Dover portare su schermo qualcosa di inerente al regime nazista è sempre un rischio, sia esso un film, telefilm, fumetto o, in questo caso, un videogioco. Activision ha messo nelle mani di Sledgehammer Games una bella patata bollente, quando li ha incaricati di sviluppare un nuovo Call Of Duty che tornasse alle origini della serie, ovvero ad uno sparatutto con setting storico ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale. Ovviamente, avrebbero dovuto inserire elementi dell’iconografia nazista, cosa che porta sempre non pochi grattacapi, soprattutto per quanto riguarda il comparto multiplayer.

L’approccio di Sledgehammer per risolvere questi “problemi” è stato quello di trattare la campagna in maniera completamente diversa rispetto al multiplayer.

In un’intervista rilasciata durante il recente E3, il cofondatore di Sledgehammer Michael Condrey ha confermato che le svastiche compariranno nella campagna di Call Of Duty WWII ma che non si vedranno nel multiplayer. Sempre per quanto riguarda il comparto multigiocatore, vedremo anche personaggi non caucasici nelle fila dell’Asse, per quanto non siano storicamente accurati.

Questo perchè la campagna vuole essere il più storicamente accurata possibile, mentre il comparto multiplayer è stato approcciato con l’idea che il personaggio sia semplicemente un avatar della persona davanti allo schermo inserito in un contesto storico.

“Il multiplayer è un modo per riunire una community che ama giocare a Call Of Duty. Quello che renderà questa versione diversa dalle ultime versioni dei multiplayer di COD è la brutalità della Seconda Guerra Mondiale, ma per questioni puramente di fruizione del gioco abbiamo preferito lasciare stare l’accuratezza storica nel multiplayer, per favorirla invece nella campagna. Inoltre la parte zombie del multiplayer ci da un sacco di libertà in più. Torneremo alle origini della modalità zombie, ma con il marchio di fabbrica di Sledgehammer, con una storia originale molto cruda.”

La campagna di Call Of Duty WWII sarà incentrata su due personaggi delle forze Alleate. Seguiremo le loro gesta nella Francia occupata, in Belgio e oltre il Reno fino a Berlino. I personaggi principali saranno due soldati di fanteria, Ronald Daniels e Robert Zussman, ma ci saranno altri personaggi giocabili, come Rousseau, una leader della Resistenza Francese. Viene descritta come un personaggio femminile molto forte, a capo della Resistenza, ed è stata scelta proprio una donna per quel ruolo perchè molte donne furono a capo delle cellule della Resistenza Francese.

Nel multiplayer invece si potrà giocare anche nei panni di soldati dell’Asse, ma non sarà in un contesto storicamente accurato, perchè altrimenti avrebbe reso il gioco molto rigido e meno godibile per il giocatore. Si potrà creare il proprio avatar, maschio o femmina a scelta vostra, di qualsiasi colore della pelle decidiate, e cambierà solo la divisa, indipendentemente dal fatto che l’esercito tedesco era formato solo da uomini caucasici.

Il multiplayer sarà un’esperienza nuda e cruda ed immersiva che vuole metterti nei panni di un soldato della Seconda Guerra Mondiale. Inoltre l’evoluzione del tuo personaggio ti permetterà di scegliere il suo aspetto estetico perchè ti somigli. Questo significa che se il giocatore è una donna, può scegliere di giocare nei panni di una donna. Se si vuole un personaggio di un colore della pelle diverso dal bianco, si potrà farlo, in modo che il vostro avatar vi somigli il più possibile. Abbiamo lavorato molto per dare ai giocatori questa opportunità.

Ovviamente nascono dei problemi di accuratezza storica con queste scelte, perchè metà delle persone giocheranno dalla parte dell’Asse, dove tutti i soldati erano caucasici, ma è stata una decisione, quella di permettere la customizzazione dell’avatar compreso colore della pelle e sesso, che abbiamo preso consciamente. Vogliamo mettere il giocatore stesso nella partita, senza passare necessariamente per avatar predeterminati.

Sledgehammer si è concentrata sull’accuratezza storica nella campagna ma ha preferito dare più spazio all’immersività nel comparto multiplayer.

Call Of Duty World War 2 uscirà il prossimo Novembre 2017.