Il regista de I Guardiani della Galassia benedice Square Enix e il suo progetto

marvel's guardians of galaxy, marvel's guardians of galaxy james gunn, marvel's guardians of galaxy square enix, marvel's guardians of galaxy E3 2021, marvel's guardians of galaxy square enix E3 2021

James Gunn, regista della saga de I Guardiani della Galassia, ha dato la sua approvazione al gioco Square Enix basato sull’IP e mostrato allo showcase E3 di due giorni fa.

marvel's guardians of galaxy, marvel's guardians of galaxy james gunn, marvel's guardians of galaxy square enix, marvel's guardians of galaxy E3 2021, marvel's guardians of galaxy square enix E3 2021

Il regista di Suicide Squad ha diretto i primi due film della serie Marvel nel 2014 e nel 2017 e sta lavorando al terzo, in uscita nel 2023.

Il trailer di gioco esteso mostrato l’altro giorno si è rivelato essere un tripudio di battute, sequenze di combattimento avvincenti e una colonna sonora straordinaria, che ha fatto eccitare Gunn tanto quanto noi.

In effetti da quel che si è visto il progetto sembra avere una formula single-player convincente e piacevole, grazie a un taglio da action in terza persona all’apparenza ben ritmato e in grado di conciliare quest’impostazione con un po’ di relazione dinamica fra i diversi personaggi.

Al momento è chiaro che Gunn non è stato coinvolto nella produzione, ma il tono dissacrante, ironico e pop dei suoi film sembra essere stato rispettato. Probabilmente, proprio l’adozione del “marchio Gunn” potrebbe essere il vero asso nella manica dell’operazione.

La data d’uscita è per il 2021. A questo punto, non ci resta che sperare in un’operazione con più brio di Marvel’s Avengers.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

nintendo, nintendo switch, nintendo direct e3 2021, nintendo e3 2021

Nintendo Direct E3 2021: l’azienda accarezza l’hype dei fan con un “kit anti-entusiasmo”

Nintendo Direct | Tutti i videogiochi annunciati durante l’evento all’E3 2021