Rumor: Sony pensa a una nuova CPU della PS5 nel 2022

Un report che proviene da Digital Times, un outlet del Taiwan, dichiara che Sony stia lavorando al redesign della CPU della PS5, da mandare in produzione nel 2022.

Secondo il report, tale redesign delle specifiche next-gen di PS5 riguarderebbe una nuova CPU di AMD semi-customizzata, della dimensione di 6 nanometri invece che dei consueti 5, giudicati da Sony troppo costosi da produrre. Tale redesign della CPU entrerebbe nella catena produttiva della console nel secondo o nel terzo trimestre del 2022.

Al momento è ancora difficile trovare una PS5 sul mercato a causa di diversi problemi che coinvolgono il settore produttivo e gli scalper, complice il periodo di pandemia globale. Secondo il CFO Hiroki Totoki, Sony starebbe ancora combattendo con una domanda troppo vasta rispetto alle potenzialità dell’offerta produttiva; addirittura Totoki pensa che tale situazione durerà ancora per tutto il 2021.

Lo stesso Totoki, nella riunione in cui ha menzionato lo sforzo produttivo di Sony per tenere testa alla grande domanda, aveva parlato anche di un possibile redesign delle specifiche interne della console. Anche se si tratta di rumor in quanto informazioni non ancora rese ufficiali, è possibile che il report di Digital Times abbia intercettato proprio la necessità paventata dal CFO di Sony.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE VG 24/7

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

Si scrive Sport ma si legge EA: acquisita anche Metalhead Software per offrire un pacchetto sempre più completo

Ritorna Baldur’s Gate: Dark Alliance, un hack & slash di D&D