I fan di Nintendo e della celebre saga di Metroid non hanno davvero avuto di chè lamentarsi nel corso dello scorso E3 tenutosi a Los Angeles. In questa occasione, Nintendo ha annunciato ben due nuovi titoli legati al franchise: Metroid Prime 4, attualmente in sviluppo per Nintendo Switch, e Metroid: Samus Returns previsto invece tra qualche mese in esclusiva su Nintendo 3DS.

Polygon, testata statunitense, ha avuto l’occasione di scambiare quattro chiacchiere con il presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime, e parlare così di Metroid. Soprattutto, si è discusso in merito al motivo in base al quale Metroid: Samus Returns sia stato pensato per la console Nintendo 3DS, ormai datata e con ben 7 anni alle spalle, invece di magari portare anche questo titolo sulla neonata ibrida della Casa di Kyoto.

Ed ecco le parole di Reggie Fils-Aime, tradotte da noi dalla lingua inglese: -volevamo rendere chiaro come Metroid rappresenti un franchise importante per noi. Pensiamo a come soddisfare le necessità dei fans di Metroid, ci serviva di far sì che capissero che fosse in arrivo una grande esperienza su console, in aggiunta a Metroid: Samus Returns, previsto invece per Nintendo 3DS-.

Reggie
Reggie

Il presidente di Nintendo of America ha poi proseguito in questo modo: -Era questo che volevamo che fosse chiaro: che non si trattava dell’uno o dell’altro [di Metroid Prime 4 o di Metroid: Samus Returns, ndr], e che avremmo supportato entrambe le piattaforme con una nuova grande esperienza dedicata a Metroid-.

Concentrandosi poi sulla questione di un Metroid su Nintendo 3DS, Reggie ha aggiunto: -Ci sono oltre 66 milioni di questi dispositivi in mano ai consumatori. Dalla nostra prospettiva, quale è il modo migliore di risvegliare l’amore dei fan con un franchise dedicato a Metroid, se non quello di creare un gioco che sia disponibile su ben 66 milioni di dispositivi, e poi a seguire con un’esperienza della serie dedicata a Nintendo Switch, quando a quel punto la base installata sarà significativamente più alta rispetto a quanto non lo sia oggi-.

In sostanza, quindi, Metroid: Samus Returns è stato rilasciato per accontentare i fan anche su Nintendo 3DS, soprattutto considerando che il titolo venderà parecchio trovandosi in circolazione almeno 66 miglioni di console portatili Nintendo. E si arriverà poi a Metroid Prime 4, nel corso dei prossimi anni, quando Nintendo Switch conterà una base installata maggiormente considerevole.

Fonte articolo originale.