HOME » news

C’è un dettaglio nascosto che collega Jojo a Resident Evil 2

resident evil 2 remake kotaro

Uno dei videogiochi più interessanti degli ultimi anni è stato senza dubbio il remake di Resident Evil 2, uscito grazie agli sforzi di Capcom durante il 2019.

Resident Evil 2 Remake è al giorno d’oggi uno dei migliori survival horror sulla piazza grazie ad un comparto grafico di primissimo livello, ad un gameplay incredibilmente divertente e ad una lunga serie di accortezze che rende il gioco affascinante anche a chi, della saga non conosce nulla.

Una di queste accortezze è un dettaglio molto divertente che richiama un nome molto in voga tra gli appassionati di animazione: il nome di Jojo.

Cosa c’entra Jojo con Resident Evil 2?
Scopriamolo insieme.

Qualcuno ha messo un riferimento a Jojo in Resident Evil 2

Nell’originale Resident Evil 2, sull’armadietto su cui si appoggia il corpo morente di Marvin Branagh, c’è una scritta che riporta il nome Jojo.

Già Hideki Kamiya, qualche anno fa, fece notare la presenza di questo citazione all’interno del gioco con un tweet dove si assegnò la paternità del colpo di genio. Questo easter egg fu portato alla ribalta da un episodio della popolare serie Did You Know Gaming.

Leggi anche: Resident Evil 2 (Remake) | Recensione

Ma cos’è questo Jojo di cui tutti parlano?
Jojo non è altro che il nome di uno dei protagonisti storici del popolarissimo manga Jojo’s Bizarre Adventure, conosciuto da noi come le Bizzarre Avventure di Jojo e tornato alla ribalta grazie ad una serie animata divisa in plurime stagioni cominciata nel 2012. Jojo è diventato nel corso degli ultimi anni una vera e propria fabbrica di meme tra citazioni e riferimenti, motivo per cui trovare una citazione nell’ultimo Resident Evil 2 Remake ci riempie di gioia.

Il dettaglio in questione si trova sulla targhetta di un armadietto. L’armadietto che si trova poco sopra il cadavere di Marvin Branagh, l’ufficiale di polizia ci accoglieva nelle prime fasi del gioco. Anche nella versione nel 2019 del gioco l’armadietto è presente, anche se non nella stessa posizione.

Come se non bastasse l’internet ci ha messo poco per far fruttare queste informazioni, facendo esplodere diverse mod sull’argomento che sostituiscono i modelli poligonali di Leon Kennedy e del Tyrant con Jotaro Kujo e Dio.

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

The Legend of Zelda: Skyward Sword HD, The Legend of Zelda Switch, The Legend of Zelda: Skyward Sword HD Nintendo Switch, The Legend of Zelda: Skyward Sword HD fumetto, The Legend of Zelda: Skyward Sword HD Nintendo Switch fumetto

Rinfreschiamoci la memoria con questo fumetto gratuito di zelda

Rustler | Anteprima (PC): GTA nel Medioevo