Quanto hanno venduto PS5 e Xbox Series X|S? Meno del previsto

ps5 xbox series x dati di vendita

Come tutti sappiamo, la next gen ha avuto ufficialmente inizio la scorso Novembre 2020, ma è altrettanto noto che per molti, moltissimi appassionati in tutto il mondo, quelle date sono state soltanto indicative. PS5 è attualmente introvabile (e la sensazione è che lo rimarrà ancora per tanto), Xbox Series X|S appaiono e scompaiono dagli scaffali dei negozi e, anche in questo caso, si è generata una vera e propria corsa all’acquisto. Tuttavia, proprio a causa di questa introvabilità, la domanda sorge spontanea: quanto hanno venduto le console next gen?

Non è facile rispondere a questa domanda, in quanto gli accordi di fornitura dei componenti hanno letteralmente legato le mani di Sony e Microsoft, creando i problemi di produzione che hanno, di fatto, generato la fortuna degli scalper, i “bagarini di console”. Ciononostante, Ampere Analysis, una società di ricerca e di analisi di dati, ha messo la situazione sotto la lente di ingrandimento arrivando alla conclusione che, allo stato attuale, entrambe le console hanno eguagliato le performance degli hardware precedenti, o addirittura fatto peggio.

Qual è la situazione attuale di Playstation 5 ed Xbox Series X|S?

quanto ha venduto ps5
Stando alle dichiarazioni Sony, Playstation 5 è la console con le vendite migliori di sempre.

Come abbiamo ampiamente premesso, i dati di vendita di entrambe le console next gen sono state pesantemente segnate dalla pandemia, che è alla base della loro pressoché totale assenza di entrambe gli hardware. Tuttavia, ciò non ci impedisce di analizzare i numeri per come sono sempre: freddi e spietati.

A partire dalla loro release ufficiale fino ad oggi, le due console Microsoft hanno venduto 2,8 milioni di unità. Prendendo in esame lo stesso lasso di tempo, Xbox One aveva totalizzato vendite leggermente superiori, pari a 2,9 milioni di unità, nonostante il suo lancio fosse avvenuto su un numero di mercati minore rispetto a quelli di Xbox Series X|S. Non è chiaro a cosa sia imputabile questa performance, ma l’azienda di Redmond sta già agendo per recuperare terreno sia attraverso il Game Pass che con un maggior coinvolgimento della sua utenza.

Forse anche per questa ragione, Xbox Series X|S continueranno ad essere il “centro di gravità” delle strategie commerciali della grande M almeno fino al 2025.

Sony invece, con i suoi 4,2 milioni di console vendute, è riuscita quasi ad eguagliare i dati di vendita di Playstation 4, anche se, occorre ricordarlo, la console in questione fu lanciata solo successivamente in Giappone, uno dei mercati migliori e più redditizi per il colosso nipponico. Il day one di PS5, come ben sappiamo, è avvenuto in contemporanea a livello mondiale, portando Sony a dichiarare di essere in presenza della console con le vendite migliori di sempre. Secondo le stime di Ampere Analysis, senza la pandemia Playstation 5 avrebbe potuto raggiungere una base installata di oltre 5 milioni di unità.

Non è dato sapere come si evolveranno le situazioni di Playstation 5 e di Xbox Series X|S, ma ciò di cui siamo sicuri è che sia Sony che Microsoft cercheranno di superare quanto prima gli ostacoli generati dalla pandemia.

Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti in merito.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

cd project red hacker attack

Sembra che qualcuno abbia comprato il codice sorgente di Cyberpunk 2077 e The Witcher 3 sul dark web

ritardi bandai namco little nightmares 2

Mettere la mani su Little Nightmares II si sta rivelando un vero incubo per i videogiocatori britannici