Ember Sword: MMORPG sempre più vicino grazie a un ingente investimento

ember sword

Ember Sword è un MMORPG di nuova generazione che, stando alla programmazione del team di sviluppo, i danesi Bright Star Studios Limited, è in uscita su PC nel 2022, mentre versioni alpha e beta di prova dovrebbero essere rilasciate, anche pubblicamente entro la fine di quest’anno.

Nel gioco, una volta creato un personaggio e scelto la sua regione natale, ci si potrà avventurare in un mondo misterioso per dimostrare il proprio valore in combattimenti PvE e PvP. Sconfiggere mostri, boss e altri giocatori o esplorare semplicemente il mondo sarà all’ordine del giorno, mentre il giocatore veste i panni nei panni di un pacifico raccoglitore di merci.

Ember Sword darà la possibilità di diventare maestri nell’estrazione mineraria, nella pesca, nell’intaglio del legno e tante altre attività artigianali. Un’altra caratteristica molto interessante è rappresentata dalla presenza di un’IA manager in grado di migliorare l’esperienza in base alle esigenze di ogni singolo utente.

Un progetto del genere, però, senza un editore di spessore dietro, ha bisogno di forti investimenti per venire alla luce e, infatti, è notizia di pochi minuti fa che Ember Sword potrà continuare il suo sviluppo grazie a un ingente investimento di due milioni di dollari.

Pertanto, se siete particolarmente interessati al titolo in questione e avete una forte predilezione per gli MMORPG, sappiate che Ember Sword è vivo e vegeto.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

C’è un videogioco di Marsupilami, vecchio cartone che andava in onda su Italia 1

blizzcon blizzard

Niente eventi in presenza per Blizzard in questo 2021