Nel mercato videoludico, spesso gli sviluppatori indipendenti vengono sopraffatti dalle grandi software house. Tuttavia, può capitare alle volte che in mezzo a titoli di scarso valore, si nasconda una gemma. Questo è il caso di Masquerada, sviluppato dai singaporiani di Witching Hour Studios.

Player.it - Recensione - Masquerada: Songs and Shadows
Io scelgo l’impossibile, io scelgo..la citte?

Un RPG in stile Baldur’s Gate

Ambientato nella “Citte”, una città la cui società ricorda vagamente una Venezia rinascimentale, vestiremo i panni di Cicero Gavar, un giovane “Inspettore” costretto a tornare in patria dopo essere stato esiliato a causa della rivoluzione armata portata avanti dal fratello.
L’inspettore si ritroverà ad indagare sulla scomparsa di un suo caro amico e, durante questa avventura, avremo modo di scoprire i segreti più oscuri che la Citte nasconde.

Masquerada: Songs and Shadows si profila come un classico RPG di stampo europeo, con visuale isometrica e combattimento in tempo reale provvisto di pausa.
I personaggi – di cui uno sotto il controllo del giocatore e gli altri controllati dall’IA- sono in grado di lanciare magie con l’ausilio delle Mascherine: artefatti dalla incerta origine che permettono di risvegliare il potenziale magico di chi le indossa.

Player.it - Recensione - Masquerada: Songs and Shadows Elementi
Ogni elemento ha i suoi pregi ed i suoi difetti.

Il titolo presenta inoltre un classico sistema di aggressione, permettendo così la specializzazione dei personaggi nelle classiche 3 categorie: Tank, curatore e dps.

La bellezza di Masquerada

Il comparto grafico di Masquerada non è eccelso o all’avanguardia, tuttavia fa un buon lavoro se pensiamo alla natura indipendente del titolo. Colori vibranti e luminosi fanno quasi pensare che le varie caste componenti la Citte vivano in perfetta armonia, ben lontane dalle macchinazioni e dalle paure presenti nei cittadini dopo il tentativo

Player.it - Recensione - Masquerada: Songs and Shadows
Per gestire i combattimenti in Masquerada è necessario pensare ed agire velocemente.

di rivoluzione da parte del fratello di Cicero.

Il titolo da il meglio di sè nel comparto audio, di ottima qualità. Di stampo chiaramente lirico, la colonna sonora cerca di rievocare una certa solennità all’interno del gioco, quasi a ricordare, per l’appunto, uno dei periodi più

belli della storia d’Italia.

 

 

In Conclusione:

Masquerada: Songs and Shadows è un titolo ambizioso privo di qualsivoglia pecca, se ci si ferma a pensare che è stato creato da uno studio indipendente. La misteriosa ed intricata trama, i personaggi dalle profonde backstory, mescolate ad un world building molto valido permettono a Masquerada di tenere i giocatori incollati allo schermo.

5/5 (6)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!