di cui abbiamo parlato. Tenendo conto dell’ assenza totale della modalità online ma dell’ ottima esperienza di gioco che Formula 1 2009 regala, il titolo è sicuramente consigliato ai possessori di Wii fans della formula uno e a coloro che cercano un gioco che sia un valido simulatore di guida.

Voto: 7,8

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Dragon Ball Raging Blast

Mass Effect 2: requisiti minimi e consigliati per PC e DRM