Rocket League | La stagione 3 inizierà i primi di Aprile

rocket league

Sono sei anni da quanto Rocket League è uscito su PC e Playstation 4 e sono sei anni che il titolo di Psyonix è una delle robe più divertenti che si possono fare nel tempo libero, sia giocato con amici che giocato in solitaria con avversari posizionati dall’altra parte del mondo.

Nel corso di questi sei anni ne sono successe di cotte e di crude: dalla creazione di una lega esportiva piuttosto interessante (e molto divertente da guardare) alla presenza di modalità alternative con cui permettere a tutti di divertirsi, in un modo o nell’altro. Il mondo di Rocket League è diventato un ecosistema bello e buono, specie dopo l’acquisto di Psyonix da parte di Epic Games avvenuto a maggio 2019.

Questo acquisto ha permesso alla compagnia di avere le risorse necessarie per mettere insieme un sistema ad abbonamenti e stagioni, esattamente come accade in Fortnite.
Il titolo al momento ha sorpassato le due stagioni e si appresta a vivere la terza, la cui data d’arrivo è stata appena ufficializzata.

La primaverile stagione 3 di Rocket League

L’account twitter ufficiale di Rocket League ha dichiarato che la terza stagione di gioco comincerà il 7 aprile. Tra le novità che questa stagione porterà troviamo un nuovo DFH Stadium, ridisegnato per l’occasione, nuove automobili, nuovi oggetti, nuove sfide internet al gioco e molto molto altro ancora.

Sono stati annunciati anche due bundle comprendenti nuove macchine speciali: il bundle dedicato al mondo delle NASCAR e il bundle dedicato al mondo della Formula 1

Qui sopra trovate il trailer ufficiale; ricordiamo a tutti quanti che Rocket League è free to play e, come annunciato prima, è estremamente divertente.
Tra le caratteristiche del gioco troviamo anche la presenza del cross play tra le varie piattaforme di gioco, come a non volerci far mancare niente.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077: ecco cosa cambia la patch 1.2

monster hunter, monster hunter rise, monster hunter rise vendite lancio, lanco monster hunter rise

Lancio col turbo per Monster Hunter Rise