Recensione mobile Yellow

Yellow headline

Yellow è un puzzle game per mobile caratterizzato ad uno stile visivo molto accattivante basato sul colore giallo ed un gameplay completamente impostato sull’interazione tra touchscreen ed utente, il tutto è superabile grazie a tentativi e una buona dose di pensiero laterale.

Il gioco è composto da stage singoli numerati ognuno con il suo obbiettivo, non viene utilizzato linguaggio di alcun tipo se non il gameplay stesso per comunicare con il giocatore lasciando intatta una certa sensazione di scoperta ogni volta si comprende la meccanica nascosta dietro allo stage.

Ogni livello di Yellow dura al massimo un paio di minuti, se si intuisce la meccanica da seguire nel giro di una decina di secondi sarà possibile terminare il quadro senza problemi.
I Livello disponibili nel gioco sono ben 50.

Tecnicamente il gioco è completamente realizzato in 2D con uno stile grafico piuttosto raffinato e caratterizzato dalle tinte gialle dominanti; alla vista il titolo risulta di sicuro gradimento.

Il comparto musicale è scarno ma di buon gusto, con ritmiche rilassate e voci eteree che accompagnano il rimuginare sugli enigmi.

Nel gioco è possibile praticare un acquisto in game rimuovendo le pubblicità e supportando lo sviluppatore Bontegames

 

il gioco è disponibile gratuitamente sui Play store

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Friday the 13th: The Game arriverà in versione retail… venerdì 13 ottobre!

Dynasty Dragons – Trucchi e consigli