Microsoft: ecco i piani per il futuro, fra esclusive come S.T.A.L.K.E.R. 2 e ricavi su PC

microsoft, microsoft settore giochi, xbox, esclusive microsoft durata, s.t.al.k.e.r. 2 durata esclusiva, Tetris Effect Connected durata esclusiva

Una serie di documenti diffusi da The Verge svela dettagli inediti della strategia Microsoft per quel che riguarda il reparto gaming.

In questi documenti, Xbox ha confermato che il prossimo S.T.A.L.K.E.R. 2 sarà un’esclusiva della console per tre mesi al momento della sua uscita, nel quarto trimestre del 2021. The Gunk sarà un’esclusiva Xbox permanente quando uscirà nel terzo quadrimestre 2021.

microsoft, microsoft settore giochi, xbox, esclusive microsoft durata, s.t.al.k.e.r. 2 durata esclusiva, Tetris Effect Connected durata esclusiva

L’altro gioco citato è Tetris Effect Connected, una versione migliorata di Tetris Effect, le cui caratteristiche Connected sono esclusive di Xbox per sei mesi.
Di solito, i termini di questi periodi di esclusività di solito non sono rivelati, e alcuni giochi possono rimanere un’esclusiva della console per un anno o più.

Quote Microsoft più basse su PC, niente da fare per le console

Sempre in questi documenti si possono trovare i piani di Microsoft per tagliare la sua quota di entrate sui giochi per PC a 88/12. Significa che Microsoft prenderà solo il 12% delle entrate dei giochi per PC a partire dal 1° agosto. Si tratta dello stesso modello di quello che ha Epic ed è notevolmente inferiore al taglio standard del 30% di Steam.

Ci sono dettagli nel documento che suggeriscono che Microsoft ha considerato di abbassare la sua quota di entrate anche sulle console, ma la società ha poi confermato che non ci sarà alcun cambiamento al modello di condivisione delle entrate per device come Xbox Series X. La quota rimarrà quindi al 30%, proprio come su altre console come Nintendo Switch e PlayStation.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE IGN

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

sony e discord

Il 2022 sarà l’anno di Discord su Playstation

Giochi gratuiti Epic Store: ecco quanto costano le licenze