Per il compositore di Death Stranding il 31 marzo sarà un giorno importante

death stranding

Quanti di voi qui presenti hanno giocato Death Stranding?
Speriamo molti perché, al netto delle problematiche narrative e delle polemiche legate al gameplay, l’ultimo titolo di Hideo Kojima è un videogioco piuttosto prezioso dal punto di vista dell’esperienza.

Ne abbiamo già parlato con dovizia di particolari in due recensioni separate, una dedicata alla versione PS4 del titolo ed una invece dedicata alla versione PC. Per ogni recensioni ci siamo focalizzati su un fattore diverso: da una parte troviamo il gioco nella sua completezza e dall’altra ci siamo concentrati sul valore dell’esperienza quando l’aspetto tecnico non è più subordinato alle limitazioni dell’hardware

Dall’uscita della versione PC ad oggi si è parlato davvero poco di Death Stranding perché, a conti fatti, il gioco è rimasto lì dormiente a farsi acquistare e giocare da chi voleva, senza la necessità di altri disastri.

Oggi però non è così perché un tweet di Ludvig Forsell ha rimestato le acque.

Notizie importanti in arrivo per Death Stranding?

Già da qualche tempo circolava su internet un rumour che suggeriva l’arrivo di una versione Playstation 5 dell’opera ma una mezza conferma sembra essere arrivata da un tweet sibillino del compositore del gioco, Ludvig Forsell.

Il tweet recita semplicemente notizie importanti domani e considerando che Forsell non ha annunciato niente durante il corso degli ultimi mesi sarebbe legittimo aspettarsi qualcosa del tipo ehi, Death Stranding sta arrivando su Playstation 5 e Xbox Series X.

Ovviamente un tweet così poco specifico ha scatenato la fantasia dei giocatori che ha già fatto suonare le trombe di Eustachio per il ritorno di silent hill o l’acquisto di Kojipro da parte di Microsoft. No, questo genere di cose le troviamo ancora meno probabili del resto

Secondo alcuni l’annuncio potrebbe riguardare l’arrivo di Death Stranding su console Microsoft, in modo da spiegare le sempre più frequenti incursioni di oggetti a tema Kojima Productions all’interno dei video e delle foto di Phil Spencer come possiamo vedere qui sotto.

Cosa succederà?
Domani lo scopriremo tutti insieme.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

half-life alyx, half-life, valve, half-life nuovi giochi, half-life nuovi progetti, Alyx Half-Life

A un anno da Alyx, qualcosa bolle in pentola in Valve

Nuovo trailer per Narita Boy, l’action in pixel art di Studio Koba e Team 17