Splinter Cell: nuovo capitolo in programma, ma c’è da attendere

splinter cell nuovo capitolo in programma

Da quanto abbiamo capito da quest’ultima E3 2017, Ubisoft è in piena rivalutazione. Lo showcase tenuto dall’azienda francese è stato teatro del rilancio e del ritorno di alcuni dei suoi franchise più noti e amati. Se Assassin’s Creed: Origins avrà il compito di riportare in auge la serie dopo un anno di pausa, South Park: The Fractured But Whole si prepara a bissare il successo ottenuto dal predecente The Stick of Truth. Con Beyond Good  and Evil 2, invece, il discorso è completamente diverso. Si tratta, infatti, del ritorno di uno dei giochi più amati e desiderati dal pubblico dei gamer. Tuttavia, c’è stato un grande assente: Splinter Cell. In molti si aspettavano un’apparizione sul palco dell’agente Sam Fisher, ma così non è stato.

Ubisoft, però, conferma di essere concentrata su un nuovo capitolo della saga, ma i tempi di attesa sono ancora tutti da definire.

Splinter Cell: un ritorno che s’ha da fare

splinter cell nuovo capitolo in programma
Il ritorno di Sam FIsher ci sarà, bisogna solo capire quando.

Nonostante le date di uscita certe, in questo momento, siano poche, Ubisoft è interessata a rispolverare il suo franchise. L’attenzione, come è ovvio, è catalizzata su titoli come Far Cry 5, il nuovo Assassin’s Creed, senza dimenticarci di Mario + Rabbids, in esclusiva su Nintendo Switch. Ma nessuno si è dimenticato di Sam Fisher.

Il CEO Yves Guillemot, in merito all’assenza di Splinter Cell all’E3, si è espresso con ottimismo:

“Tutto ciò che possiamo dire è che stiamo ricevendo una marea di sketch e proposte sul brand. Da questi, ne sceglieremo uno. Riuscirete sicuramente a vedere qualcosa di tutto questo, ma dovrete aspettare un po’.”

Se volete ascoltare di persona le dichiarazioni del CEO, rilasciate attraverso Ubisoft Blog, andate al minuto 3.10 del video in allegato:

In conclusione, possiamo dire che, nonostante l’enorme mole di lavoro di cui Ubisoft si è caricata, il ritorno di Mr Fisher si realizzerà. Non possiamo ancora dire quando con precisione, ma ci sarà un nuovo Splinter Cell.

Il miglior modo per ingannare l’attesa è, di sicuro, quello di giocare ad uno dei tanti titoli annunciati all’E3. Date uno sguardo al nostro recap per farvi un’idea.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

kickstarter evidenza

Game Box: un kickstarter tutto italiano per l’emulazione

Tribal Wars, Grepolis e The West ritornano ‘classici’ a luglio