Un classico lovecraftiano potrebbe risorgere molto presto, grazie alle mod

Call of Cthulhu: Dark Corners of the Earth, Il Richiamo di Cthulhu, giochi lovecraft, Call of Cthulhu: Dark Corners of the Earth mod,

Call of Cthulhu: Dark Corners of the Earth è un gioco a suo modo leggendario: progettato per essere il perfetto gioco dell’orrore a tema lovecraftiano, forte di una trama ispirata e paraletteraria e di strette collaborazioni con Chaosium e la linea gdr de Il Richiamo di Cthulhu, il titolo di Headfirst affondò come una pietra alla sua uscita iniziale a causa di alcuni pesanti problemi tecnici. Ma come disse Lovecraft, non è morto che può attendere eternamente, e come il Grande Cthulhu forse anche Dark Corners avrà una possibilità di resurrezione. L’utente sucklead ha infatti dato alla luce DCoTEPatch, un’estensione che permette al gioco di eseguire Vortex, il Mod Manager di Nexus Mods e dunque di installare mod degli utenti.

Call of Cthulhu: Dark Corners of the Earth, Il Richiamo di Cthulhu, giochi lovecraft, Call of Cthulhu: Dark Corners of the Earth mod,
Ah, la cara vecchia Innsmouth!

Ciò significa che questo gioco vecchio di 15 anni può finalmente supportare tutti quei miglioramenti e rifiniture che forse all’epoca avrebbero potuto dargli un’esistenza meno claudicante.

Ora Dark Corners of the Earth ha anche una pagina su NexusMods, anche se finora ospita solo un paio di aggiornamenti grafici: Creepy HDR ReShade e un pacchetto di texture da 5,5 GB chiamato Sharp Corners of the Earth.

Uscito nel 2005 e prodotto da Bethesda e 2K Games, Dark Corners of The Earth è un gioco ufficiale de Il Richiamo di Cthulhu che, al netto dei suoi problemi (basta dare un’occhiata a uno dei tanto longplay su YouTube per capire quanto fosse obsoleto-anche graficamente-già ai suoi tempi), è passato alla storia per la sua capacità di adattare La Maschera di Innsmouth, uno dei racconti più suggestivi ed essenziali di Howard Phillips Lovecraft e del Ciclo di Cthulhu.

In particolare, Dark Corners of the Earth rimane memorabile per sequenze come la fuga dall’hotel di Innsmouth e l’arrivo del Grande Dagon, bellissime trasposizioni di elementi topici della mitologia lovecraftiana.

Ora, grazie al duro lavoro di sucklead, forse il gioco potrà far sì che molti giocatori amanti del Solitario di Providence possano goderselo al meglio.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE PC Gamer

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

doom eternal

Cercate un po’ di testosterone? Abbiamo trovato degli artwork bellissimi di Doom Eternal che potrebbero fare al caso vostro

Keanu Reeves da bambino

Lo riconoscete? Si dice sia un vampiro, è diventato un meme e gli hanno ammazzato il cane