Battlefield all’inseguimento di CoD: l’FPS DICE sbarca su mobile

Electronic Arts e DICE hanno rivelato di stare lavorando non su uno, ma ben due nuovi giochi di Battlefield: un nuovo episodio FPS della serie “tradizionale” per console e PC e un titolo progettato specificamente per essere giocato su smartphone e tablet.

battlefield, battlefield V, Battlefield 6, battlefield nuovo episodio, battlefield su mobile, Battlefield nuovo gioco

EA non sta rivelando troppi dettagli sul “grande” titolo per console/PC, che, solo per amore di semplicità, potremo chiamare “Battlefield 6”. Sappiamo che è stato lavorato da quattro team di sviluppo separati: DICE, Criterion, DICE LA e EA Gothenburg.

In un post di annuncio, il direttore generale di DICE, Oskar Gabrielson, ha detto che il loro “più grande team di sempre” sta “creando un’esperienza sbalorditiva di cui potrete godere nel corso del 2021”.

Il team è in modalità di playtesting e il gioco è apparentemente massivo: “Posso dirvi che è un passo coraggioso. Ha tutto ciò che amiamo di Battlefield – e porta tutto a un livello superiore. Scala epica. Guerra a tutto campo. Momenti folli e inaspettati. Distruzione che cambia il gioco. Battaglie massive, con più giocatori e più caos che mai”.

Il reveal, stando all’azienda, arriverà “presto”.

La versione mobile di Battlefield è stata invece sviluppata da Industrial Toys e la sua uscita è prevista per il 2022. Il gioco sta entrando in modalità playtesting prima del suo lancio. Secondo Gabrielson il gioco “È stato costruito da zero da iToys per rendere Battlefield una vera e propria esperienza di gioco mobile, basata sulle abilità”.

Non sorprende vedere Battlefield lanciarsi all’inseguimento di Call of Duty su mobile. Negli ultimi anni i controlli dei dispositivi mobile (e il supporto a controller di terze parti) sono diventati progressivamente più affidabili e adatti a giocare a sparatutto con titoli in prima persona competitivi.

Speriamo che i primi reveal, sia per la versione mobile che per PC/console, arrivino davvero presto.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

judgement day

Judgement | nuovo titolo in arrivo per lo spin off di Yakuza?

Apple AirTag: come funzionano, il prezzo e altro ancora