HOME » news

Lo avete riconosciuto? Ha perso 5000 dollari al blackjack in streaming ed è stato bannato ripetute volte da Twitch

sodapoppin

Il ragazzo che vedete qui sopra al giorno d’oggi guadagna qualche centinaio di migliaio di dollari all’anno, ha un patrimonio che si conta in milioni di dollari ed è uno degli streamer più popolari sulla piattaforma Twitch.

Chi è?
Ma è Sodapoppin, una delle personalità più in vista del magico mondo di Twitch, conosciuto presso l’anagrafe statunitense come Chance Morris.

La sua storia nel mondo dell’intrattenimento digitale è piuttosto lunga.

Sodapoppin proviene da una famiglia piuttosto numerosa con un totale di sette fratelli maggiori. Era un eccellente studioso durante il periodo della scuola superiore.
Dopo il diploma, si è iscritto all’Università del Texas che ha poi lasciato poco prima di completare il percorso di laurea. Sodapoppin, nel tentativo di migliorare la sua carriera da giocatore professionista, si è addirittura trasferito in Michigan.

Da giovane, Sodapoppin aveva un grande interesse per i giochi Xbox.
Il suo primo tentativo di carriera nel mondo dei giochi online risale al 2009 sul sito web Xfire (quanti ricordi…). Ha lanciato la sua carriera nel mondo di Twitch durante il novembre 2011, inizialmente giocando a World of Warcraft dove ha ottenuto ottimi risultati nel circuito competitivo, motivo per cui è diventato particolarmente conosciuto. Con il passare del tempo Sodapoppin ha reso i suoi contenuti video sempre più variegati, con una corrispondente crescita di seguito.

Dopo un primo periodo di monopolio a tema World Of Warcraft, Chance Morris ha deciso di mettere in pausa lo streaming di World of Warcraft a causa dell’assenza di divertimento, a suo dire. Tutto questo è stato dichiarato il 4 Febbraio 2015.

Dopo Warcraft è iniziato il periodo buio di Sodapoppin, giocando a Blackjack online sui siti web dei casinò, vincendo e perdendo migliaia di dollari in un dato giorno.

Anche il più famoso degli streamer della piattaforma viola non è al di sopra delle regole e delle leggi che guidano l’uso della piattaforma di streaming digitale.

Sodapoppin si è trovato più volte dalla parte sbagliata delle regole di Twitch. Molte volte durante la sua carriera lo streamer è stato bandito per le motivazioni più disparate: dalle molestie sessuali nei confronti di qualcuno dello staff di Twitch, allo streaming di video non esattamente legali alla platea di spettatori. Ogni singola volta Sodapoppin ha attribuito molti dei suoi reati alle attività degli hacker, l’ultima volta dello streamer è relativo ad Aprile 2018.

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

instinction, hashane interactive, instintion survival game dinosauri

Dino Crisis ha finalmente un degno successore

Siete pronti a 50 minuti di Nintendo Direct?