Se amate Half-Life e il suo remake, c’è un “museo” virtuale che dovete visitare

half-life black mesa, half-life, half-life black mesa xen museum, museo virtuale di black mesa, half-life remake,

Lo sviluppatore Crowbar Collective ha appena lanciato lo Xen Museum, una mod ufficiale che raccoglie 56 livelli giocabili altro materiale assortito tratto dallo sviluppo di Black Mesa, remake fan-made del classico Half-Life di Valve.

Più specificamente, Xen Museum è incentrato sulla parte finale di Black Mesa, ambientata sul celebre pianeta alieno che, nella versione di Crowbar Collective, è stato completamente riprogettato e attualizzato dato che la versione originale era stata spesso ritenuta “poco brillante”.

half-life black mesa, half-life, half-life black mesa xen museum, museo virtuale di black mesa, half-life remake,

Crowbar Collective ha trascorso cinque anni a completare la versione di Xen che vediamo in Black Mesa, generando una montagna di concept art, progetti e livelli work-in-progress.

Esplorando Xen Museum, i giocatori potranno esplorare tre biomi che si diramano dall’atrio principale, ognuno dei quali rappresenta un importante aspetto di Xen: Xen, Gonarch’s Lair e Interloper. Ogni bioma presenta portali multipli che conducono a una mappa specifica del capitolo e ognuno è collegato a un computer che permette ai giocatori di selezionare quale versione di sviluppo della mappa vorrebbero giocare.

“Ogni mappa ha diverse versioni, che ti portano dall’inizio del suo sviluppo fino alla fine, permettendoti in questo modo di assistere in prima persona all’evoluzione della mappa nel tempo”, spiega Crowbar Collective in merito al nuovo Xen Museum.

“Speriamo che questo tour divertente e interattivo dei nostri cinque anni intensamente difficili di sviluppo vi piaccia”, continua lo studio. “Abbiamo pensato che questa fosse una modalità davvero fresca e unica per mostrare il modo in cui un gioco può svilupparsi ed evolversi nel tempo. Non abbiamo mai visto niente di simile, e speriamo che voi ragazzi vi divertiate a giocarci tanto quanto noi ci siamo divertiti a realizzarlo!”.

Come si può immaginare, dato che si tratta di livelli work-in-progress presentati esattamente come erano in un particolare momento dello sviluppo, non tutto è lucidato a specchio, il che significa che bug e crash sono quasi garantiti e i giocatori potrebbero anche aver bisogno di ricorrere ai comandi della console per completare alcune sequenze.

Incuriositi dalla generosa possibilità data da Crowbar Collective? Allora sappiate che potete scaricare la mod ufficiale Xen Museum tramite lo Steam Workshop.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Eurogamer

Dai porno alle Vespe Piaggio, i retroscena della vita di Nobuo Uematsu

ps5 arriverà in Cina

PS5 in Cina ancora non c’è, ecco quando arriverà