Aloy di Horizon Zero Dawn diventa un personaggio di Fortnite

Dopo Kratos di God of War, anche Aloy di Horizon Zero Dawn, un’altra IP di Sony, arriva nel mondo di Fortnite come personaggio giocabile su PS4 e PS5, assieme a nuove modalità di gioco, tornei e strumenti utili.

Mentre i fan della saga di Horizon aspettano il prossimo capitolo Forbidden West, per chi è semplicemente curioso di testare il personaggio e per chi invece è un giocatore accanito di Fortnite, non resta che partecipare al nuovo torneo Gaming Legends per provare l’outfit di Aloy.

In aggiunta all’outfit, altri oggetti legati al personaggio saranno disponibili all’acquisto nello Shop di Fortnite a partire dal 15 aprile. Tra questi sono inclusi il Blaze Canister Back Bling, il Glinthawk Glider e la Spear Pickaxe. Tutti gli oggetti e il costume di Aloy possono essere acquistati singolarmente, ma acquistando l’intero pacchetto in bundle si può sbloccare una schermata di caricamento bonus dedicata agli Skywatcher. Sono presenti anche un’emote dedicata ad Horizon, un effetto Focus e l’armatura Shield-Weaver. Inoltre, per tutti i possessori della skin di Aloy che giocano su PS5, è possibile sbloccare lo stile Ice Hunter del personaggio, basato sui cacciatori Banuk di Horizon Zero Dawn.

Infografica degli oggetti disponibili con Aloy in Fortnite

L’arma principale di Aloy è l’arco, utilizzabile nella Coppa Aloy disponibile solo su PlayStation: un torneo a coppie che prende il via il 14 aprile, le cui migliori squadre di ogni regione sbloccheranno l’Horizon Zero Dawn Bundle prima che venga lanciato ufficialmente nello shop di Fortnite. Il torneo è un normale battle royale a coppie, dove però le uccisioni fatte con l’arco valgono più punti.

Anche Lara Croft entrerà a far parte del roster di Fortnite il 16 aprile, nella modalità a tempo limitato Team Up! Aloy & Lara. In quest’altra modalità a coppie, i giocatori sono automaticamente equipaggiati come Aloy o Lara, rispettivamente munite solo di arco o doppia pistola.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE VG 24/7

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

La Londra vittoriana, un gioco di ombre e un gruppo di amici: vi racconto sei anni di campagna a Brass Age RPG

Sony investe 200 milioni di dollari nel metaverso di Epic Games