Vampyr non è il gioco che vi aspettereste di vedere!


Dontnod, il gruppo che ha creato Life is Strange, ha cambiato completamente faccia con il loro nuovo gioco, Vampyr. Pieno d’azione, violento e un po’ voyeuristico.


La demo di Vampyr disponibile all’E3 di quest’anno è arrivato insieme ad un lungo video su Youtube registrato in precedenza sul sistema di combattimento. Il gioco riprende liberamente la serie pesantemente incentrata sul combattimento, Dishonored. Ma si prende la briga di mostrarci anche i demoni interiori che attanagliano un personaggio malvagio.

In Vampyr, i giocatori prenderanno i comandi del dottor Jonathan Reid, un veterano della prima guerra mondiale che pratica all’inizio del ventesimo secolo a Londra. La città è preda dell’influenza spagnola e… dal cannibalismo. I cittadini stanno morendo a causa della malattia e si trasformano in esseri chiamati “skal”, una mutazione che consuma la mente e gli fa desiderare di assaggiare la carne umana. Sulle Tamigi, infatti, gli skal si nascondono nel molo per tendere imboscate ad ignari passanti.

Reid ha anche problemi personali: un ordine di cacciatori di vampiri gli è alle costole e, per riuscire a sopravvivere, deve diventare sempre più forte mangiando i cittadini di Londra. Sarà il giocatore a decidere chi morirà e chi vivrà.

In ogni distretto di Londra c’è una rete di relazioni. Nella demo che Dontnod ha mostrato la scorsa settimana a Los Angeles, one piccola parte di quella rete è incentrata attorno ad una gentile vedova che vive in povertà. Ci sono due giovani uomini nella sua vita: un ragazzo senzatetto di cui lei si prende cura e suo figlio. Parlando con tutti e tre scoprirete che il senzatetto è molto affezionato alla vedova, mentre il figlio è geloso della loro relazione.

Ma è anche un serial killer. Non solo sua madre lo sa, ma copre i suoi crimini.

Moralmente, avrebbe senso mangiare il figlio della donna e liberare quella parte di Londra dal killer, ma scopriremo che il sangue della signora è molto più pregiato rispetto a quello del figlio. Mangiando la dolce vecchina i giocatori potranno potenziare le proprie statistiche più velocemente, risparmiando molte altre vite. L’unico problema è che lascereste a piede libero un assassino.

Dopo aver mangiato, i giocatori si devono nascondere per metabolizzare il nuovo sangue così che i poteri possano aumentare. Mentre dormite, altri personaggi compiranno azioni. La rete di relazioni cambierà mentre si svilupperanno nuove ed inaspettate conseguenze.


Sarà un bilanciamento tra gli interessi dei giocatori e ciò di cui ha bisogno il personaggio. Uccidere le persone sbagliate o permettere che l’influenza prenda piede in un distretto può portare all’invasione degli skal. Se dovesse succedere, tutte le storyline, le missioni e i venditori in quella parte di londra spariranno per sempre.

Vampyr uscirà questo Novembre per PlayStation 4, Windows PC e Xbox One.

Vampyr

Vampyr

Vampyr

Vampyr

Vampyr

Vampyr

Vampyr

 

Link fonte originale                                                                            Altre notizie su Vampyr

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Il piratesco Skull and Bones disporrà di una campagna singleplayer

Il piratesco Skull and Bones disporrà di una campagna singleplayer

Steep: i dettagli dell’espansione Road to the Olympics