How To Survive: Storm Warning Edition – Recensione


La nuova generazione videoludica è stata invasa dai titoli della vecchia, riproposti in bundle più o meno potenziati. How to survive è proprio uno di questi titoli che torna su PS4 e XBOX ONE con la Storm Warning Edition portando sull’isola di Kovac ancora più pericoli di quanti qualsiasi naufrago possa sopportare!


recensione di Simone Alvaro “Guybrush89” Segatori

ARRIVA LA TEMPESTA


L’apocalisse zombie è uno dei temi più gettonati degli ultimi anni in qualsiasi ambito dell’entertainment. Circa un anno fa, anche i 505 Games, hanno offerto una loro visione di “Come Sopravvivere” ad un invasione di zombie, abbandonati su un’isola deserta con il continuo bisogno di mangiare, bere e dormire.
La componente che eccelleva nel titolo di EKO Studios era infatti quella del Survival a 360°, in cui gli zombie in se erano uno dei tanti pericoli presenti ma la vera sfida era appunto sopravvivere di giorno in giorno combinando le centinaia di oggetti presenti ottenibili dalle numerose quest.
Dell’esperienza base di How To Survive ne avevamo già parlato in passato nella nostra recensione, vediamo invece le novità introdotte da questa Storm Warning Edition che oltre a portare nuove interessanti feature comprende anche tutti i DLC, usciti fino a questo momento per il titolo.
La formula della Storm Warning Edition amplia e potenzia quello che già avevamo visto in passato offrendo un’avventura in salsa zombie ancora più coinvolgente: le location di gioco giocabili passano dalle 4, del gioco base, a sette grazie all’aggiunta di tre nuove ambienti a sfondo vulcanico, mentre ai personaggi selezionabili si aggiunge la letale Nina, in grado di fabbricare portentose armi incendiarie.
L’isola del titolo sembra fare di tutto per mettere in difficoltà il giocatore e, oltre alle condizioni climatiche dinamiche già viste in passato quali piogge, tempeste improvvise e fitti banchi di nebbia,  si aggiungono ulteriori elementi di pericolo come fiumi di lava bollente e gas tossici naturali capaci di addensarsi in mortali nubi velenose.

STESSA ISOLA, NUOVE MODALITA’


Il gioco, proprio come in passato, può essere interamente giocato in multiplayer locale o online arricchendo l’esperienza interattiva con la compagnia di un altro giocatore che crescerà insieme al vostro personaggio, conquisterà avamposti, supererà quest e otterrà oggetti come un vero compagno d’avventura con cui affrontare orde di zombie affamati, armati solo di quello che l’isola ha da offrire.
Sul fronte tecnico però non siamo riusciti a notare miglioramenti sostanziali e, nonostante la potenza dei motori offerta dalle nuove macchine il titolo rimane fortemente legato alla grafica old-gen senza particolari implementazioni grafiche.
L’offerta di ludica si arricchisce inoltre di nuove modalità di gioco free-roaming, nelle quali dedicarsi liberamente alla raccolta dei materiali e al crafting grazie ai numerosi oggetti aggiuntivi, e altre modalità Survival, dove orde di zombie affamati saranno pronti a divorarci e noi dovremmo difendere con unghie, denti e soprattutto trappole, la nostra roccaforte improvvisata. La difficoltà di gioco ci è sembrata più bilanciata rispetto al passato, con le barre di fatica, sete e fame del personaggio che si scaricano con meno facilità ma che alle difficoltà avanzate sapranno offrire una buon livello di sfida ai giocatori più esigenti.
La longevità del titolo è inoltre raddoppiata grazie al numero di quest che passa dalle quaranta originali alle oltre ottanta qui presenti.

COMMENTO FINALE


505 Games si prepara a portare il suo particolare universo zombie sulle console di nuova generazione. Un caso particolare, quello di How To Survive, un titolo che riesce a creare una splendida esperienza Survival pur sfruttando l’ormai pluri-abusato cliché dell’invasione di zombie. Questa versione finale del gioco include tutti e 6 i DLC fino ad ora usciti più qualche piccola novità che potenzia i pacchetti offerti fino a oggi. Purtroppo, il comparto tecnico sembra non aver giovato per niente delle possibilità proposte dalle nuove console home ma nonostante questo How To Survive rimane un titolo a base di zombie capace di distinguersi dalla moltitudine di titoli simili sul mercato. Se non lo avete ancora provato non avrete occasione migliore per prepararvi alla tempesta e imparare a sopravvivere!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Dragon Ball Xenoverse – Anteprima

Just Dance 2015 – Recensione