Fatevi scaldare il cuore da questo cosplay tra persone che si vogliono bene in Horizon Zero Dawn

Prima che Sony decidesse di trasformare le sue esclusive Playstation in titoli multipiattaforma, Horizon era uno dei titoli più forti su cui la compagnia poteva puntare.

Le avventure open world di Aloy, in una luogo profondamente affascinante popolato da macchine gigantesche, hanno fatto breccia nel cuore di centinaia di migliaia di giocatori imponendosi come una delle esperienze da fare se si possiede una console Sony, il tutto nonostante qualche difettuccio.

Horizon Zero Dawn, sebbene sia tecnicamente enorme, non è il gioco più divertente della storia ed ha la recitazione dei personaggi un po… claudicante per così dire, tra facce non sempre convincenti e sguardi un po’ da pesce lesso. Questo fortunatamente non vale per i nostri personaggi principali che sono realizzati con un livello di attenzione ai dettagli di molto superiore alla media.

Leggi anche: Horizon Zero Dawn su PC è una gioia per gli occhi, parola di fotografo. La Recensione

Tra questi troviamo, oltre ad Aloy, anche il personaggio di Rost. Chiunque abbia almeno cominciato il gioco sa bene di quanto sia importante tale personaggio all’interno dell’alchimia del titolo ed è ben consapevole di quanto esso sia importante per la nostra protagonista.

Nel cosplay che abbiamo scelto oggi quello che andiamo a rivivere grazie ai artisti del caso, è un momento di tenere affetto padrigno/figlia tra i due: l’educazione alla caccia, saper tendere un arco, saper prendere la mira e concentrarsi. Per quanto ad una semplice lettura questi dati possano sembrarci sterili e poco utili, nel mondo di Horizon Zero Dawn i momenti tra Rost e Aloy rappresentano alcuni tra i cardini di un rapporto che sarà poi molto importante durante lo svolgimento del gioco.

Evitiamo comunque gli spoiler e godiamoci questo splendido cosplay, azzeccato in quasi tutto e capace di riportare in maniera fedele quei momenti con persone in carne e ossa. E non dimentichiamo di lasciare un like a @aliengynoid per l’impegno profuso.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Dota 2 Dragon’s Blood: ecco l’ultimo trailer prima del lancio

the last of us, the last of us parte II, playstation 5, playstation 5 the last of us, playstation 5 personalizzata the last of us,

The Last of Us: ecco una PlayStation 5 uscita dritta dal mondo di Joel ed Ellie