Little Big Planet 2 – Recensione


Recensione di Guybrush 89

 

La Fantasia è, secondo me, un motore capace di muovere qualsiasi cosa, ed è proprio a questo che devono aver pensato i Media Molecule quando hanno creato Little Big Planet che risulta proprio essere l’incarnazione videoludica di quello che ognuno di noi vorrebbe avere in un videogioco.

Eccomi qui quindi lieto di recensire il seguito di uno dei più bei “giochi” mai creati, perché ho messo giochi tra virgolette? Beh, perché Little Big Planet 2 non è semplicemente un gioco, LBP è un idea, un idea in continuo sviluppo che si manifesta nella mente del giocatore pian piano che quest’ultimo la mette in pratica!

Anche se si potrebbe affermare che LBP è sostanzialmente un platform, etichettare un capolavoro come questo con un genere sarebbe alquanto riduttivo perché non c’è niente che non si possa creare e niente che non si possa distruggere, platform, sparatutto, puzzle-game, picchiaduro, saremo noi a decidere quale genere dare al nostro gioco, saremo noi a decidere come, quando è perché deve avvenire quello che vogliamo che avvenga, insomma LBP2 va oltre la soglia del semplice videogioco portandoci a qualcosa di più, portandoci ad interagire con la nozione stessa di GIOCO, guidandoci nel ricreare generi e nello svilupparne di nuovi.

Fra molti di voi ci saranno sicuramente diversi novizi che si affacciano per la prima volta nel mondo di LBP ( Sacrilegio!) e quindi non sanno cosa sia un Sackboy, dunque, un Sackboy è la più piccola unità di fantasia che esista, nel senso che si tratta di un piccolo pupazzetto di pezza, interamente personalizzabile grazie agli oggetti, i vestiti, i capelli, gli stili, i colori e moltissimo altro, eroe della nostra avventura che difende il mondo della Fantasia dai malvagi che vogliono controllarla e plasmarla a seconda dei propri voleri.

Ed è proprio dietro una storia così semplice che si nasconde un vero e proprio gioiello video ludico, ma vedo che alcuni di voi ancora non sono convinti, quindi, eccovi un piccolo video per mostrarvi le potenzialità di questo nuovo titolo!


Se pensavate che in LBP si era raggiunto l’apice della personalizzazione vi sbagliavate di grosso, perché questo nuovo capitolo dell’avventura dei Sackboy, introduce molte innovazioni che non fanno altro che affermare la bravura e la smisurata fantasia che lavora dietro a questa immensa esclusiva Sony:

IO, SACKBOT

I Sackbot sono dei simpatici robottini, poco più piccoli dei Sackboy, che dovrete salvare nel corso della vostra avventura, diciamo però che prima dovrete conquistarvi la loro fiducia, infatti il rapporto che si sviluppa tra voi e loro crescerà man mano che proseguirete con la storia.

Nei primi livelli in cui li incontrerete loro saranno sfuggevoli e faranno di tutto per scappare da voi e da qualsiasi cosa voglia acchiapparli, proseguendo invece, riuscirete ad attirare la loro attenzione attivando dei piccoli Sexy-Box da cui i robottini sono attratti, infine i Sackbot saranno pazzi di voi e vi seguiranno in stile alieni di Toy Story, “Ci hai salvato la vita! Ti saremo eterni debitori!”

Tutto questo avverrà in alcuni livelli di gioco in cui il videogiocatore dovrà, oltre che rapportarsi con i Sackbot a seconda della fiducia che ha con loro, farli viaggiare integri all’interno del livello, aprendogli la strada, liberandoli dalle gabbie e facendo in modo che possano marciare indisturbati verso il traguardo dove, a seconda del numero dei Sackbot salvati, potrete ottenere diverse bolle premio.

I Sackbot però non saranno solo un peso, ottenuta infatti la loro fiducia, vi aiuteranno concatenandosi tra loro e creando ponti o corde ai quali i Sackboy potranno agganciarsi, se invece non si fidano di voi, potrete sempre acchiapparli ( se ci riuscite ) per lanciarli contro gli interruttori e liberarvi la strada.

“VOLARE” COME BATMAN O…

Ed è proprio un rampino in stile Batman che i Media Molecule hanno inserito sin dai primi livelli di gioco, quest’utilissimo gadget permetterà al nostro Sackboy di agganciarsi su tutte le superficie apposite, di elevarsi, calarsi o dondolarsi, ma le funzionalità del rampino vanno oltre, improvvisatevi eroi e salvate i vostri amici prima che finiscano in un burrone o tra le grinfie dei vostri nemici!

 

…ESSERE FORTI COME HULK?

Dentro un piccolo Sackboy può nascondersi molta forza se ha equipaggiato il Grabbinator, ovvero dei guantoni capaci di sollevare nemici, compagni, o più semplicemente, tutto quello che avrete voglia di lanciare: grazie al Grabbinator potrete letteralmente sparare in orbita i vostri nemici e divertirvi infinitamente con i vostri compagni d’avventura. I guantoni vi daranno modo di costruirvi la strada per proseguire o liberarla da eventuali ostacoli.

THE CAKEINATOR, DEVO AGGIUNGERE ALTRO?

Chi ha già giocato il primo LBP sà che un Paintinator è un simpatico fucile spara vernice, “quindi” vi starete chiedendo, “il Cakeinator è un fucile spara torte?” beh, diciamo che è un caschetto capace di sparare delle grandi torte di gelatina, con tanto di panna e ciliegina in cima, con cui potremo combattere i nostri nemici, creare delle piattaforme, su cui attraversare fiumi di cioccolato bollente, o usare i nostri tortini come ascensori, incollandoli, grazie alla gelatina, ad alcune cinghie trasportatrici. Il Cakeinator è solo uno delle tante incarnazioni del Creatinator, cioè un semplice caschetto dal quale potremo creare di tutto!

Le sorprese non finiscono di certo qua, ma lascio a voi il compito di scoprire cos’altro nasconde questo fantastico titolo…qualcuno ha detto Bounce Pads o stavate parlando del Controllinator?

Insomma, anche questa volta i Media Molecule hanno mostrato il loro genio lavorando molto di fantasia e creando dei mondi innovativi che non sono solo belli da vedere, ma anche fantastici da giocare, il tutto condito da uno stile davvero unico che nessun’altro videogioco può vantare di avere, ogni cosa è realizzata seguendo uno strano schema fantastico che parte dall’idea di un gruppo di sviluppatori e finisce direttamente nella mente del videogiocatore che avrà la possibilità di creare il proprio videogioco…

UN EDITOR INDEFINIBILE

Quando si sente parlare di Editor in un videogames, subito si pensa a come poter plasmare, il proprio personaggio, la propria dimora virtuale, il proprio animale video ludico ma sostanzialmente il gioco è quello, non è che si può passare da The Sims a Fallout oppure da Super mario a Call of Duty , il gioco è semplicemente quello, con il suo genere il suo stile ecc…ma cosa succederebbe se questi passaggi da un genere all’altro potessero avvenire davvero?

A questa domanda risponde l’infinito editor di LBP2 che permette ad un giocatore di diventare lo sviluppatore di un vero e proprio nuovo gioco inserendo qualsiasi cosa si voglia nel proprio livello, con tanto di filmati e la possibilità di poter passare da un genere all’altro senza problemi: con l’editor di LBP2 si può creare tutto, TUTTO, niente viene tralasciato, puzzle game, platform, sparatutto, picchiaduro, GDR, giochi di guida, free roaming, giochi arcade e chi più ne ha più ne metta, l’idea è quella di poter creare ogni volta un gioco nuovo che potrà essere condiviso con tutta la community!

 

So che è una cosa pazzesca ma le possibilità di personalizzazione sono infinite, come è infinita la fantasia che ognuno di noi possiede, anzi, sono gli stessi sviluppatori a confermare che LBP2 non si può finire perché, si potrà pure terminare la modalità storia, ma sarà soltanto una delle infinite storie che LBP2 avrà da raccontare.

UN MONDO DI SACKBOY

La modalità online di LBP2 è costituita da un intero mondo di livelli creati dalla community che potrà giocare insieme a voi la storia principale oppure giocare gli oltre 3.000.000 di livelli che, dall’uscita del primo capitolo, non smettono di crescere.

Ogni giocatore può votare i livelli a cui partecipa, classificandoli con vari aggettivi e scrivendo addirittura una piccola recensione che rimane da monito ai giocatori che verranno.

 

Personalizzazione, è questa la parola d’ordine in Little Big Planet 2, cioè fare quello che si vuole come lo si vuole, l’esperienza videoludica che i Media Molecule ci offrono è qualcosa che va oltre tutto quello visto finora: l’emozione di vivere un gioco che in qualsiasi momento potete trasformare in quello che volete è un qualcosa di davvero eccezionale, un qualcosa che da solo vale l’acquisto di una PS3, un qualcosa che non deve, per via della tenera immagine di un Sackboy, sembrarvi l’ennesimo platform per bambini, perché non lo è, anzi, più si approfondisce l’avventura più la difficoltà aumenta ma con essa anche il divertimento.

Il titolo è consigliato caldamente a tutti perché chiunque deve potersi beare di questo gioiello di tecnica e innovazione che saprà rapire nel profondo le vostre menti, sprigionando la fantasia che ognuno di noi possiede!

VOTO: 9,7 / 10

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Top Ten Settimanale – I Giochi più Venduti in Italia (17 – 23 Gennaio 2011)

Dead Space 2: Recensione