HOME » news

Arriva Shakespeare Showdown, un Romeo e Giulietta in pixel-art

shakespeare showdown, shakespear late showdown, romeo e giulietta, videogioco romeo e giulietta, enchiridion

Può la magia di Shakespeare rivivere in un videogioco?

La risposta è sì, secondo un gruppo di creativi torinesi che nel corso del 2020 ha lavorato a Shakespeare Showdown, videogioco basato sull’immortale Romeo e Giulietta, capolavoro della letteratura britannica rappresentato per la prima volta nel 1597 e divenuta una delle più importanti opere teatrali della letteratura mondiale.

shakespeare showdown, shakespeare late showdown, romeo e giulietta, videogioco romeo e giulietta, enchiridion

Dopo un lungo di preparazione, in occasione di San Valentino Shakespeare Showdown verrà presentato al pubblico in una speciale diretta streaming su YouTube il 14 febbraio alle 21:00 (riproposta anche lunedì 15 e martedì 16 alla stessa ora) dal titolo di Shakespeare Late Showdown.

Shakespeare Shodown è un progetto che unisce in maniera innovativa una delle opere più famose e amate del Bardo di Avon con una confezione tecnica che fa del suo cavallo di battaglia l’estetica retro in pixel-art.

Incuriositi? Intrigati dall’idea? Allora lo Shakespeare Late Showdown è quel che fa per voi: durante la serata il team di sviluppo e gli artisti coinvolti racconteranno la genesi e la produzione del videogame attraverso interviste, sketch, momenti di backstage e sessioni di musica, il tutto con l’obiettivo di raccontare l’ambizioso progetto. Inoltre, i partecipanti potranno partecipare a una sorta di live Q&A direttamente attraverso la chat dell’evento, un’occasione senza dubbio interessante per conoscere le menti dietro il progetto.

Per partecipare sarà necessario iscriversi all’indirizzo www.enchiridion.eu/shakespeareshowdown.

Effettuando l’iscrizione, la produzione invierà una mail di invito alla live poche ore prima dell’inizio.

shakespeare showdown, shakespeare late showdown, romeo e giulietta, videogioco romeo e giulietta, enchiridion

Shakespeare Showdown è un progetto che riunisce talenti provenienti da vari campi (inclusi ovviamente gli attori Iaia Forte, Manuela Mandracchia e Tindaro Granata, che recitano nel gioco) per dare nuova vita a un classico di ogni tempo, che siamo certi non mancherà di sorprendere.

In caso la presentazione sia di vostro gradimento, il gioco sarà preordinabile a partire dal 17 febbraio sul sito ufficiale (www.enchiridion.eu/shakespeareshowdown), e disponibile per PC dal 27 marzo 2021.

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Elliot Page da piccolo

L’avete riconosciuto? È connesso con un’entità soprannaturale e quando suona il violino gli si rovesciano gli occhi

Taiwan, la Commissione Rating conferma alcuni giochi in arrivo - copertina

Taiwan, la Commissione Rating conferma alcuni giochi in arrivo