Il successo di Nier Automata e Final Fantasy XIV ha sorpreso Square-Enix


Sembra che Square Enix sia piuttosto contenta di come stia guadagnando i suoi soldi.
La loro storia assomiglia a quella di Capcom che dopo un periodo buio è riuscita a tirare fuori un titolone da novanta in grado di macinare vendite su vendite.

[amazon_link asins=’B072N357CC,B00ESBHFX2,B079NCC8CX,B01N2NOOSR,B00ESBHG3Q’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5b0b5c52-5517-11e8-9506-6b4822602b04′]

Il Monster Hunter World di Square Enix però ha la forma di un’ androide e delle curve generose ed è stato aiutato da quattordicesimo capitolo di una saga davvero importante; questi due titoli non sono altro che Nier Automata e Monster Hunter World

Come è andata l’ultima annata di Square Enix?

Square-enix successo

La tabella soprastante mostra come l’andamento delle vendite di Square Enix nel corso dell’anno fiscale 2017-2018 abbia subito incrementi del 20% circa rispetto a ciò che l’azienda aveva previsto per se. Questo incremento è stato dato da trainato dalle vendite di titoli come NieR: Automata o dalla vendita di espansioni e servizi interni a titoli come Final Fantasy XIV o Dragon Quest X (che ricordiamo ai meno avvezzi essere il capitolo MMORPG della storica saga Square-Enix).

 

A tal proposito sono state rilasciate dichiarazioni da Square-Enix stessa in seguito al report finanziario:

“Noi trattiamo l’intrattenimento digitale attraverso la pianificazione, lo sviluppo, la distribuzione e il supporto di numerose cose, principalmente videogiochi. I nostri contenuti di intrattenimento digitale sono creati cercando di andare incontro ai consumatori e alle loro abitudini di consumo, sia per quanto riguarda le console di gioco che utilizzano sia per le fasce d’età. In tal senso negli ultimi anni abbiamo potenziato il settore che tratta i dispositivi portatili come gli Smartphone per cercare di avvicinarci a tale utenza.

Alla fine dell’anno fiscale 2017-2018 abbiamo potuto constatare come, rispetto al precedente anno, le vendite di titoli come Dragon Quest XI: Echoes of an elusive Age o Final Fantasy XII The Zodiac Age non sono riusciti a riprendere in vendite i risultati ottenuti nel corso del precedente anno fiscale.

A sorprenderci invece è stato l’altissimo margine di vendite, specie in digitale, di titoli usciti nel corso del precedente anno fiscale come NieR: Automata (uscito a febbraio 2017, quindi facente parte dell’anno fiscale 2016-2017) che hanno portato a un consistente aumento dei ricavi.

La nostra Line up mobile composta da titoli come “Final Fantasy Brave Exvius”, “Hoshi No Dragon Quest” “Dragon Quest Super Light” e Kingdom Heart Union X” sta continuando a mostrare i denti ed è in crescita regolare rispetto allo scorso anno. La vera sorpresa è legata al nostro settore di giochi di ruolo online con multiplayer massivo o MMORPG; i ricavi dovuti alle espansioni di Final Fantasy XIV e Dragon Quest X sono state notevoli e sono stati un riflesso dell’aumento dei giocatori abbonati al servizio oltre che della vendita delle espansioni. Il guadagno è stato notevole in tal senso arrivando addirittura al 30.4% rispetto al precedente anno.

L’ambiente che circonda l’azienda è nel bel mezzo di un sacco di cambiamenti che riguardano le metodologie con cui si guarda il consumatore e si creano contenuti appositamente per lui e per i suoi dispositivi, che siano console o la combinazione di smartphones, tables o personal computers; il mercato europeo e nordamericano sta diventando sempre più competitivo al riguardo.”

 

Il futuro di Square-Enix si prospetta roseo?

L’ultima sorpresa arriva con un’ altro stralcio proveniente direttamente dal report finanziario di Square Enix.

Square-Enix final fantasy XIV

Tali dati suggeriscono come Square-Enix abbia previsto per la fine del seguente anno fiscale (quindi Aprile 2019) ulteriori guadagni, dovuti probabilmente al lancio di titoli come Shadow Of The Tomb Raider e Kingdom Hearts III, entrambi previsti entro la fine dell’anno fiscale.

Square-enix nier automata final fantasy xiv

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Rocket League, supporto per i party cross-platform in arrivo in estate

Rocket League, supporto per i party cross-platform in arrivo in estate

monster hunter: generations ultimate

Monster Hunter: Generations Ultimate annunciato su Switch