Lo studio di Little Nightmares è al lavoro su una nuova IP

Gli sviluppatori di Tarsier Studios, lo studio che ha creato Little Nightmares e il suo secondo capitolo, hanno rivelato di star lavorando in questo momento a una nuova IP.

Little Nightmares II è uscito solo da pochi giorni sul mercato eppure lo studio dietro il suo sviluppo è già al lavoro su un nuovo progetto. Little Nightmares è un gioco stealth e horror dove il giocatore si muove attraverso una serie di ambienti disturbanti che ricordano sempre più spesso le paure ataviche dell’infanzia. Qui potete leggere le nostre considerazioni riguardo i Boss.

Durante i lavori a Little Nightmares II, lo studio di Tarsier era statao acquisito dall’Embracer Group, una holding videoludica svedese al cui capo c’è THQ Nordic, e che al suo interno attualmente ci sono circa 58 studi divisi in 8 diverse società principali (THQ Nordic, Amplifier Game Invest, Coffee Stain Holding, DECA Games, Easybrain, Koch Media e Saber Interactive).

È evidente che, adesso, per Tarsier ci sono nuovi piani in tavola nonostante il meritatissimo successo di Little Nightmares. Infatti, l’Embracer Group ha annunciato che Tarsier Studios si è già messo al lavoro da parecchio tempo su una nuova IP, e Lars Wingefors, CEO di Embracer Group, ha affermato che i lavori di tale videogioco sono stati il motivo principale per cui il gruppo ha scelto di acquisire lo studio. Ciò è emerso da un report finanziario della holding.

Little Nightmares II è uscito sotto l’etichetta di Bandai Namco, quindi l’Embracer Group non sta avendo guadagni diretti dal lancio del gioco. Tuttavia lo stesso Wingefors si è detto soddisfatto ed emozionato dal successo del sequel, soprattutto in previsione dei prossimi giochi che Tarsier svilupperà per la sua holding.

Sono molto entusiasta all’idea che abbiano realizzato di nuovo un gioco del genere, perché il primo gioco è stato accolto molto bene. Avendo completato questo gioco, ora si muoveranno per creare una nuova IP.

Lars Wingefors

Non abbiamo ancora dettagli su questo nuovo videogioco in sviluppo da Tarsier, in questa nuova avventura con l’Embracer Group, ma siamo sicuri che presto ne sentiremo parlare.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gamerant

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

persona 5 strikers recensione

Persona 5 Strikers – Recensione (PS4)

Dota: Dragon’s Blood, il nuovo trailer ci mostra tanti nuovi eroi