The Last of Us: questa serie di fan-art vi stregherà

the last of us, the last of us fan art, the last of us fan artwork, the last of us parte 2, the last of us parte 2, the last of us parte 2 fan art

The Last of Us e The Last of Us Parte 2 sono senza dubbio fra i giochi più amati delle ultime due generazioni,  e non stupisce che artisti di tutto il mondo continuino a omaggiarla attraverso cosplay, fan-film e ovviamente fan-art. Oggi vi presentiamo il lavoro di IconicNephilim, alias David, un disegnatore che ha ricreato i momenti più salienti dei due giochi- dal laboratorio delle Luci alla magica sequenza dello zoo per arrivare alle (dis)avventure di Abby fra le rovine di Seattle– in una serie di illustrazioni dal titolo “The Journey”.

Ecco l’emozionante risultato:

Un vero e proprio viaggio commemorativo nella saga post-apocalittica e nella sua mitologia, in uno stile fotorealistico che riesce a ricreare l’art design del videogioco di Naughty Dog in maniera impressionante, grazie anche a composizioni che mettono in risalto gli iconici volti dei protagonisti.

In un certo senso, solo IconicNephilim (qui i suoi profili Twitter e Instagram) poteva portare a termine un’impresa del genere: David è infatti un volto familiare nella comunità di The Last of Us e non solo, e il suo profilo Instagram ha raccontato già molte volte alcuni lati dell’universo di Naughty Dog e molti altri (a cominciare da quello di WandaVision).

Fra le illustrazioni più suggestive troviamo quella che ritrae Ellie e Joel con le fattezze di Pedro Pascal e Bella Ramsey, o ancora quella con i protagonisti del gioco ritratti nello stile dei disegni del diario di Ellie.

Cosa ne pensate? anche voi amate omaggiare i personaggi dei vostri giochi preferiti?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

5 boss difficilissimi

5 Videogiochi con almeno un boss difficilissimo

Saturnalia | Anteprima (PC): la Sardegna è regione nera