Comanche Recensione, oltre i cieli del conflitto

comanche copertina
Ho voluto quindi allargare i miei orizzonti cimentandomi nella recensione di un genere a me lontano: i simulatori di volo.

In questi giorni di auto quarantena molti di noi si stanno dedicando a platinare i propri giochi preferiti o a finire quelli lasciati in sospeso, ma non il sottoscritto.

Ho voluto quindi allargare i miei orizzonti cimentandomi nella recensione di un genere a me lontano: i simulatori di volo.

Per intenderci, l’ultimo titolo simile che ho giocato è stato un Ace Combat per PS2 di cui non ricordo nemmeno il titolo, però quando mi hanno proposto di provare Comanche, simulatore/shooter di elicotteri ambientato in un futuro poco distante, mi sono detto “perché no?”.

In un futuro non molto lontano

comanche elicotteri e droni
Le skin degli elicotteri sono fantastiche.

Come detto prima, Comanche è ambientato qualche anno avanti a noi e ciò si traduce in mezzi sperimentali e missioni dall’alto grado di intelligence. Proprio per questo motivo potremo metterci alla guida di diversi tipi di elicotteri, armati di tutto punto e dotati di abilità speciali come ad esempio quella di rendersi invisibile ai nemici. Altra importante componente sono sicuramente i droni, indispensabili durante le missioni per analizzare elementi di gioco, infiltrarsi in una base o addirittura far perdere il controllo del velivolo ad un avversario.

Da soli o in compagnia

Entrati nel gioco faremo la conoscenza del nostro hangar attraverso la quale potremo accedere alle dieverse modalità di gioco.

Training

Mai come in questo caso il tutorial è un passaggio fondamentale per poter manovrare al meglio il nostro elicottero. I primi due step riguarderanno le basi del movimento compiendo un primo percorso abbastanza lineare ed uno più intricato che si snoda tra le montagne in uno slalom impegnativo. Infine poi ci verrà mostrato come utilizzare al meglio l’arsenale a nostra disposizione tra elicottero e drone.

comanche drone
I combattimenti tra droni sono quasi quelli più eccitanti.

Campagna

Comanche offre anche una modalità single player in cui prenderemo parte ad un conflitto su scala globale nella quale mettere in pratica tutto quello che abbiamo imparato, per due ore. Avete capito bene la campagna (almeno ora che il gioco è in early access) non dura tantissimo e sembra più essere un’estensione del tutorial.

Multiplayer

Il vero punto forte e focus di Comanche è sicuramente il multiplayer: una specie di Overwatch con gli elicotteri nella quale due squadre si contendono diversi obiettivi per portare a casa la vittoria. Qui il gioco acquista qualche punto in più facendoci impegnare nello sfruttare al meglio la mappa e alternare la guide dell’elicottero al drone per imboscate e assalti da manuale.

Comandi e manovrabilità

Come tutti i simulativi, il primo approccio non è mai facile e necessità di un po’ di tempo per abituarsi, e qui casca l’asino. Comanche è indubbiamente un titolo pensato per mouse e tastiera mentre con il joypad avremo qualche difficoltà persino a navigare tra i menù. Stesso discorso, purtroppo, vale anche per i più appassionati del genere che utilizzano periferiche HOTAS, al momento il supporto dei flightstick è ancora in alpha e risponde correttamente alle impostazioni date.

comanche cecchino
Ti ho nel mirino.

In ogni caso il gameplay sarà caratterizzato molto dal trial and error nella modalità campagna, mentre risulterà molto più divertente nelle partite multigiocatore. Scegliere le combinazione giusta di elicottero e drone può assicurarvi la vittoria e mettere in pratica strategie più conformi al vostro modo di giocare: ad esempio spesso volavo basso con il mio elicottero nascondendomi tra gli anfratti della mappa mentre con il drone facevo perdere il controllo ai nemici facendoli schiantare sulle montagne.

In conclusione:

Comanche è un gioco che al momento (early access) ha davvero poco da offrire con ancora molte pecche da sistemare. I neofiti lo troveranno poco accessibile mentre gli amanti del genere potrebbero apprezzarlo pur storcendo il naso, soprattutto se si aspettano qualcosa di simile ai suoi predecessori. Il team di sviluppo ha però rilasciato una roadmap dei contenuti in arrivo nei prossimi mesi, speriamo che questo basti a fargli riprendere quota.

comanche roadmap
Roadmap dei prossimi contenuti.

Articolo a cura di Diego Del Buono

Classe 1992 Studente di lingue cresciuto a pane e videogames, dalla Super Nintendo a tutta gamma Playstation. Nel 2007, scoperto l'online gaming con World of Warcraft, il suo interesse per il mercato videoludico è cresciuto a dismisura. Il suo sogno è di trasformare la sua passione per i videogames in un lavoro.

Proprio parlando di WoW, spesso lo troverete su Twitch con il suo canale Ilvecchiojameson.

god of war

God Of War perde la dicitura “only on Playstation” senza mai averla ottenuta

Persona-5-Royal-recensione

Recensione | Persona 5: Royal | Il ritorno dei Ladri Fantasma